venerdì 9 agosto 2013

Lohta ja perunoita (Salmone e patate alla finlandese)

Ad agosto, accompagnati da Tamara, si va in Finlandia per l'Abbecedario Culinario della Comunità Europea.
Non sono mai stata in questo Paese, spero un giorno o l'altro di "farci un salto". Non conosco per niente il nord Europa, ma sono convinta che sia assolutamente da visitare. Mi affascina la cultura e le abitudini dei popoli e sono curiosa di scoprire quanto questi paesi nordici siano diversi sia dalla mia zona d'origine (sud Italia) che da quella di adozione (Giappone).
In questi giorni ho fatto delle ricerche relative alla cucina finlandese ed ho scoperto dei piatti veramente da fare e rifare.

Per iniziare mi sono cimentata con un piatto tipico: Lohta ja perunoita (Salmone e patate) La ricetta, con piccole mie modifiche, l'ho presa da questo sito
Per una persona
  • 1 fetta di salmone (100gr)
  • 6~7 piccole patate
  • cipolla
  • aneto
  • erba cipollina
  • 1/2 uovo
  • 30ml di latte
  • burro, sale e pepe
 
Avevo comprato queste due belle fette di salmone, sulla confezione c'era scritto: proveniente dalla Finlandia :)) Ecco..... non si scappa!!
Una fetta l'ho preparata per il marito nipponico da mangiare col riso a vapore ed una fetta per me, preparata alla finlandese, cioè con le patate.
Procedimento
Ho lavato le patate e le ho fatte bollire per 10 minuti, sbucciate ed affettate, ho tritato l'aneto, l'erba cipollina ed affettato un pezzo di cipolla.
Ho tolto la pelle e le spine dalla fetta del salmone, l'ho passato un attimo sotto l'acqua corrente e tamponato con carta da cucina. L'ho tagliato in tre pezzi ed affettato in due parti, ne ho ricavate 6 fette.
In una teglia in pyrex ho fatto uno strato di patate, sale e pepe. Ho allineato le fette di salmone su cui ho distribuito le fette di cipolla, l'aneto e l'erba cipollina, sale e pepe. Un altro strato di fette di patate, sale e pepe.  
Ho mescolato l'uovo ed il latte e l'ho aggiunto nella teglia insieme ad alcuni fiocchetti di burro e ad una macinata di pepe.
Ho fatto preriscaldare il forno a 180°C  e fatto cuocere per 30 minuti circa, sino a quando si è formata una leggera crosticina in superficie. 
 Questo è l'interno! E' buonissimo sia caldo che tiepido, i sapori sono ben bilanciati. E' veramente un'ottima ricetta.

 Con questa ricetta partecipo alla raccolta relativa alla Finlandia, per l'Abbecedario Culinario della Comunità Europea. che questo mese è ospitato dal blog Un pezzo della mia Maremma



6 commenti:

  1. Anna carissima che piacere averti qui nell'Abbecedario, hai ragione sulla Finlandia, mi incuriosisce tanto anche a me, lo immagino un paese ordinato, pulito, con gente che rispetta le regole, le leggi, e soprattutto con una scuola che funziona, anch'io voglio immaginare di poterci "fare un salto", magari andiamo a trovare Ornella...la ricetta è tra quelle che rifarò, oggi ho comprato tanto salmone e messo nel congelatore per le ricette crude, poi vediamo, aspetto con piacere il lievitato sapendo già che sarà ben fatto come sempre...un abbraccio grande grande

    RispondiElimina
  2. Ero indecisa tra questa ricetta e quella delle aringhe. Dal pescivendolo ho visto le aringhe per prima e lì è andata la scelta.
    Salmone e patate l'avevo già sperimentato, ovviamente non questa ricetta, l'abbinamente mi piace molto.
    Buone vacanze! :)

    RispondiElimina
  3. Sono appena tornata e questo piatto mi fa una gola .......
    Lo prendo per cena !!!!
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  4. Che cosa si è perso il marito nipponico... che bontà , mette un'acquolina in bocca!!!
    Buon fine settimana e carpiatissimo con triplo avvitamento!

    RispondiElimina
  5. La ricetta è ottima, ma, approfitti per andare a trovare Ornella in Norvegia? Se ci vai portale i miei più cari saluti. In compenso io vengo a trovarti martedì prossimo, sempre che l'altro tuo blog non sia chiuso per vacanza. Un amichevole abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Benvenuta nel nostro viaggio! Grazie per aver partecipato a questa tappa, il resoconto completo qui: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/08/k-come-kalakukko.html.
    E ora...in Svezia, in fondo è dietro l'angolo!
    Ciaoooo
    Aiu'

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)