lunedì 6 febbraio 2012

Quanti modi di fare e rifare le "Fettuccine dolci"

Eccoci ancora insieme, come ogni 6 del mese, in una nuova cucina per "Quanti modi di fare e rifare", ma questo mese è PARTICOLARE.

Cosa ci sarà di diverso questa volta?

* Ma è il PRIMO ANNIVERSARIO di Quanti modi di fare e rifare!!!!!
E passato un anno da quando io ed Ornella abbiamo ideato questo entusiasmante incontro mensile tra food-blogger. Insieme alle amiche che partecipano con entusiasmo e calore, abbiamo aperto le nostre meravigliose e profumatissime cucine per questi incontri culinari mensili.
Ed è grazie a tutte loro se questa stupenda iniziativa sta riscuotendo tanto successo.
Un grazie di cuore a tutte.

(Qui per la presentazione e guida)

Vi ricordiamo che
ci si può incontrare su

Il pdf con tutte le ricette del 2011
Per sfogliare (Qui)
Per scaricare (Qui)

* Ed inoltre, ci sono le "FETTUCCINE DOLCI" che la mamma di Fr@ (di "Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri") preparava ai suoi bambini nel periodo di Carnevale,

* e siamo giusto nel periodo di CARNEVALE, e noi siamo qui a fare e rifare le fettuccine dolci della mamma di Fra@. Per la ricetta di Fr@, rimando al suo blog

io le ho fatte così
  • 120 g di farina
  • 1 cucchiaio scarso di zucchero vanigliato
  • 15 g di burro morbido
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • aroma arancia e zucchero semolato qb
  • olio di semi per friggere
Ho amalgamato farina, zucchero, burro morbido, pizzico di sale ed ho impastato fino a quando non è diventato della consistenza del lobo dell'orecchio.
Ho tirato la sfoglia con il matterello, il più sottile possibile, cosparso la sfoglia di zucchero semolato e di aroma arancia. Ho preso il bordo destro della sfoglia e l'ho appoggiato al centro, ho fatto la stessa cosa con il bordo sinistro. Quindi ho piegato a libro e, con l'aiuto di un coltello molto affilato, ho tagliato le fettuccine ad 1 cm di distanza.
Le ho fritte in abbondante olio di semi, devono diventare color oro. Le ho fatte sgocciolare su carta assorbente da cucina, per eliminare l'olio in eccedenza.
Le ho spolverate di zucchero a velo e................ buon Carnevale a tutti.
Alcune precisazioni:
- Ne ho fatte 1/3 della dose di Fr@ perché in questo periodo sono sola in casa e.......
- Ma ho dovuto ripeterle perché sono buonissime ed anche perché la prima volta ho tirato la sfoglia con la macchina della pasta (nonna papera) e dopo aver fatte tutte le pieghe e tagliate a fettuccine, non riuscivo più ad allargarle, erano diventate tipo bastoncini di pesce :D
La seconda volta ho usato il matterello ed è andato tutto a meraviglia.
- Per Carnevale avrei voluto usare dei coriandoli come si deve, ma........ qui carnevale significa la parata di Venezia e perciò niente coriandoli, li ho fatti con il "tritacarte" usando carta colorata. Per questo, anche i coriandoli sono home made ;-)
°°°°°°°°°°°°°°°
Ma..... siccome è CARNEVALE, mi è venuta voglia di scherzare, ho rifatte le fettuccine dolci con sfarinati alternativi, ma veramente alternativi.... da non credere......ahahahahaha!

Fettuccine dolci con sfarinato di buccia di kaki e di riso in chicchi

In autunno ho fatto i kaki secchi, ma le bucce non le ho buttate, le ho fatte seccare e poi le ho sfarinate con il macinacaffè.

Per fare queste fettuccine ho usato 20 gr di polvere di kaki, 30 gr di riso in chicchi che ho sfarinato con lo stesso macinacaffè, 5 gr di zucchero semolato, 7 gr di burro morbido, poco sale e uovo qb.
Ho proceduto come prima, ho cosparso la sfoglia con zucchero e "polvere aromatica" al gusto di anice e cannella, piegata, tagliate delle fettuccine e fritte. Una bella spolverata di zucchero a velo e.........

incredibile, ma sono buonissime!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
***************************************************
Con grande piacere abbiamo ricevuto, via email, da Maria la sua bellissima versione, non fritta ma al forno, delle fettuccine dolci di "Fr@". Maria non possiede un blog perciò vi facciamo conoscere il procedimento attraverso le sue spiegazioni....
….Avendo fatto anche le chiacchiere ho usato questi ingredienti:
  • 500 gr farina (ricetta originale 300 gr)
  • 100 gr zucchero vanigliato home made (ricetta originale 2 cucchiai di zucchero + un pizzico di vanillina)
  • 50 gr di burro (ricetta originale 30 gr)
  • 4 uova medie (ricetta originale 3 uova)
  • 4 - 5 cucchiai di liquore di anice (ricetta originale no)
  • scorza grattugiata di un limone ed un arancio non trattati per le fettuccine (ricetta originale scorza di 3 limoni e 3 arance)
  • scorza grattugiata di mezzo limone non trattato per le chiacchiere
  • un cucchiaino di lievito per dolci (ricetta originale no)
  • zucchero a velo
Ho formato la fontana con la farina unito zucchero, uova, anice e burro e lavorato fino a formare un panetto sodo. Ho steso la pasta con il mattarello sottilissima
ed una parte l'ho cosparsa con la scorza di limone e arancio per fare le fettuccine che ho arrotolato tagliato a circa 1 cm e poi cotto in forno a 180 gradi per circa 10 minuti.
La restante parte l'ho impastata con la scorza grattugiata di metà limone, stesa sottile, tagliata con una rondella dentellata a formare le chiacchiere ed infornato a 180 gradi per circa 10 minuti.
Ho cosparso il tutto con zucchero a velo.
Grazie cara Maria!!

***************************************************

Oltre la mia, queste sono le altre versioni di questo mese


Versione di Ornella..........Versione di Vale

Versione di Franci .......... Versione di Francesca

Versione di Fr@ ........... Versione di Emanuela

Versione delle Apine........... Versione di Solema
Versione di MM_SKG ........... Versione di Vivy
Versione di Simonetta ........... Versione di Barbara

Versione di Stefania ........... Versione di VickyArt
Versione Elena..........Versione di Dauly

Versione di Antonella ......... Versione di Stella

Versione di Libera...........Versione di Maria

Versione di Barbara..........Versione di Tiziana



***************************************************
La ricetta del 6 marzo 2012
Ed a marzo andremo a casa di Stefania di Nuvole di farina per fare insieme i suoi Cjalsons aromatici, ed anche a marzo ci sarà da festeggiare................ Lo sapremo il mese prossimo ;-)
Vi aspettiamo

23 commenti:

  1. a me sono piaciute moltissimo queste fettuccine, ora mi sto immaginando la tua kaki-versione che buona che deve essere. un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Anna ti mettiamo il nostro link
    http://comeunfiorellinodirosmarino.blogspot.com/2012/02/fettuccine-dolci-di-carnevale.html
    da leggere con calma il tuo post poi ti riscriviamo!
    le 4 apine

    RispondiElimina
  3. eccomi! questo e' il link al mio post: Http://myitaliansmorgasbord.wordpress.com/2012/02/06/fettuccine-dolci-for-a-snowy-carnival/
    bellissime le tue 2 versioni
    poi leggo tutto con calma
    che ora mi tocca di andare a lavorare! (nel gelo)

    RispondiElimina
  4. Confessa che non sei umana!!! Già i cachi secchi per me sono cosa dell'altro mondo, ma alle bucce sfarinate non ci sarei potuta arrivare nemmeno fra altre 4 vite!!! L'ho sempre pensato che si un genio :) Un bacione tesoro, buona settimana

    RispondiElimina
  5. Ciao Anna, Libera è in treno, aveva programmato il post ma qualcosa è andato storto, comunque mi ha detto che appena arriva in albergo provvede a postare, verso le 11.
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  6. Non ho parole , sei fenomenale.
    Ero passata anche per dirti di Libera, ma Tiziana mi ha preceduto!!!
    Ciao cara e buona settimana!!

    RispondiElimina
  7. Tutte molto belle le vostre versioni! :)
    http://paneburroealici.blogspot.com/2012/02/le-fettuccine-dolci-per-quanti-modi-di.html

    Un bacione!

    RispondiElimina
  8. noooo, le bucce secche dei cachi!! ragazze certo che imparo cose alla mia età che mai avrei pensato...e forse proprio l'età mi ha fatto leggere solo ora del compleanno, condivido su fb!!

    RispondiElimina
  9. non è giusto! guarda che meraviglia. i miei sono degli sgorbietti :)

    RispondiElimina
  10. molto divertente quest'iniziativa, sono contenta di partecipare e vedo che anche tu hai optato per polvere d'arancia.....oltre ad altri fantastici colori!
    Ciao
    francesca

    RispondiElimina
  11. Già un anno? Sono contenta di conoscervi da quasi un anno allora!
    Baci baci

    RispondiElimina
  12. Sei incredibile! non mi ero resa conto delle due versioni! chissà che buone con la sfarinata di cachi! bell'idea! baci cara e complimenti anche alle altre!

    RispondiElimina
  13. Eccomi!!!
    Appena arrivata dal lavoro:)
    E sì, oggi mi toccava assolutamente.
    Vengo dopo a vedere bene le vostre meraviglie.
    Baci

    RispondiElimina
  14. Chissà che sapore hanno con sfarinato di buccia di kaki? E' proprio: quanti modi di fare e rifare...
    Grazie a te ad Ornella per tutto questo. Ciao. :)


    P.S. Complimenti anche a Maria.

    RispondiElimina
  15. Cara Anna, guardo e riguardo tutte le meravigliose ricette che sono arrivate oggi nella nostra cucina di quanti modi di fare e rifare con un misto di incredulità ma anche di emozione..è troppo bello!
    Le tue fettuccine (anche le strane..) sono stupende, i coriandoli home made pure..tutto perfetto e allora non mi resta che dirti/ci tanti auguri a noi e a tutte le meravigliose amiche che ci accompagnano/ accompagneranno in questa avventura incredibilmente fantastica, speciale ed importante. Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. eccomi di nuovo.
    ma che pazienza fare i coriandoli a mano! mi sono piaciuti molto i tuoi collage sulla preoarazione delle fettuccine, sia quelle tradizionali che quelle speciali. grazie per questa bella iniziativa che mi fa sentire italiana... di nuovo!
    bacioni

    RispondiElimina
  17. Ma che versione alternativa mai avrei pensato di usare la buccia di cachi...e l'aromatizzazione? dove la lasciamo? Anna sei un mito!!!
    Complimenti per le tue prove, ma soprattutto per il compleanno di questa iniziativa davvero molto carina e che sta prendendo piede. ...ma quanti sono i partecipanti questo mese? Iniziamo ad essere sempre più numerosi...
    un bacione elena

    RispondiElimina
  18. Molto originale le tue fettuccine al cachi! Bravissima!

    RispondiElimina
  19. Io ed Ornella ringraziamo tutte di cuore.
    Questa volta abbiamo avuto 22 versioni della stessa ricetta, a cui aggiungere quella di Libera che ancora non riesce a postare la sua versione. Abbiamo solo le sue foto.
    La nostra cucina aperta sta diventando un evento importante nel web e questo grazie a voi che partecipate con tanto entusiasmo ed a chi ci segue senza partecipare e/o intervenire.

    Adesso dobbiamo prepararci per i Cjalsons aromatici di Stefania.
    Per il nostro "Quanti modi di fare e rifare", appuntamento al 6 marzo alle 8:00 ora italiana

    RispondiElimina
  20. Anna siamo qui..siamo ritornate... che dire ..ci siamo emozionate nel vedere tante foto...tante fettuccine tutte diverse e tutte uguali da...una bella gioiosa condivisione
    Grazie a te e a Ornella e appuntamento da Stefania il 6 marzo!
    Grazie le 4 apine

    RispondiElimina
  21. Avete deciso di farci morire per golosità? Tutte brave e pronte per il libro di fine anno. Verrò comunque a trovarti ben prima per gustare e provare a rifare le tue ricette a titolo personale. Ciao Anna ed alla prossima.

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)