venerdì 24 aprile 2009

Crema al mascarpone home made


Continuando con le produzioni home made, questa volta presento il mascarpone fatto da me.
Ho fatto delle ricerche sul web ed ho trovato tantissime versioni: la ricetta trovata su un sito americano richiedeva l'acido tartarico, in alcuni siti italiani veniva consigliato il drenaggio del liquido in eccedenza.

Io ho comprato dell'acido citrico in granuli e ne ho fatto sciogliere mezzo grammo in poca acqua prima bollita e quindi raffreddata, ho portato a bollore 180 ml di panna e 20 ml di latte, ci ho aggiunto il composto con l'acido citrico ed ho mescolato bene.
Ho fatto raffreddare e messo in frigo per 24 ore circa.
Il gusto è molto simile al mescarpone industriale ed anche la consistenza.

Ho preparato una crema al mascarpone molto gustosa:
1 uovo
2 cucchiai scarsi di zucchero
170 gr di mascarpone home made
2 cucchiai di rum
frutta e cioccolato fondente

Ho montato a neve l'albume ed a spuma il tuorlo con lo zucchero, ho aggiunto al tuorlo il rum ed il mascarpone ed ho mescolato delicatamente e quindi ho inglobato l'albume ed ho continuato a mescolare dall'alto verso il basso.

Ho aggiunto alla crema dei mirtilli

ed ho versato il composto in coppette da budino con coperchio.
Ho messo in freezer per 1 ora circa e prima di mangiare la crema ho coperto la superficie di scaglie di cioccolato fondente.

E' un ottimo dopo cena coccoloso, oppure una buona merenda.
Sarà sempre ben accettato!

Considerazioni:
C'è stato un calo di 20-30 gr, il peso finale del mascarpone era di 170 gr circa.
L'acido citrico non lascia nessun retrogusto, è inodore ed incolore.
La consistenza mi sembra giusta, ma la prossima volta vorrei provare a fare il drenaggio per vedere cosa ne viene fuori.
Le scaglie di cioccolato servono assolutamente, completano il gusto coccoloso.
I mirtilli sono sprofondati sul fondo della crema, troppo pesanti.
Penso sia meglio tenerla in freezer più a lungo, almeno 3 ore.
Il problema sono le calorie, non mi accingo nemmeno a contarle.

6 commenti:

  1. Carissima
    è una vera meraviglia
    come potrò resistere a farlo!!!!

    smack Manu

    ps: grazie del suggerimento di oggi non ci avevo pensato ........ va bene così?

    RispondiElimina
  2. Questo è un tripudio di altissima golosità allo stato puro! Favoloso!!!! Laura

    RispondiElimina
  3. Ragazze, la cosa che mi dà più soddisfazione è essere riuscita a farmi da sola il mascarpone.
    Semplicissimo e di facile realizzazione.
    Qui, una vaschetta di mascarpone Parmalat da 250gr, costa quasi 1.000 yen (6,00-7,00 euro circa)

    RispondiElimina
  4. Perché stressarsi a contare le calorie per un tripudio di dolce di tal maniera? E bravissima per la preparazione del mascarpone (che mi piace moltissimo) home made... a me sembra difficile da fare, ma se dici che è semplice, ci proverò. Ma dove si trova l'acido citrico?

    RispondiElimina
  5. Ciao Stefania, visto il tuo riso alla cantonese, invitantissimo!
    Ti assicuro che non e` per niente difficile fare il mascarpone, basta avere panna, poco latte e l'acido citrico (ho letto che va bene anche un poco di limone o dell'aceto, ma non ti so dire con esattezza) che io ho comprato facilmente qui in farmacia.
    Baci!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)