giovedì 24 settembre 2020

Pane nel mondo: Tashkent Non style bread (Uzbekistan)

Tashkent Non style bread (Uzbekistan)

Ormai non riesco a fare a meno di farmi tentare dalla Cuochina. Questo è quello che ci ha mostrato di recente "Tashkent Non style bread (Uzbekistan)", dite che si possa resistere? Certo che l'ho fatto, ma con licoli, ed è buonissimo!
E' stato pubblicato nel blog "Quanti modi di fare e rifare" con la tag "il pane nel mondo", insieme ad una spiegazione sintetica di questo pane:
"Il rispetto per il "Non" è rispetto per il paese"- (Proverbio Uzbeko)  La parola "non" deriva dal persiano, dove talvolta viene traslitterata "na’an" o semplicemente "naan". In tutta la regione, la parola si riferisce a focacce preparate con una varietà di farina di frumento, pasta madre e cotte in grandi forni di argilla (tandoor). 
Questo pane viene preparato in molte forme e dimensioni e con sapori diversi, in Iran, in Asia centrale turca, in Afghanistan, Pakistan, India del Nord e nella provincia occidentale di Xinjang in Cina. 
Per il resto, rimando al blog della Cuochina

Grazie Cuochina, i tuoi suggerimenti sono sempre eccellenti!


Ingredienti per 2 pani
70 g licoli attivo
100 g acqua tiepida
5 g di zucchero
100 g yogurt Matsoni
15 g cucchiaio di olio evo
200 g farina di forza
75 g farina debole
40 g farina integrale
un pizzico di sale
semi di sesamo neri
Totale ingredienti 600 g

Preparazione
Sciogliere licoli, rinfrescato precedentemente almeno due volte, nell'acqua tiepida con lo zucchero, lo yogurt e l'olio.
Unire le farine setacciate insieme al sale ed impastare per 10 minuti circa. Formare una palla e  sistemarla in una ciotola leggermente oliata. Coprire con un canovaccio umido. Lasciare lievitare al caldo fino al raddoppio (per il tempo: dipende dalla stagione).
Dividere l'impasto in due pezzi da 300 g ognuno, arrotondarli a palla, coprire e lasciar lievitare per circa 2 ore (in questo tempo fare per due volte delle pieghe a tre).

Il mio modo di intrecciare il bordo 
Lavorare un pezzo di impasto per volta, sistemarlo sopra ad un foglio di carta forno leggermente infarinato, appiattirlo usando prima le mani e successivamente il matterello. Al centro fare la forma di un cerchio con un piccolo piatto, senza tagliare l'impasto. 
Tagliare 24 striscioline che partono dal bordo del piccolo piatto ed arrivano al bordo finale, come si vede nella foto.

Passare la strisciolina 1 sotto la 2  (che è alla sua sinistra) e fermare la punta, con la pressione delle dita, all'inizio della strisciolina 2 (assicurarsi di aver lasciato uno spazio al centro dell'anello della strisciolina 1 in cui verrà infilata la strisciolina 24 per chiudere l'intreccio). 
Passare la strisciolina sotto la 3 (che è alla sua sinistra) e fermare la punta, con la pressione delle dita, all'inizio della strisciolina 3
Passare la strisciolina sotto la 4 (che è alla sua sinistra) e fermare la punta, con la pressione delle dita, all'inizio della strisciolina 4
Continuare in questo modo fino alla strisciolina 23 

Per ultimo infilare la strisciolina 24 nello spazio al centro dell'anello della strisciolina 1 e fermare la punta, con la pressione delle dita, all'inizio della strisciolina 1 per chiudere l'intreccio.

Con un cucchiaino inclinato fare dei solchi a forma di sole. Mettere i pani sopra la placca da forno, coprirli e lasciar lievitare per 1 ora e 30 minuti circa. Preriscaldare il forno a 200°C. Raggruppare al centro del pane un po' di sesamo nero, schiacciare delicatamente con le dita tutta la parte centrale per non farla gonfiare, infornare e cuocere per circa 20 minuti, o fino a quando diventa dorato.

Questo è l'interno del bordo, molto soffice e buonissimo



*******************************
******************************




giovedì 10 settembre 2020

Pane nel mondo: Crumpets (Regno Unito)

Crumpets (Regno Unito)

Neanche questa volta sono riuscita a resistere alla tentazione di ciò che ha pubblicato la nostra Cuochina recentemente. Ci ha mostrato nel blog "Quanti modi di fare e rifare" con la tag "il pane nel mondo" un pane poco usuale: "Crumpets" (pane del Regno Unito) corredato da una spiegazione sintetica dello stesso:
I Crumpets sono delle piccole focaccine rotonde, cotte sulla piastra e consumate principalmente nel Regno Unito, in Irlanda e in alcune aree del Commonwealth.
Queste focaccine, chiamate ancora oggi in alcune regioni picklets, sono state descritte come originarie del Galles, laddove i forni per cuocere il pane comune non erano disponibili ed hanno fatto parte della dieta quotidiana gallese fino al XIX secolo.
Per altre notizie rimando al blog della Cuochina

Volevo assolutamente provarci anch'io ed ho fatto una prova con degli stampini che avevo, ma sono risultati non adatti, l'impasto si era attaccato da tutte le parti e non riuscivo a estrarre i crumpets. Che disastro!  
Ma, lampo di genio, ho una pentola non molto grande che, fortunatamente, non fa attaccare i cibi e ci ho riprovato. Mi sembra venuto abbastanza bene anche se invece di tre ne ho fatto uno solo grande da dividere in enne parti. Potrebbe andare, vero?  
 
Grazie Cuochina per tutto quello che ci mostri, i tuoi suggerimenti sono sempre eccellenti!

Ingredienti
90 g di farina di forza
3 g lievito secco attivo
2 g di sale
160 g di latte intero
10 g zucchero di canna

Procedimento
Mescolare lo zucchero ed il lievito nel latte tiepido. Coprire e attendere 15 minuti circa finché non diventa spumoso. Setacciare la farina con il sale ed aggiungere al latte. 
Mescolare con una frusta, coprire e lasciare lievitare per circa 40 minuti in luogo tiepido finché non raddoppia. Ungere, con un po' di burro oppure olio, uno o più stampi antiaderente 
Versare il composto e cuocere a fiamma bassa finché non compaiono i buchi sulla superficie e il crumpet ha raggiunto quasi la cottura omogenea.
Girarlo dall'altro lato e cuocere per ancora qualche minuto, facendo attenzione a non farlo bruciarle. 
Servire caldo con burro oppure miele o marmellata, secondo i propri gusti.
Io ho usato un velo di burro e abbondante confettura di more di gelso home made.