martedì 15 novembre 2011

Rifatte senza glutine "Linguine ai calamari e nettare d'arancia"


Da non credere, dopo neanche un anno dalla nascita della nostra bellissima iniziativa "Quanti modi di fare e rifare" è nata una sorellina che si chiama "Rifatte senza glutine". E sì, perché la sorellina è celiaca, non può far entrare nella sua boccuccia d'oro il GLUTINE.


Da oggi, ed ogni 15 del mese alle 9:00, si posterà la stessa ricetta scelta da un gruppo di blogger gf, tra di loro ci sono molte amiche di web e tra queste Vale, mamma di un ragazzo celiaco.

E' un gemellaggio che a noi di "Quanti ......." piace moltissimo, speriamo che ci siano tante belle collaborazioni con le amiche di "Rifatte ......".

Si comincia con una sfiziosa ricetta gluten-free "Linguine ai calamari e nettare di arancia" (per la ricetta originale, fare riferimento qui) , anche se la mia si dovrebbe chiamare "Tagliolini di grano saraceno ai calamari e nettare di agrumi"

Per 2 persone
Tagliolini
100 gr di farina di grano saraceno (come da prontuario)
40 gr di acqua tiepida
noce moscata qb
Condimento
1 calamaro
1 arancia
1 limone
2 cucchiai di olio evo
1/2 cucchiaino di aroma arancia
1/2 cucchiaino di aroma limone
1/2 cucchiaino di miele di acacia
sale, pepe e prezzemolo

Ho impastato la farina di grano saraceno con l'acqua tiepida e un poco di noce moscata grattugiata. Ho tirare la sfoglia sino alla tacca 6 (tenendo conto che la tacca 1 dà la sfoglia più spessa), con la macchina della pasta e fatto i tagliolini.


Quindi ho seguito il procedimento della ricetta originale:
Pulire i calamari, togliendo la testa e la cartilagine interna. Lavarli bene e metterli a scolare. Tagliare in piccoli pezzi il corpo, mantenendo invece integra (o tagliata in 2) la testa con i tentacoli.
Grattugiare la scorza delle arance e del limone (dato che i miei agrumi non erano biologici ho usato l'aroma arancia e limone che ho in freezer) e spremerne il succo a parte.
In una padella soffriggere lo spicchio d'aglio. Aggiungere la scorza grattugiata degli agrumi.
Unire i calamari, insaporire con un pizzico di sale e lasciare cuocere a fuoco vivo per dieci minuti.
Aggiungere poco per volta metà del succo degli agrumi. Nel frattempo far cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolarla al dente.
Unire la pasta al sugo facendola insaporire in padella aggiungendo il restante succo e il cucchiaino di miele. Aggiungere pepe e una presa di prezzemolo.

Questa è la mia proposta di cucina gluten-free: soba di farina di grano saraceno home made.
In Giappone questa pasta si chiama SOBA, c'è il tipo fresco e quello secco come gli spaghetti, ma è sempre meglio evitare di usare paste preconfezionate.
Per chi avesse intenzione di fare un viaggio in Giappone, segnalo questo sito (in inglese) che mi sembra molto interessante. Si può scaricare la "Gluten Free Restaurant Card" da presentare nei ristoranti giapponesi. Facendo un giretto nei siti collegati, ho scoperto anche questo risultato di un esame effettuato con un kit specifico.
Buon appetito e alla prossima.



21 commenti:

  1. grazie Anna

    vengo a leggere con calma

    bacioni

    Vale

    RispondiElimina
  2. Le tue linguine Anna m'ispirano già di primo mattino :-) Che bella idea. la prossima volta metterò anch'io un pizzico di noce moscata nell'impasto! Buona giornata baci

    RispondiElimina
  3. bellissima la tua versione anna!
    mi fai venire subito voglia di provare a fare la soba in casa, che dev'essere squisita.
    complimenti, e sono molto felice che abbiate voluto aderire alla nostra iniziativa (che in effetti somiglia molto alla vostra ;-) )

    RispondiElimina
  4. :D

    passo spesso e ti seguo da tempo.. ma non potevo non commentare questo gemellaggio fantastrabilioso! Grazie! Jé

    RispondiElimina
  5. Ma lo sai che c'ho pensato anch'io di farina di grano saraceno ma dopo mi sono fermata su di ceci! Prossima volta proverò la tua versione:) Bello, veramente!

    RispondiElimina
  6. :D! Grazie Anna! Splendida la Soba fatta in casa, me la preparerò! Grazie di nuovo :)

    RispondiElimina
  7. mi fa sentire tranquilla sapere che il mio "celiachiano" abbia così tante zie affettuose

    approfitto veramente col cuore, per ringraziare te ed ornella, e tutte le altre amiche carissime del "quanti modi...", per aver dato a noi "sglutinate" la possibilità di far vedere che mangiare senza glutine si può ed è facile e gustoso

    soba? non lo conoscevo... terrò a mente anche l'elenco che hai citato, si sa mai che vinca un viaggio in giappone prima o poi

    RispondiElimina
  8. Veramente spettacolare questa presentazione. Per non parlare dei tagliolini, bravissima davvero!

    RispondiElimina
  9. mamma mia che esecuzione fantastica! ps. ti inserisco nel mio blogroll, pardon, non sapevo di te :(( mi rifaccio subito :))

    RispondiElimina
  10. Non avevo dubbi: sapevo saresti stata spettacolare! Mangiai soba e verdure qualche settimana fa al piccolissimo ristorante giapponese e mi piacque moltissimo. Bell'idea farsela a casa! grande Anna!!!
    E' un bel gemellaggio e speriamo che porti sempre più frutti!
    Buona giornata carissima

    RispondiElimina
  11. Che bella presentazione!!!! Mi piace anche l'idea dei tagliolini al grano saraceno, devono essere buonissimi :D Bravissima!

    RispondiElimina
  12. bellissimo rifacimento!grazie per aver partecipato!!!:)

    RispondiElimina
  13. bell'idea e bell'esecuzione.
    anche perchè questa intolleranza aumenta quasi esponenzialmente.

    RispondiElimina
  14. Sono senza parole, questi tagliolini sembrano (e sono sicuramente) gustosissimi... non mi sarebbe mai venuto in mente di farli con la farina di grano saraceno!!! Bellissimo poi che tu non celiaca ti sia impegnata così tanto per una ricetta senza glutine!
    Eccomi tra le tue lettrici, non posso farne a meno vista questa specie di "gemellaggio"! E come sto dicendo a tutte noi.... viva le "Rifatte"!!!

    RispondiElimina
  15. bacio serale... mi son venuta a rileggere con calma il post ed i commenti

    V.

    RispondiElimina
  16. Benvenuta nel mondo delle Rifatte...I soba sono fantastici da "rufare" assolutamente!
    Io in Giappone dovevo andarci a Marzo ma dopo tutto quello che è successo abbiamo dovuto rinunciare :(
    Speriamo di avere un'altra occasione
    Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
  17. Ho una amica che è allergica al glutine e quindi le proporrò questa ricetta la prossima volta che verrà a cena da noi. Buonanotte Anna, ma penso che, visto il fuso orario, dovrei piuttosto dire buongiorno.

    RispondiElimina
  18. Ciao, buonissima ricetta e splendida presentazione! mi piace, Alex

    RispondiElimina
  19. Ringrazio tutti per aver attraversato il ponte ed essere arrivati fin qui da me, pur abitando così lontano :D :D
    Posso offrirvi una tazza di matcha?? Non contiene glutine ed è adatto a tutti, oltre che buonissimo.
    Un abbraccio cumulativo ;-)

    RispondiElimina
  20. Anna, non puoi venire dal Giappone e umiliarci sempre così...;-) poveri noi, con la vellutata di patate, eh!
    Senti vieni a trovarmi, possiamo riuscire a convincere babbo Natale a portarci alle giostre per queste feste Natalizie! ;-))

    RispondiElimina
  21. Antonellina, facciamo il possibile perché Babbo Natale possa esaudire questo bel desiderio :D

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)