mercoledì 13 luglio 2016

Panini occhio di bue con confettura di albicocche

Ci sono dei panini che faccio abbastanza spesso anche se non sono per niente light, se poi ci aggiungo anche della confettura ..... non si dovrebbero proprio preparare ;(
Questi (che avevo fatto e pubblicato a maggio 2013) si chiamano "Kolache" e sono dei biscotti ceco-slovacchi, anche se io li considero panini dolci. Con lo stesso impasto ho fatto anche 9 panini tondi senza farcitura. 
Adesso che fa caldo, ho usato licolfico preso direttamente dal frigo per fare il primo impasto, ed è lievitato meravigliosamente. Ma se licoli è un poco debole o si è in una stagione meno calda, è consigliabile fare 2 o 3 rinfreschi prima di usarlo. 

Primo impasto
  • 100g di licolfico
  • 30g di latte
  • 70g di farina di forza
In una ciotola ho sciolto licolfico con il latte, aggiunto la farina di forza e mescolato bene. Ho lasciato lievitare, in luogo fresco, coperto con pellicola per alimenti ed una salvietta di cotone, per tutta la notte

Secondo impasto
  • 70g di latte caldo
  • 45g di burro a pezzi
  • 30g di zucchero vanigliato
  • tutto il primo impasto
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di aroma arancia
  • 1/3 cucchiaino di noce moscata
  • 200g di farina di forza
  • 1/3 cucchiaino di sale 
Ed inoltre ho usato
  • marmellata di albicocche (la ricetta è in fondo a questa pagina)
  • granella di cioccolato
La mattina successiva ho fatto sciogliere il burro a pezzi nel latte caldo insieme allo zucchero vanigliato, appena si è raffreddato ho unito il primo impasto e tutti gli altri ingredienti escluso il sale, ho fatto mescolare per breve tempo e fatto riposare per 15 minuti (autolisi), quindi ho aggiunto il sale e fatto mescolare bene.
Ho travasato in una ciotola appena unta, coperto con pellicola alimentare e con una copertina leggera, fatto lievitare per 3 ore  circa.
Nel primo pomeriggio ho diviso l'impasto in 9 pezzi da 50g circa e 4 da 35g, fatto delle pieghe a tre e formato delle palline che ho messo a lievitare nella leccarda coperta da carta forno.
Dopo 2 ore, con le dita ho schiacciato al centro le 4 palline da 35g e formato un incavo in cui ho messo un cucchiaio di confettura di albicocche e sopra la granella di cioccolato. 
Quando la lievitazione era diventata idonea per la cottura, 3 ore circa dal momento della formazione delle palline, ho fatto cuocere in forno preriscaldato a 220°C per 10 minuti, ed a 200°C fino a cottura e doratura.
La produzione odierna è pronta, i panini tondi li ho portati alla lezione di cucina fatta lunedì scorso, ci servivano per fare la scarpetta ;) gli occhi di bue erano per la mia colazione, ma ne ho mangiato subito uno, appena cotto, anche se non era affatto ora di colazione ma tardo pomeriggio:)
Non c'è che dire anche gli occhi di bue sono ottimi!

Per la confettura di albicocche
Ho spezzettato le albicocche, aggiunto lo zucchero ed il succo di limone e lasciato macerare in frigo per tutta la notte. Quindi ho fatto cuocere fino a quando la confettura è risultata della giusta consistenza. L'ho travasata in un vasetto precedentemente sterilizzato, chiuso ermeticamente e lasciato capovolto fintanto che si è raffreddato.



*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli) 
*******************************


3 commenti:

  1. Per una delizia simile, ogni occasione è quella buona! Io non mi sarei fermata ad uno, la colazione sarebbe decisamente saltata!! Baci cara Socia!

    RispondiElimina
  2. WOW! stupendi!
    Che bello rileggere le tue ricette con calma e soprattutto commentarle. In questi mesi sono stata latitante, giocoforza, dal mio blog e anche dai blog amici. Ma per fortuna che ci sono i social, almeno ho visto le meraviglie che cucini e sforni.
    Questi panini sono talmente belli che li ho messi nella wish list.
    Buona giornata cara Anna

    RispondiElimina
  3. Ma che bontà, anche da noi non sarebbero arrivati a colazione...
    Strasupercarpiato!!!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)