giovedì 6 ottobre 2011

Quanti modi di fare e rifare i "Koulouria ripieni"


Ed eccoci ad Atene, nella cucina di Ornella del blog "Il giardino dei sapori e dei colori", per preparare tutte insieme i Koulouria ripieni per il nostro divertente progetto "Quanti modi di fare e rifare...." che con Ornella ed un bel gruppo di amiche food blogger portiamo avanti dall'inizio di quest'anno. Per conoscere le semplici e facili regole di questo cucinare insieme, vedere qui.

La volta scorsa, 6 settembre, insieme a (rigorosamente in ordine sparso): Francesca, Solema, Dauly, Elena, Libera, Stefania, Stella, Terry e Emanuela, Ornella ed io, siamo state nella cucina di Libera di Accantoalcamino's Blog per preparare gli "Gnochi de susini".
E' bellissimo ogni mese spostarci, grazie al web, da una cucina all'altra, in giro per il mondo.

Non conoscevo i Koulouria, devo ringraziare Ornella per avermeli fatti conoscere, l'impasto è facilissimo da fare, li ho fatti sia con "licoli" che con il lievito liofilizzato.

Koulouria di Ornella
La scelta del ripieno è lasciata alla fantasia personale, io ho usato tantissimi ripieni diversi, sia dolci che salati.

Per l'impasto con licoli ho seguito la ricetta di Ornella, diminuendo solo la quantità di licoli perché il mio nuovo licoli è mooooolto attivo, e cioè:

150gr di licoli (io 100gr)
300 gr di farina di forza
180 gr di latte intero
2 cucchiaini di sale
2 cucchiai di olio evo

Nella ciotola della planetaria ho sciolto licoli con tutto il latte tiepido, ho unito l'olio e la farina a cucchiaiate e fatto incordare. Ho lasciato riposare l'impasto per 30 minuti circa (autolisi), quindi ho aggiunto il sale e fatto impastare per una ventina di minuti. L'ho trasferito in una ciotola appena unta che ho coperto con pellicola per alimenti ed una salvietta, e l'ho fatto lievitare sino al raddoppio.
L'ho diviso in 10 pezzi e, sul piano lavoro ben infarinato, li ho appiattiti con le mani, ho messo dentro il ripieno prescelto. Ho arrotolato formando un cordoncino, stringendo l'impasto per sigillarlo bene, e chiuso ad anello. Con il pennello imbevuto d'acqua ho bagnato i koulouria e passati in un piatto pieno di sesamo facendolo ben aderire.
Ho messi i koulouria a lievitare in teglia ricoperta da carta forno per 1 ora e mezza (ad alcuni ho dato dei taglietti sul lato esterno ma non ne ero molto soddisfatta e gli altri li ho lasciati interi), ed infornati a 200°C per 25~30 minuti.
Fatti raffreddare un poco su una grata e mangiati ancora caldini, mmmmmmmuuuuuu buonissimi!!!!!!!!!!!

Li ho fatti e rifatti tantissime volte, li ho provati con moltissimi ripieni, sono tutti squisiti.

- Ricoperti di sesamo nero misto a sale grosso, tagli sui bordi, ripieni di prosciutto crudo e scaglie di parmigiano.
- Con sesamo bianco e ripieni di Nutella.
- Con sesamo bianco e briciole di noci, piccoli taglietti sui bordi, con ripieno di marmellata di arance amare e noci.

Ripieni di fettine sottili di kaki e scaglie di pistacchi, ricoperti di pistacchi spezzettati e semola rimacinata.
Lo so che i koulouria sono ricoperti di sesamo, ma ho voluto metterci qualcosa di mio come variante.

- Ripieno di scaglie di cioccolato fondente e nocciole, spolverato di semola rimacinata.

- Il primo in alto: con sesamo bianco, ripieno di cioccolato e noci.
- Secondo tipo: con sesamo nero misto a sale grosso, ripieno di pancetta e formaggio per pizza.
- Terzo tipo: con sesamo bianco e granella di pistacchi, ripieno di fichi e albicocche secchi tritati a punta di coltello.


Li ho fatti anche con il lievito liofilizzato, seguendo la ricetta con lievito di birra di Ornella, diminuendo la dose degli ingredienti:

140 gr di farina debole
35 gr di farina di forza
100 gr di latte intero
3 gr di lievito liofilizzato
6 gr di sale
10 gr di olio evo

Nella ciotola della planetaria ho versato tutto il latte tiepido, l'olio e le farine setacciate insieme al lievito liofilizzato, e fatto incordare. Ho lasciato riposare l'impasto per 30 minuti circa (autolisi), quindi ho aggiunto il sale e fatto impastare per una ventina di minuti. L'ho trasferito in una ciotola appena unta, che ho coperto con pellicola per alimenti ed una salvietta, e fatto lievitare sino al raddoppio.
Ho sgonfiato l'impasto e diviso in 4 pezzi e, sul piano lavoro ben infarinato, li ho appiattiti con le mani, ho messo dentro il ripieno prescelto. Ho arrotolato formando un cordoncino, stringendo l'impasto per sigillarlo bene, e chiuso ad anello. Con il pennello imbevuto d'acqua ho bagnato i koulouria e passati in un piatto pieno di sesamo facendolo ben aderire.
Li ho messi a lievitare in teglia ricoperta da carta forno fino al raddoppio ed infornati a 200°C per 25~30 minuti. Fatti raffreddare su una grata

- due sono intrecciati (due cordoncini) e ricoperti di sesamo bianco. L'interno di un cordoncino è con zucchero di canna e mirtilli rossi secchi, l'altro è con aroma arancia e albicocche secche.
- due con sesamo bianco e nero misto a sale grosso, interno con: ricotta e pepe nero.

Alcuni interni: (a sinistra) kaki e scaglie di pistacchi; (a destra) mirtilli rossi e albicocche secchi, zucchero di canna ed aroma arancia; ricotta e pepe nero.
Sono certissima che continuerò a sperimentare altri ripieni, mi piacciono veramente molto.
Prima di mangiarli io li riscaldo nel forno e ritornano subito come appena fatti.


Queste sono le versioni delle amiche che hanno partecipato questo mese

Versione di Elena.......................Versione di Fr@


Versione di Stefania ................. Versione di Dauly
...............
Versione di Stella ......................... Versione di Vale

Versione di Solema e Libera.........Versione di Ornella




Il prossimo 6 novembre 2011

tutti a casa di Dauly del blog "Cucchiaio e pentolone" per preparare La torta fritta di Parma
Non vedo l'ora di assaggiare quast'altra ricetta della nostra tradizione regionale.





***************************************************
***************************************************




*************************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*************************************

27 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna ecco il mio link:
    http://sciroppodimirtilliepiccoliequilibri.blogspot.com/2011/10/quanti-modi-di-fare-e-rifare-i.html

    Dopo torno per i commenti :)

    RispondiElimina
  3. Carissima, sono ancora "sfornata", li farò la settimana prossima (spero). Molto belli e originali i tuoi!!!

    RispondiElimina
  4. Incantata! Troppa bontà tutta insieme!
    Bravissima come sempre, fai apparire tutto così semplice ma mica lo è.
    Buona giornata carissima

    RispondiElimina
  5. sono splendidi!
    io li ho trovati buonissimi
    sorrido perchè, come ovvio, i miei senza glutine sembrano anemici!!! :-)

    RispondiElimina
  6. Anna sono qui a bocca aperta, i tuoi ripieni sono uno più ghiotto dell'altro! E le foto ti sono uscite proprio bene! Io non sono riuscita a fotografare bene quelle dell'interno perchè non me ne hanno dato il tempo! :-) Buona giornata

    RispondiElimina
  7. CIAO ANNA, E' UN PO' CHE NON POSTO NULLA SUL TUO BLOG, MA LO APRO SISTEMATICAMENTE QUASI TUTTI I GIORNI.
    A DIRE IL VERO NON SO COSA DIRE SE NON CHE RESTO SEMPRE A BOCCA APERTA NEL CONSTATARE LA TUA ABILITA' NEL GESTIRE IL BLOG (IO AMMATTIREI) E DA QUALCHE GIORNO LA CERTEZZA CHE MI SARA' INIBITO PER SEMPRE GUSTARE SIMILI PRELIBATEZZE. IL MIO FEGATO, ATTACCATO DALL'EPATITE C, STA ANDANDO IN MALORA (CIRROSI EPATICA INIZIALE). MA SOPPORTO E REAGISCO (UN SECONDO CICLO DI INTERFERONE ENTRO FINE ANNO ED ALTRO). CIAO ANNA.

    RispondiElimina
  8. porca paletta!! certo non ti sei risparmiata, ma quante belle versioni che hai fatto, ad un certo punto ho perso il conto, devo fare una lista scritta dei possibili abbinamenti, troppo interessante!
    ti lascio il mio link
    http://cucchiaioepentolone.blogspot.com/2011/10/quanti-modi-di-fare-e-rifarekoulouria.html
    alla prossima e grazie!

    RispondiElimina
  9. Sì il bello che si possono mangiare con tante combinazione di ripieni, ma sono buoni anche semplici.
    Ti sono venuti proprio bene.

    RispondiElimina
  10. Ma hai esagerato con le versioni...una meglio dell'altra e poi carina l'idea di riscaldarli prima del consumo!! Grazie 1000 della carrellata, proposte assolutamente da provare....
    e ora a sperimentare con la torta fritta!!!

    RispondiElimina
  11. Grazie a tutti,
    i koulouria mi piacciono da morire. Prova ne è la varietà della mia produzione.

    Ringrazio anche tutte voi che (con la fantasia) avete sfaccendato con noi a casa di Ornella

    Abbracci calorosi a tutti ;-)

    RispondiElimina
  12. Eccomi anna qui da te, sono tornata questa mattina alle 2 dal mio viaggio premio vinto con un contest e mi sono fiondata qui a vedere i vari koulouria: stupendi i tuoi soprattutto quelli al cioccolato che di sicuro proverò a fare. un bacione

    RispondiElimina
  13. Cara Anna eccomi qui..sono sbalordita (ma non sorpresa) dalle bellissime versioni che sono uscite dalla tua bravura e fantasia!! Una più bella e sfiziosa dell'altra, sei un mito!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  14. bravissime a tutte! spero di esserci per il prossimo!

    RispondiElimina
  15. Ci ho pensatoo!! appena ho tregua la preparo così ce l'ho pronta! metto un memo cmq ... sn scordarella! :D ciao carissima!

    RispondiElimina
  16. ciao anna!
    vengo qui per rispondere in diretta al tuo commento da me, del quale ti ringrazio immendsamente perché mi hai permesso di correggere un errore sull'ultima ricetta, errore frutto della fretta. grazie veramente.
    e così sono fortunatissima perché posso godermi questa meraviglia, e pensare "non potrò mai riuscire a farla senza glutine" e poi vedo che c'è anche la versione della vale, quindi mi tiro su.
    insomma, sono contentissima di essere passata qua da te!

    e grazie di nuovo per il lavoro di editor sul mio blog! ;-)

    RispondiElimina
  17. Oh, che peccato...tutto finito! Non c'è più il nostro ponticello...:) Quasi quasi lo rimetto, veniamo a fare una bella festa in Giappone?
    Grazie per essere stata con noi, ci mancavi, ti abbiamo rammentato tante volte, proprio come vecchi amici!
    Un abbraccio lungo lungo.

    RispondiElimina
  18. @Stefania
    Sono tutti golosi i koulouria fatti.
    Che bello vincere un viaggio! Fortunata!!
    Io 30 anni fa ne ho vinto uno per un Villaggio turistico a Corfù. Da allora più niente ;)
    @accantoalcamino
    Liberuccia, baci baci ;-)
    @ornella
    Troppo buona tu, tutto merito della tua ricetta ;-)
    @vickyart
    Vicky, ti aspettiamo per il 6 novembre. Ci conto! ;)
    @La Gaia Celiaca
    Di niente Gaia, succede!
    Visto come sono belli anche quelli di Vale, potresti unirti anche tu con noi, che ne pensi?? :)
    @antonella
    Scimmietta carissima, ailoviu
    Vi aspetto :D

    Grazie a tutti, siete molto gentili.
    Baci, baci!!

    RispondiElimina
  19. Ciao Annina, a parte dirti che mi piace il tuo blog e che se vuoi passare da me sei la benvenuta e magari lascia anche qualche soldino nel porcellino che trovi all'entrata, ti mando i saluti di "Ello" che si sta pavoneggiando per essere così famoso senza saper neanche accendere il pc...mah!!! Poteri del web.
    ailoviu..oggi all'attacco ;-)

    RispondiElimina
  20. Ciao cara, buona giornata (per me) e buona serata (per te)..i K... sono venuti buonissimi ma si può lavorare di più sull'estetica..la mia "socia" era troppo "rompina" e tu sai che per l'"ARTE" ci vuole calma ;-)
    Un bacione forte...

    RispondiElimina
  21. Ciao Anna! è da tanto che non vedo ricettine nuove, perchè non partecipi al mio contest? ne sarei molto felice!

    http://dolciechiacchiere.blogspot.com/2011/10/il-mio-primo-contest.html

    RispondiElimina
  22. Ciao Annina, certo che non ha senso..c'è perfino la categoria "senza senso" (non prendermi sempre sul serio, proprio tu che sai quanto io sia giocherellona e rompigliona :-D)
    bacio...

    RispondiElimina
  23. Ma tu cucini delle cose meravigliose!

    Chiara
    http://madeleineluisona.blogspot.com/

    RispondiElimina
  24. Che faticaccia arrivare sin qui, adesso che il tempo mette malinconia fare tutto 'sto viaggio soli soletti...Annina, verrà il giorno che ci conosceremo? Intanto ho avuto un'idea: organizzeremo un Vinellando in Viale Volta verso Natale...sarai dei nostri? Un abbraccio intercontinentale :)

    RispondiElimina
  25. Ma che meraviglia!! davvero stupendi.. mi dovrò cimentare anche io :-)

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)