domenica 7 giugno 2009

Panini al latte con lievito naturale in coltura liquida (li.co.li.)


Il primo pane fatto con li.co.li. (lievito naturale in coltura liquida) sono stati i panini al latte.
Sono dei panini che faccio spesso, da congelare e tenere sempre come riferimento in caso di bisogno urgente di pane, basterà scongelarli a temperatura ambiente. La ricetta che ho io prevede lievito di birra, ma questa volta ho modificato il procedimento includendo il li.co.li. ed il risultato è stato eccellente.
**********************
Panini al latte con una diversa ricetta 
 Gli inizi di febbraio 2016 ho fatto questi nuovi panini al latte, sono ancora più soffici. Qui per la ricetta.
**********************

Aggiornamento: Il rinfresco sottostante è ancora valido ma da un poco ho cambiato il mio modo di fare rinfreschi, adesso vado di "Pseudo-rinfreschi". Con questo metodo non serve fare il poolish e si può preparare la giusta quantità di lievito per il lievitato che si vuole fare, senza sprechi.

per il poolish
100 gr manitoba
100 gr latte
50 gr li.co.li.

Usando un cucchiaio, ho mescolato con energia gli ingredienti ed ho lasciato fermentare per 8 ore, coprendo il contenitore con un panno di lana.

per l'impasto
tutto il poolish (oppure 250 gr di lievito liquido (licoli) molto attivo (pseudo-rinfreschi)
200 gr manitoba
100 gr latte
20 gr zucchero
20 gr acqua per sciogliere 7 gr sale
2 cucchiai di olio evo

Fatto sciogliere licoli con il latte, unito gli altri ingredienti e per ultimo il sale sciolto nell'acqua.
Fatto impastare nella planetaria per 10 minuti a velocità 1 (nonostante sia abbastanza morbido, si può impastare anche a mano), trasferito l'impasto in una ciotola e fatto lievitare per 1 ora, coperta con un panno di lana.
Spolverizzato il piano lavoro con poca farina, ho diviso l'impasto in pezzi da 50 gr a cui ho dato una forma tondeggiante.


Ho allineato sulla leccarda, coperta da carta forno, e fatto lievitare, ben coperto, ancora per 3 ore circa.


Ho infornato a 180C per 30 minuti circa, forno statico.


Non resta che addentarlo................. morbidissimo!!!!


Con questi panini vorrei partecipare alla raccolta "NEL CESTINO DEL PIC NIC" di Jelly del blog Fragole e cioccolato




*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*******************************

30 commenti:

  1. Bello e deve essere anche buono. Io non ne sarei capace, non ho mai fatto il pane in casa (che vergogna!!)
    Un grosso abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Si vede che è morbidissimo, volendo utilizzare la pasta madre per fare questi panini, dovrei sempre metterne 50 gr, oppure diversamente? Grazie

    RispondiElimina
  3. @ mary47... Ma chi lo dice che non sei capace se non hai mai provato?
    Se vuoi, vedi cosa consiglia gpmari
    "qui" per farti li.co.li. e poi vedi se ci riesci anche tu (^-^)
    Baci carissima!

    @ Milla... Carissima, la pasta madre è idratata al 50% li.co.li. invece al 130%.
    Potresti fare il poolish come ho fatto io "qui" ed usarne 250 gr, e quindi usare gli stessi ingredienti dei panini al latte.
    Spero di essere stata chiara.
    Bacioni cara!

    RispondiElimina
  4. Sei stata bravissima, non vedevo l'ora che postassi la ricetta.. troverò il momento giusto per provare e ti faccio sapere

    RispondiElimina
  5. Questi panini sono bellissismi da vedere cosi morbidi , braav!

    RispondiElimina
  6. che bella alveolatura, da vera esperta panificatrice!
    complimenti, ti rubo la ricetta!

    RispondiElimina
  7. che spettacolo!!morbidissimi!!

    RispondiElimina
  8. Che bello scoprire il tuo blog grazie alla mappa dei foodblogger. Anche tu lontanuccia eh?! A prestissimo,
    Alex

    RispondiElimina
  9. (^_^) ciao Anna,complimenti sono perfetti questi panini mmm con la nute... o col prosciutto mmm ottimi ihihi!!! (^_^) un abbraccio baci baci ♫♫♥♥

    RispondiElimina
  10. Ciao carissima,
    alla fine la pizza non l'ho fatta .............. però ho fatto delle treccine ............. una delizia .............
    che bello vedere quel puntino in Giappone ........... è partito un raggio di sole .......... se non ti è arrivato passa da me a prenderlo ti sta aspettando

    smack Manu

    RispondiElimina
  11. @ Cianfresca... Grazie carissima!

    @ Mary... Molto gentile, grazie!

    @ Betty.. Grazie Betty, sono veramente buoni e morbidissimi!

    @ Mirtilla... Grazie carissima!

    @ i dolci di laura... Grazie, grazie!

    @ Cuoche dell'altro mondo... Grazie Alex, e sì, anch'io dell'altro mondo!!

    @ May26... Grazie May, per il companatico, fai tu! Ci sta bene di tutto!!

    @ Manu... Grazie lo ritiro e lo appunto nel mio medagliere (^_^)!
    Buone anche le treccine! Smack!

    Baci, bacini, bacioni a tutte voi, grazie della vostra gradita visita!

    RispondiElimina
  12. Grazie mille per aver partecipato alla mia iniziativa!!!

    RispondiElimina
  13. @ Jelly... Grazie a te per la bella opportunità!
    Ciao!

    RispondiElimina
  14. Anna ho appena sfornato questi panini e ne ho già mangiato uno con la nutella ma sono mostruosi....mamma che buoni!...Ci ho fatto un reportage sul mio blog ma ho messo tutti i link alla regina della ricetta (TU) .....ciao

    RispondiElimina
  15. ciao anna!!
    aono pochi giorni che curioso il tuo blog...BELLISSIMO, e tu sei bravissima (in cucina..)e gentilissima(rispondendo con cura ad ogni domanda!!)
    ti ringrazio in antemano per il lavoro che fai e il tempo che c dedichi...sono preziosi consigli!
    grazie di cuore..
    adesso passerei ai miei dubbi.
    ho ottenuto oggi il mio licoli...spero stia abbanza bene da permettermi di fare questi squisiti panini al latte per la mia inés...solo una cosa non mi è chiara; parli di poolish, che ovviamente io salterei e userei gli "pseudorinfreschi", perciò per ottenerli dovrei usare anzicchè dell'acqua gia il latte, fino ad ottenere uno pseudo poolish di 250gr?
    oddio..nn so se sn stata chiara...
    cioè qndo tu dici:per l'impasto e citi il poolish o pseudo rinfreschi, t riferisci a 250gr?giusto??
    mille grazie
    baciii

    RispondiElimina
  16. Ciao mamma di inès,
    grazie dei complimenti che mi fai, sei gentilissima.
    Hai ragione, la tua domanda è pertinente, non ho scritto la quantità di licoli da usare (adesso ho corretto, grazie!), ma avevi capito benissimo, intendevo che di licoli servisse la stessa quantità che usavo prima di poolish.
    Allora, come ben dici, fai gli pseudo-rinfreschi con il latte sino ad averne 250 gr e poi via a fare panini al latte.
    Fammi sapere come ti vengono. Speriamo che il tuo licoli sia già usabile, non mi dici dopo quante ore raddoppia di volume.
    Aspetto nuove, ciao!

    RispondiElimina
  17. Carissima Anna, questi panini hanno battezzato il mio primo licoli convertito da pasta madre e sono diventati un MUST della colazione del mio piccolo, non ti ringrazierò mai abbastanza per tutti i consigli che mi hai dato durate la sofferta fase di conversione!
    Un abbraccio con moltissimo affetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Paola, sono felice che adesso il tuo licoli si comporti bene.
      Che bello che questi panini piacciano anche al tuo piccolo, ne sono onorata.
      Un abbraccio

      Elimina
  18. Ciao, ho provato a fare questi splendidi panini, il risultato è buono ma sopra hanno fatto una crostina dura. Forno troppo alto?? Grazie.

    RispondiElimina
  19. Ciao, ho provato a fare questi splendidi panini, il risultato è buono ma sopra hanno fatto una crostina dura. Forno troppo alto?? Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tatiana,
      penso proprio che sia colpa del forno, oppure il pane è lievitato troppo.
      Fai delle prove e vedi che da cosa è dipeso.
      Buona giornata

      Elimina
  20. ti volevo solo chiedere se è giusto far lievitare l'impasto sopra un termosifone specialmente nella stagione invernale

    RispondiElimina
  21. ti volevo solo chiedere se è giusto far lievitare l'impasto sopra un termosifone specialmente nella stagione invernale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, scusa il ritardo della mia risposta, ma abbiamo 8 ore di differenza di fuso orario :)
      Rispondo alla tua domanda, non penso che sia giusto far lievitare "sopra" un termosifone, troppo caldo. Ma potrebbe andare bene se tu mettessi l'impasto nelle vicinanze del termosifone, ad una debita distanza.
      Tienimi informata se vuoi, un abbraccio!

      Elimina
  22. INTANTO GRAZIE PER LA RISPOSTA .I TUOI PANINI SONO STUPENDI E MI HAI MESSO UNA GRAN VOGLIA DI PROVARE ANCHE IO. TI CHIEDEREI ANCORA A CHE TEMPERATURA USI IL LATTE? . TU DICI DI LASCIAR LIEVITARE L'IMPASTO UN'ORA SOLTANTO E POI FARE LE PALLINE. IL MIO IMPASTO IN UN ORA NON CRESCE PER NIENTE. è NORMALE?
    UN ABBRACCIO ANCHE A TE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, il latte l'ho usato a temperatura ambiente.
      Come vedi dalla data del post, quei panini li ho fatti a giugno e per di più ho utilizzato 250gr di licoli molto attivo e 200gr di farina manitoba, per questo l'impasto è lievitato in un'ora.
      In questa stagione oppure con meno licoli, ci vorrà di sicuro molto più tempo. Certamente, prima di dare la forma, deve raddoppiare.
      Recentemente faccio i panini al latte con questa ricetta ma senza le foglie di tè.

      Elimina
  23. Ho fatto questi panini fantastici grazie dei consigli da poco uso il licoli fatto 2 rinfreschi impasto la sera formato la mattina in 3 ore erano triplicati buonissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta Sonia che vengono come tu li vuoi, grazie per averli provati!

      Elimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)