giovedì 6 febbraio 2014

Quanti modi di fare e rifare i Tucèn ed fa’sol e ov

Eccoci a febbraio con il nostro immancabile appuntamento in compagnia della Cuochina di Quanti modi di fare e rifare..
e di tutti gli amati Cuochini sparsi nel mondo che ogni mese ci dilettano con le loro bellissime, personali versioni della ricetta proposta da Ornella e da me.
A proposito il menù del 2014 lo trovate QUI.
Ma oggi c'è da festeggiare perché la nostra Cuochina che compie 3 anni!! Quanto tempo è passato...tante cose sono cambiate, certe in meglio altre in peggio ma lei, la nostra Cuochina, rimane un punto fermo, una meravigliosa esperienza che si rinnova e ci emoziona ogni mese, come se ci accingessimo a rifare la ricetta per la prima volta! 
Non ci stancheremo mai di ringraziare tutti gli amici e amiche che quando hanno potuto e voluto, hanno preparato, preparano o prepareranno insieme a noi stupende ricette, senza nessun "guadagno" se non quello della condivisione e del piacere di fare e stare insieme, anche se solo virtualmente.
Grazie di cuore! Mille di questi giorni a noi e alla nostra Cuochina!!

Ed eccoci a casa di Marika per preparare una facile e buona ricetta che le è stata passata da Fiorino, un suo vicino di casa, ricetta dal nome impronunciabile: Tucèn ed fa’sol e ov,  che significa "sughetto con fagioli e uova", ma buona buona!

 
Andiamo alla preparazione:

Ingredienti per 1 persona
1 cucchiaio di olio evo
1/2 spicchio di aglio
100 gr di pomodori a pezzettoni
acqua tiepida qb
sale qb
150 gr di fagioli già cotti
foglie d'alloro
1 uovo
prezzemolo

Avevo dei fagioli bianchi già cotti in freezer, è bastato scongelarli per preparare questa ricetta. 
In una padella ho fatto soffriggere, a fuoco lento, l'aglio a fette sottili nell'olio evo, ho unito i pomodori e l'acqua tiepida ed ho fatto cuocere per 30 minuti circa sempre a fuoco lento.
Ho unito i fagioli, le foglie d'alloro, il sale ed altra acqua tiepida ed ho fatto sobbollire per 15 minuti circa.
Ho travasato il tutto in una padella in ceramica, ho rotto un uovo e l'ho inserito nel centro degli ingredienti. Ho messo il coperchio e fatto cuocere dolcemente per qualche minuto, creando l'effetto "uovo in camicia". Ho aggiustato di sale ed unito alcuni rametti di prezzemolo.
Questo è "l'uovo in camicia", il pane che l'accompagna sono delle fette del pane di Samarcanda

**************************
Il 6 marzo 2014 saremo da Stella
del blog: Una stella tra i fornelli
per preparare i suoi Pici all'aglione
Vi aspettiamo in tanti
**************************
Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com
Qui per vedere la lista di tutte le ricette del 2014
e che ci si può incontrare su
E... scaricate, scaricate i pdf 2011 e 2012
**************************

23 commenti:

  1. E' proprio vero a volte pochi e semplici ingredienti possono dar vita a piatti gustosi e adattissimi a queste giornate piovose, ho una voglia di fare la scarpetta nel tuo piatto.....
    Ciaoe a lla prossima

    RispondiElimina
  2. Aspetto una doppia (ma anche solo il sugo..) porzione express per me della tua bellissima e "scarpettosa" versione :-))) Mille di questi giorni a noi, alla Cuochina cara Socia! Un abbraccio immenso

    RispondiElimina
  3. Ciao Anna 3 anni c'è si da festeggiare!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  4. Ciao Anna è proprio bello festeggiare tutte insieme con questo piatto rustico e familiare, bacione

    RispondiElimina
  5. Auguroni!
    Questa ricetta è davvero fantastica e con quest'uovo in mezzo mi ricorda un po' le ciotole di ramen.
    Grazie per aver inventato questa bella iniziativa insieme a Ornella!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Auguri per questa bella esperienza di condivisione,mi piace molto!Questo piatto deve essere delizioso,lo provero' di certo. Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  7. Slurp!!! ottima versione! E...Auguriiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  8. Finalmente ci sono riuscita!!! è stato un vero piacere cucinare con le cuochine e godermi questo piatto della tradizione. Perfetto con il tuo pane!!!

    RispondiElimina
  9. Accompagnato dal tuo pane deve essere ancora più buono.

    RispondiElimina
  10. Tre anni sono importanti , io ci sono da meno ma sono felice di essere qui , ho imparato tante ricette nuove mi sono arricchita di un bagaglio di esperienza che non ha prezzo grazie Cuochina spero di essere con voi ancora alungo !!!!!!!
    Come sempre la tua versione e splendida !!!!!!
    Un bacione con abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Ciao Anna ottima la tua versione con l'alloro io li sempre fatti con il rosmarino, la prossima volta proverò l'alloro ciao Luisa

    RispondiElimina
  13. Carissima Anna, che scarpetta meravigliosa col tuo pane di Samarcanda, sughetto golosissimo!
    Supercarpiato!

    RispondiElimina
  14. sai Anna faccciamo un brindisi particolare per questa occasione:
    una fetta del tuo pane Samarcanda e scarpetta nel tuo sugo! Una bontà!
    Auguri e
    un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  15. Buon compleanno intanto!
    La vita ci modella nel bene e nel male, però anche nelle giornate grigie con un piatto così, dove il tuorlo è un grande sole, si sorride ancora.
    Grazie perchè, anche se con qualche assenza, mi avete accettato come compagna di viaggio.
    Sorrisi per te Anna :-D

    RispondiElimina
  16. Tanti auguri alla cuochina!!! e la cottura dell'uovo mi sembra perfetta e molto più saporita in questo modo! alla prossima!

    RispondiElimina
  17. Sono ancora in tempo per gli auguri....ultimamente arrivo sempre all'ultimo allultimo....e quell'uovo in camicia mi sta piacendo moltissimo!
    francesca

    RispondiElimina
  18. Questo uovo in camicia lo mangerei pure io, che non mi piacciono poi tanto le uova.
    Auguri per la Cuochina sono tanto contenta di partecipare anch'io, vedo che siamo sempre più numerosi e questo mi dà una gioia immensa!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. bellissima la tua versione complimenti davvero

    RispondiElimina
  20. Troppo bello e troppo buona questa ricetta!
    e Buon Compleanno alla cuochina!
    Abbracci Jè

    RispondiElimina
  21. Tanti auguri! qui da te l'uovo splende come un sole sui tuoi festeggiamenti <3

    RispondiElimina
  22. Grazie mille, siete stupende.
    E' meraviglioso avervi compagni di viaggio durante il nostro bellissimo viaggio culinario.
    Al 6 marzo con "I pici all'aglione", non mancate!
    Baci a tutti

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)