giovedì 17 dicembre 2020

Mostaccioli napoletani per Natale 2020

La Cuochina ci ha spronato a rimettere nel circuito dei “Quanti modi di...” alcune delle ricette dei suoi grandiosi “Menù” (ne abbiamo già ri-rifatte alcune che si possono vedere qui). 
E dato che si sta avvicinando Natale ci ha proposto (qui e anche in Facebook qui) di rifare l'ottima ricetta natalizia napoletana di Vicky del blog "Arte in cucina". 
Noi di "Quanti modi di fare" li abbiamo realizzati a dicembre 2012 (qui per vedere tutte le nostre versioni). La mia versione di dicembre 2012 è qui (Menù 2012 della Cuochina)


Queste sono le due versioni dei "Mostaccioli" che ci ha presentato Vicky nel 2012:
1) MOSTACCIOLI AL CIOCCOLATO E RIPIENI, dolci napalizi napoletani senza glutine 
I miei mostaccioli napoletani del 2020
Non sono molto diversi da quelli del 2012, di base la ricetta è la stessa con piccolissime modifiche. Certamente sia allora che adesso ho usato farine con glutine.
Mi ha fatto molto piacere riprendere una ricetta di 8 anni fa, oltre che per la bontà anche perché mi ha fatto sentire più giovane 😀

Ingredienti
100 g mandorle frullate grossolanamente
130 g mix farina auto lievitante 00 per biscotti
50 g farina di avena
70 g farina debole
10 g cacao amaro
120 g zucchero semolato
30 g pasta d'arancia
5 g di spezie frullate: cannella, chiodi di garofano, semi d'anice, noce moscata, semi di finocchietto
75 g di acqua calda
15 ml liquore d'anice
un pizzico di sale

Per la glassa
cioccolato fondente
gocce di cioccolato fondente

Per il ripieno
- buccia di arancia candita frullata
- confettura di more di gelso

Procedimento
Frullare finemente le spezie. Impastare tutti gli ingredienti e formare una palla, lascar riposare in frigo per un'ora circa ma anche di più.
Stendere l'impasto con l'aiuto di due fogli di pellicola per alimenti per evitare che si attacchi in tutti i posti, ritagliare a forma di losanghe e cuocere in forno preriscaldato a 160°C per 15 minuti.


Per i mostaccioli ripieni, mettere sulla sfoglia tagliata a losanghe un cucchiaino di frutta candita frullata mista a confettura di more di gelso, coprire con un'altra sfoglia, pressare i bordi e far cuocere.

Quando si raffreddano, sciogliere il cioccolato a bagnomaria, con l'aiuto di un cucchiaio ricoprire i mostaccioli di cioccolato fuso e mettere ad asciugare per una notte o più.

Nel caso avanzassero (difficile 😄), conservarli in una scatola di latta ben chiusa 


Buon Natale e Felice Anno nuovo a tutti




domenica 6 dicembre 2020

Panini con yogurt e foglie di carote

E dopo tanto tempo eccomi a rifare uno dei meravigliosi impasti della Cuochina e precisamente l'impasto base numero 10 che dà sempre tante soddisfazioni.
Ho provato a utilizzare delle foglie di carota, me ne erano avanzate un po' dal pesto che ho preparato recentemente e che ho pubblicato su "anna solo anna" dove spiego come ne sono venuta in possesso.
Il pesto è buonissimo, ma anche il pane è fantastico con quel leggero profumo dolciastro della carota.
E' sempre piacevole riprendere le ricette della nostra cara Cuochina di "Quanti modi di fare e rifare"

Ingredienti
1 cucchiaino di malto d'orzo
30 g di latte intero
20 g di zucchero
120 g di lievito naturale (licoli) attivo
140 g di yogurt matsoni ben sgocciolato
1 uovo
280 g di farina di forza
6 g sale
20 g di burro
foglie di carote spezzettate grossolanamente
un cucchiaio di bucce d'arancia candite tagliuzzate finemente

Procedimento
Rinfrescare licoli almeno due volte, nella stagione fredda serve a farlo rinforzare e lievitare bene. Nella ciotola della planetaria sciogliere il malto e lo zucchero con il latte, unire licoli, lo yogurt, l'uovo leggermente sbattuto, la farina, il sale e far mescolare a media velocità. Quando l'impasto si è incordato, aggiungere il burro e farlo assorbire. 


Arrotondare e mettere a lievitare in una ciotola appena unta d'olio evo. Per quattro volte, fare delle pieghe a tre ogni 30 minuti, lasciare lievitare per un'ora, fare una piega a quattro, far lievitare per un'ora, fare una piega a quattro, arrotondare e mettere a lievitare fino al raddoppio.


A lievitazione avvenuta, stendere una parte dell'impasto e tagliare dei dischi da 9 cm di diametro, spolverarli appena con farina e piegarli in due a forma di mezza luna. Formare un trifoglio con 3 mezze lune. Schiacciare con le dita le giunture delle mezze lune e con i rebbi di una forchetta il contorno esterno del trifoglio.


Con l'altra parte dell'impasto, fare delle palline, schiacciarle con le mani in forma ovale e con un taglia pizza fare 4 tagli, riavvicinare i 5 bastoncini ed arrotondare formando un fiore. 
Mettere a lievitare in un posto caldo e far raddoppiare.
Spennellare con tuorlo d'uovo allungato con poca acqua, quindi cuocere a 200°C per 10 minuti ed a 180°C fino a doratura.




*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)    
******************************