venerdì 5 febbraio 2016

Panini al latte con l'impasto base nr.1 della Cuochina

A giugno del 2009 ho preparato dei favolosi panini al latte con licoli, veramente ottimi. Hanno riscosso molto successo, ad oggi il post ha ricevuto oltre 13mila visualizzazioni.
Ma tutto si evolve, cambia, ed infatti adesso uso un'altra ricetta per fare questi panini al latte che, secondo me, sono ancora più buoni e soffici, mi affido al primo impasto base che ci ha regalato la nostra Cuochina. 
Ho già usato questo impasto per fare le Brioche a mattonella, le Angeliche pizzose, le Mini-foglie al tè verde e il Danubio con licoluva tutti ottimi lievitati. E' bastato cambiare alcuni ingredienti per crearsi qualcosa di completamente diverso.
Logicamente ho usato il mio licolfico, lievito liquido con il quale panifico da settembre 2012, mi dà un sacco di soddisfazioni.
 
Ho fatto 2 rinfreschi (100% di idratazione) a licolfico.
Ingredienti
100gr di licolfico
160gr di latte tiepido
10gr di zucchero
1 tuorlo
200gr di farina di forza
100gr di farina debole
15gr di burro
poco sale
farina per spolvero
latte per spennellare
Nella planetaria ho mescolato licolfico con il latte tiepido, lo zucchero, il tuorlo e la farina setacciata. Ho fatto amalgamare un poco e fatto riposare 30 minuti circa (autolisi), quindi ho aggiunto il sale e il burro. Ho fatto impastare sino ad incordatura, ho trasferito l'impasto in una ciotola appena unta, dopo mezz'ora circa ho fatto delle pieghe a tre, dopo un'altra mezz'ora ancora delle pieghe a tre. Quindi ho lasciato lievitare per 3 ore circa e messo in frigo. Il giorno dopo ho riportato a temperatura ambiente e fatto lievitare sino al raddoppio, poi ho diviso l'impasto in 10 pezzi da 60gr l'uno.
Ho piegato in tre ogni pezzo e poi ancora in tre e quindi l'ho arrotondato. Ho ricoperto una teglia con carta forno e ho allineato i panini. Ho fatto lievitare sino al raddoppio (3 ore circa), li ho spennellati con del latte appena tiepido.
Ho infornato a 200°C per 10 minuti, ed a 190°C sino a cottura.
Anche l'interno non è male, vero? Chiusi in una busta di plastica per alimenti possono stare anche 5 giorni, poi basterà farli riscaldare nel forno preriscaldato e diventano come appena sfornati. Ma si possono anche congelare ed anche in questo caso, dopo averli scongelati, bisogna riscaldarli in forno per farli ritornare soffici e friabili.


Ed anche questi panini sono per la

*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)

*******************************


5 commenti:

  1. Sono stupendi sia all'esterno che all'interno cara Socia! Il tuo licolfico fa furore anche da queste parti :-) nonostante le temperature glaciali! Ed i meravigliosi impasti della Cuochina sono sempre una garanzia di successo! Un abbraccio forte e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  2. Gli impasti della Cuochina sono perfetti, fantastici panini, strasupercarpiato!!!

    RispondiElimina
  3. I panini al latte ringraziano :)
    Effettivamente gli impasti della Cuochina non sbagliano mai!
    Baci

    RispondiElimina
  4. Intanto complimenti, veramente belli.
    Una chiarimento, nella ricetta si dice 10 min. a 200°C e poi sino alla cottura a 190°C. Quanto minuto all'incirca per questa seconda fase della cottura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, andando a vedere il tuo profilo sembra che tu sia Roberto, è vero?
      Potresti firmarti, la prossima volta per favore? In genere non rispondo ai messaggi anonimi.
      Assodato questo:
      Io uso un forno a gas abbastanza vecchiotto e ci impiega altri 20 minuti abbondanti per cuocere i panini. Ma preferisco non mettere il tempo esatto della cottura perché cambia col tipo di forno che si usa.
      Grazie dei complimenti :)

      Elimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)