venerdì 6 settembre 2013

Quanti modi di fare e rifare la Torta co' Bischeri

E dopo esserci riposati un mese intero per le vacanze estive, noi della festosa e rumorosa brigata dei Cuochini di "Quanti modi di fare e rifare" guidata da me e da Ornella, ci siamo rimessi il grembiule a casa di Cristina per preparare tutti insieme la Torta co' Biscori. 
Nel suo blog "Ecco le cose che piacciono a me",  Cristina ci parla ampiamente delle origini di questo buonissimo dolce, bisogna andare da lei a leggere con calma perché è molto interessante.
Il dolce di Cristina è gluten-free e realizzato con il Bimby, il mio è glutinoso e senza Bimby. Per me non è facile trovare farine senza glutine, ho provato alcune volte a crearle con ciò che riesco a trovare qui, ma non sempre i risultati sono stati eccellenti. Rimando al blog di Cristina per la ricetta senza glutine.
Io ho proceduto in questo modo:
La pasta frolla è la mia solita, è la stessa che preparava la mia mamma, per me è la migliore :))


La frolla
Strofinare tra le mani farina, zucchero vanigliato, aroma limoncello, sale e il burro freddo tagliato a dadini. Quando il burro sarà completamente amalgamato, unire il tuorlo e compattare. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola per alimenti e tenerla in frigo fino al momento dell'uso.

Il ripieno
Ed inoltre
  • carta forno
  • albume
  • zucchero a velo e matcha
Riscaldare il latte con il succo di hassaku (agrume giapponese) e lo zucchero vanigliato, unire il riso bollito ed i mirtilli con il loro sciroppo. Far cuocere a fuoco lento con coperchio, fino a quando il riso diventa morbido. Spezzettare il cioccolato fondente, lavare ed asciugare bene l'uva passa, preparare l'aroma limoncello e l'aroma arancia, i pinoli ed il cacao amaro ed unire il tutto al riso, mescolare bene bene fuori dal fuoco, lasciar raffreddare.
Stendere la frolla e rivestire una teglia ricoperta da carta forno, facendo sbordare la frolla. Tagliarla, lasciando un buon margine oltre il bordo della teglia e ripiegarla all'interno, pizzicare il bordo ad intervalli regolari, facendo dei becchi (bischeri). Travasare nel guscio il ripieno e livellarlo. Stendere i rimasugli di frolla e tagliare delle strisce, posizionarle sulla torta formando una grata.
Spennellare le strisce ed i becchi con l'albume sbattuto e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 30 minuti circa. Se, durante la cottura, tendesse a scurire, coprire la torta con alluminio.
Far raffreddare e spolverare con zucchero a velo misto a matcha  
Grazie Cristina per questo buonissimo dolce che senza di te non avrei mai assaggiato.

**************************
Il 6 ottobre saliremo nuovamente in aereo
per andare in Inghilterra a casa del nostro
amico Euan del blog "Signor biscotti"
per preparare tutti insieme il Pane allo zafferano
Vi aspettiamo in tanti
************************** 
Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
  il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com

e che ci si può incontrare su
E... scaricate, scaricate i pdf 2011 e 2012
Qui per le ricette 2012-seconda parte   
Qui per le ricette 2012- prima parte  
Qui per le ricette 2011 completo
 **************************


10 commenti:

  1. Grazie della tua versione. Mi piace molto l'idea dei mirtilli sciroppati nell'impasto, ce li vedo proprio bene col cioccolato. Sono incuriosita dall'idea della spolverata di matcha...

    RispondiElimina
  2. ciao Anna, sono riuscita a pubblicare adesso, il sito nuovo mi crea, ovviamente, qualche problema, però è andata...molto bella la tua versione e soprattutto buona, mi sa che non rientrati tutti dalle vacanze...lo sai che il pane allo zafferano lo avevo già fatto mesi fa, è ottimo...un abbraccio

    RispondiElimina
  3. ...però...certo che se non trovi tutto quello che serve per la ricetta originale riecci ad ovviare con soluzioni che incuriosiscono tantissimo...
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  4. Cara Anna come sempre la tua versione e splendida e l'idea di mischiare lo zucchero a velo con il matcha provo anch'io visto che un angioletto me l'ha regalato ;-))
    Un bacione !!!!

    RispondiElimina
  5. Ma quanti bei ingredienti sapientemente amalgamati in una ricetta della tradizione, complimenti veramente...ora devo trovare l'agrume giapponese mi incuriosisce troppo.
    Ciao
    Donatella

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Anna, questo mese mi sono persa questa golosissima crostata, ma prima o poi la proverò.
    Buona giornata :-D

    RispondiElimina
  7. La presenza dei mirtilli mi piace molto.

    RispondiElimina
  8. Ciao Anna, mi sono mancati i nostri appuntamenti il 6 di ogni mese!
    Buonissima questa torta e molto interessante anche la tua versione. La spolverata di zucchero a velo misto al matcha mi è piaciuto tanto e lo provo anch' io con la prima occasione!
    Baci e alla prossima!

    RispondiElimina
  9. Ciao Anna, che bello ritrovarsi! Ognuno di noi ha la sua frolla, ma questa torta viene buona comunque. Un bacio grande a presto

    RispondiElimina
  10. La mia torta si è mangiata i bischeri, meno male che anche senza era buonissima :)
    Un abbraccio a tutti voi

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)