domenica 1 luglio 2012

Brioches intrecciate con l'impasto base nr. 2 della Cuochina

Mi rendo conto che ormai vivo in simbiosi con la nostra Cuochina che, nonostante il caldo, continua a regalare nuovi impasti base (siamo al nr.2) e a voler conoscere in quanti modi si dice, nel mondo e nei nostri dialetti, un verbo o un sostantivo. Adesso è la volta di "setacciare"

Con il suo nuovo impasto base nr.2, da mettere nella màdia dei lievitati, ho fatto delle brioches intrecciate veramente buone e sofficissime. Ma tanto....., lei è una maga con i lievitati e sa consigliare degli impasti affidabilissimi.

Come sempre le regole sono poche ma devono essere seguite. La più importante è che: ingredienti e peso dell'impasto devono rimanere quelli indicati nella ricetta, anche se la natura degli ingredienti potrà essere variata.
Per dirla più semplicemente:
- 120g di farina di forza può diventare: 80g di forza+40g debole, ma anche 60g di forza+30g di farina saraceno+30g di semola; e così via.
- 40 g di latte può diventare: 40g di acqua oppure 20g di latte+20g di acqua; e così via.
- 30g di tuorlo può diventare: 20g di tuorlo+10g di latte; e così via.
E' abbastanza chiaro?

Le dosi si possono raddoppiare o dimezzare in proporzione, nel caso si abbia l'esigenza di ottenere un impasto maggiore o minore; con queste dosi se ne realizza circa 300gr.

Ho usato pari pari la ricetta, usando licoluva ed aggiungendo 1 cucchiaio di aroma limoncello e poco sesamo nero. Con un poco di albume che avanzava ho spennellato la superficie delle brioches.
  • 120 g di farina di forza (minimo 13 % di proteine)
  • 55 g di licoli o licoluva o licolmela
  • 40 g di latte
  • 30 g di zucchero
  • 30 g di tuorli
  • 40 g di burro a temperatura ambiente
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di aroma limoncello
  • sesamo nero qb
A sinistra, appena intrecciata. A destra, poco prima di infornarle
Il procedimento è lo stesso di sempre: nella planetaria ho fatto sciogliere licoluva con il latte tiepido, aggiunto lo zucchero, il tuorlo e l'aroma limoncello. Ho aggiunto la farina setacciata e fatto mescolare quel tanto da compattare l'impasto. Ho lasciato riposare per 30 minuti circa (autolisi).
Rimessa in funzione la planetaria e fatto incordare l'impasto, ho aggiunto il sale e dopo un poco anche il burro morbido.
Lievitato sino al raddoppio, ho fatto due pieghe a tre all'impasto e diviso in pezzi da 30g che ho allungato a cordoncino, metà di questi li ho tuffati nel sesamo nero, gli altri li ho lasciati al naturale. Ho usato due cordoncini per ogni brioches: con un cordoncino con sesamo, piegato a metà, e con uno al naturale, anche piegato a metà, ho cercato di simulare l'intreccio del tessuto alternando il cordoncino maculato a quello al naturale (ma i semini neri hanno invaso anche i cordoncini al naturale ^-^!), e messe a lievitare. Per capire meglio, guardare le due foto piccole.
Dopo la seconda lievitazione, ho spennellato le brioches con albume e fatte cuocere a 240°C per 10 minuti ed a 190°C fino a cottura.
Cuochina cara, grazie per quast'altro impasto base, è semplicemente favoloso.

Anche queste brioches intrecciate sono per la


*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)

*******************************

13 commenti:

  1. Ma che vedono i miei occhi? Una stupenda brioche per la mia colazione!! Wow non poteva esserci risveglio più dolce...Bellissime, profumatissime e perfette per la mia màdia :-)
    Bacione e buona domenica cara Anna

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia Anna, quanto sono belle così intrecciate!! E mi sembra di sentirne il profumo fino a qui..
    La Cuochina guarda ogni istante alla sua màdia con felicità ed ammirazione!!
    Buona domenica cara

    RispondiElimina
  3. Ma quante ne sa la nostra Cuochina? E quanto brava sei ad afferrare e mettere in pratica tutti i suoi suiggerimenti? E' stupenderrimo quell'intreccio. Forse in un'altra vita ce la faccio senza intrecciarmi pure io :)))) Un bacione fenomeno, buona domenica

    RispondiElimina
  4. ma queste sono favolose ..già solo l'intreccio mi affascina... bravissima!

    RispondiElimina
  5. Perfette queste treccie....davvero un bel colore!...io intanto penso alle ciambelline da fare per il 6 e magari dopo l'estate mi faro` qualche impasto della cuochina!
    francesca

    RispondiElimina
  6. Uhm, gnam gnam... si vede che sono senza parole?
    Mani d'oro!
    Ne rubo un paio per la mia colazione e ... la prossima volta il caffè lo prendiamo con una di queste stupende brioches!
    Baci e buona settimana.

    RispondiElimina
  7. sono una bellezza! quando ritorno dalle vacanze devo fare il licoli!! un abbraccio cara spero di passare il 6! altrimenti appena posso! ciaooo

    RispondiElimina
  8. p.s. quando passi, registrami per intero il nome del tuo blog, così con il cell mi è più facile passare da te..ciaooo

    RispondiElimina
  9. (^_^)ciao Annuzza biddissima ,quanto tempo ..scusami se non mi sono più fatta vedere ma la piccola non mi permette lunghe assenze dal suo fianco in pratica siamo quasi in simbiosi ...cavolo mi sa che sono rovinata hahahah!!!! no sinceramente sto cercando di godermi al massimo questo periodo che passerà più in fretta di quanto immagino e che non tornerà più ....
    Lo so per esperienza (-_^)
    In quanto alle brioches che dire sono semplicemente spettacolari (^_^) cercherò anch'io di seguire le sempli regole che hai elencato :*
    un mega abbraccio e tanti baciuzzi ciao ♥♥♥♥♥

    RispondiElimina
  10. Io passo di qui e mi inchino davanti alla tua bravura!

    Ps. Domani mando le foto per il quanti modi....stasera compleanno nipotino!!

    RispondiElimina
  11. Grazie, grazie a tutte e scusate la mia latitanza :D
    Un abbraccio grande a tutte :)))

    RispondiElimina
  12. Ciao Anna
    Questi intrecci sono semplicemente favolosi!li ho appena replicati col mio licoli di uva....sono delle nuvole!grazie ancora...questo e' il mio ideale di brioche!grazie a te sto imparando un sacco di ricette e dovesse morirmii il lievito sarei in grado di ricrearlo!sei davvero un portento!
    Buona giornata e a presto
    Daniela

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)

Cuochini e Cuochine nel mondo

fukuoka

Fukuoka google map

Visualizzazioni totali