domenica 9 novembre 2014

Quanti modi di fare e rifare i Caronsei

Ma quanto è piacevole ritrovarci!! La nostra bella iniziativa ideata dalla Cuochina di Quanti modi di fare e rifare ci porta sempre allegria a profusione e ci insegna a fare tante ricette che fanno parte del patrimonio culinario della nostra bella Italia.
Lo so che ormai è ben noto a tutti che, da settembre di quest'anno, i nostri incontri avvengono la seconda domenica del mese, alle 9:00 (qui per saperne di più), ma penso che non faccia male ripeterlo.
Oggi siamo a casa della nostra carissima amica Nadia per fare i suoi Caronsei. Le abbiamo messo sottosopra la cucina, ma lei sempre sorridente e felice, ci ha mostrato come preparare questa squisita ricetta della sua famiglia. Grazie cara Nadia, anche noi abbiamo sentito il buon sapore della vostra cucina.
Io, oltre al fatto che ne ho preparati 1/5, ho dovuto cambiare alcuni ingredienti, ho cercato di trovare quelli più vicini agli originali (qui per la ricetta di Nadia). Spero di non averla rivoluzionato molto.
Per il ripieno
2 friselle  home made (100 gr circa)
120 gr di latte tiepido
50 gr di parmigiano grattugiato
1 uovo
alcune piante di spinaci (40 gr circa)
erba cipollina qb
40 gr di prosciutto crudo
40 gr di prosciutto cotto
pepe nero qb
sale qb
10 gr di burro

Per l'impasto
200 gr di farina debole
1 uovo
acqua qb
1 cucchiaio di olio evo
sale

Per condire
20 gr di burro
1/2 spicchio d'aglio
salvia
parmigiano grattugiato

1) Il una ciotola ho messo una frisella in ammollo nel latte tiepido. Scottato, strizzato e sminuzzato gli spinaci. Ho tritato a coltello prosciutto crudo e cotto.
2) In una padella ho fatto sciogliere il burro ed ho fatto appassire l'erba cipollina sminuzzata, quindi ho aggiunto il prosciutto crudo e cotto e gli spinaci.
3) Ho grattugiato l'altra frisella.
4) Nella ciotola (1), la frisella era ormai morbidissima, ho messo il contenuto della padella (2), il parmigiano grattugiato, l'uovo, il pepe e poco sale, ed infine la frisella grattugiata (3). 
Il condimento era consistente, non morbido. Ho coperto e messo in frigo.
Il giorno dopo ho fatto l'impasto con farina, uovo, olio, sale e acqua tiepida qb. L'impasto era un poco nervoso a causa dell'uovo e dell'olio, l'ho coperto con una ciotola e l'ho lasciato riposare per 30 minuti circa.
Ho tirato l'impasto con la macchina della pasta e con un coppa pasta ho tagliato dei dischi di 8 cm circa, ne sono venuti 22. 
Ho allungato a salsiccioto il condimento e l'ho diviso in 22 parti. Con l'aiuto della formina dei ravioli cinesi sono riuscita a fare dei caronsei quasi "perfetti", lo so che chi si vanta da solo......  ;)
Li ho allineati in un vassoio infarinato e lasciati asciugare un'ora circa. Ho fatto cuocere i caronsei in acqua bollente salata a cui ho aggiunto pochissimo olio evo, dopo 5 minuti circa li ho scolati, impiattati, spolverati con parmigiano appena grattugiato ed irrorati col burro, che avevo fatto sciogliere con l'aglio ed alcune foglie di salvia.
Per finire, alcune foglie di salvia appena colte ed una leggera grattata di pepe nero. Ne ho cotti 10, gli altri li ho messi in freezer, li mangeremo durante le prossime feste.


  Il prossimo 14 dicembre saremo da Donatella 
per prepararci per Natale
tratta dal libricino della sua nonna
************************** 
Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com
che da settembre gli incontri dei "Quanti modi" avvengono
la seconda domenica del mese, alle 9:00
Qui per vedere la lista di tutte le ricette
e che ci si può incontrare su

14 commenti:

  1. E anche oggi carissima Socia ci siamo superate :-) Impegni o meno l'appuntamento con la Cuochina è immancabile e poi è troppo bello, importante, emozionante ritrovarsi tutti insieme! Come lo è stato conoscere personalmente te e alcune amiche Cuochine a Milano! Un abbraccio grande, grazie e buona serata!

    RispondiElimina
  2. Fantastico anche il tuo ripieno! :-) Davvero una ricetta spettacolare questo mese! :-)

    RispondiElimina
  3. ottimo "stravolgimento" direi! bella l'idea delle friselle al posto del pane ^.^

    RispondiElimina
  4. Che belli Anna sono perfetti sono contenta ti siano piaciuti !!!! Bello lo stampo ottima idea ......
    Grazie per averli realizzati
    Un bacione con abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  5. Cara Anna, con lo stampino per ravioli cinese ci hai superato tutte in precisione. Bellissimi, i tuoi caronsei.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Ciao Anna, sei stata bravissima! Un bacione e complimenti per le scelte del prossimo anno, non vedo l'ora di cominciare proprio da te! Bacioni

    RispondiElimina
  7. Carissima, sono splendidi, perfetti. Che bontà con le tue friselle e il prosciutto!
    Strasupercarpiato e alla prossima!

    RispondiElimina
  8. bellissimi, con pure il ricamino... oltre che buoni naturalmente!
    Ho dato un 'occhiata al programma del prossimo anno, ma che meraviglie avete scelto? non se ne potrà mancare nemmeno una !!!baci

    RispondiElimina
  9. Mi piace l'aggiunta delle friselle.

    RispondiElimina
  10. meravigliosiiiiiiiiiii!! buonissimi...

    RispondiElimina
  11. Cara Anna, come sempre hai realizzato delle meraviglie! I tuoi caronsei fatti con lo stampo sono perfetti!
    Grazie ancora per aver inserito una mia ricetta nel menù del 2015, è un vero onore!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  12. ciao ANNA,
    siamo passate per il saluto da tutte..tutte le cuochine e per ultime abbiamo lasciato te e Ornella non per scortesia, ma per dirvi che è sempre molto divertente ed istruttivo partecipare alla vostra iniziativa che con il passare degli anni diventa sempre più giovane e "giramondo"!
    I tuoi caronsei? Bellissimi ...si può dire senza paura di essere smentite: Perfetti!
    Un bacio e un grazie dalle 4 apine

    RispondiElimina
  13. Buonissimi anche o tuoi caronsei cara Anna. Anch' io ho utilizzato lo stampino è molto pratico!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  14. Purtroppo, ultimamente, oltre al mare ci si è messa di mezzo anche la traduzione di un libro che mi ha portato via molto tempo. Questa ricetta è ottima e me l'annoto per quando avrò degli ospiti da meravigliare. Ciao e buona settimana.

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)