giovedì 6 dicembre 2012

Quanti modi di fare e rifare i Mostaccioli napoletani

Come ogni 6 del mese, con Ornella e tutto lo stupendo gruppo di blogger di "Quanti modi di fare e rifare", abbiamo occupato rumorosamente la cucina di Vicky per preparare l'ultima ricetta scelta dalla Cuochina per il 2012: una bellissima versione di "Mostaccioli napoletani" che Vicky (Arte in Cucina) ha voluto condividere con noi.
Ottimi e gustosi dolci natalizi. E' inutile dire quanto ci siamo divertiti a spignattare tutti insieme ;))))

La versione di Vicky è gluten-free, senza uova e senza lattosio, adatta a tutti. La mia, invece, è glutinosa ed abbastanza calorica :)))))
Per la versione di Vicky, rimando al suo blog, io li ho fatti così:

Ingredienti
  • 100 gr di mandorle pelate e tostate
  • 200 gr di mix farina autolievitante 00 per biscotti
  • 50 gr di farina di grano saraceno
  • 160 gr di zucchero vanigliato
  • succo di un mandarino (30 gr circa)
  • 6 gr di spezie frullate: cannella, chiodi di garofano, anice stellato, noce moscata, semi di finocchietto
  • 70 gr di acqua calda
  • un pizzico di sale
Per la glassa
cioccolato fondente
cioccolato al latte e noci spezzettate
cioccolato bianco e semi di papavero
Per il ripieno
pomodorini, albicocche e buccia di arancia canditi

Procedimento
Frullare finemente le spezie. Impastare tutti gli ingredienti  e formare una palla, lascar riposare per 15~20 minuti.
Stendere l'impasto con l'aiuto di due fogli di pellicola per alimenti per evitare che si attacchi in tutti i posti, ritagliare nelle forme preferite e cuocere in forno preriscaldato a 150°C per 15~20 minuti.
Per i mostaccioli ripieni, mettere sulla sfoglia un cucchiaino di frutta candita tagliuzzata, quindi chiudere il mostacciolo e far cuocere in forno..
Quando si saranno raffreddati, sciogliere il cioccolato con il microonde, immergerci i mostaccioli uno per volta e far sgocciolare l'eccesso di cioccolato su una gratella. Se piace, ricoprire parte dei mostaccioli con granella di noci e semi di papavero
Appena il cioccolato si solidifica, mettere in frigo per non far sciogliere il cioccolato.
Quelli tondi sono ripieni di frutta candita, ricoperti di cioccolato al latte e pezzi di noci (avrei dovuto sminuzzarli più finemente, ma il cioccolato stava per solidificarsi e mi sono dovuta accontentare dei pezzi).
Quelli a triangolo, metà ne ho ricoperti con cioccolato fondente e l'altra metà con cioccolato bianco e semi di papavero.
I miei sono venuti appena appena duretti, li ho fatti cuocere 5 minuti più di quanto consiglia Vicky. Per questo, è meglio attenersi alle indicazioni dell'autore della ricetta :))

***************************************************
 E la prima ricetta del 2013 quale sarà?? 
Ma i golosissimi  Baci di dama  della carissima Artù 

Il 6 gennaio 2013 vi aspettiamo tutti nella cucina di "La casa di Artù"!!
***************************************************
Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
che il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com e che
ci si può incontrare su

(Qui per poter scaricare e sfogliare)
- Il pdf della prima parte delle ricette del 2012
- Il pdf delle ricette del 2011


24 commenti:

  1. Vedere quel ripieno è un attentato!!! Spero di riprendere con più regolarità ad anno nuovo. Anche questo mese mi sono persa qualcosa di davvero goloso :( Un bacione

    RispondiElimina
  2. Mi sono dannata per farli a forma di rombo,quando ne ho visti di molto belli in forme diverse. Golosissima la tua versione!!!

    RispondiElimina
  3. Din..din..din..Natale sta arrivando :-) Buongiorno cara Anna!
    Le nostre cucine oggi profumano di spezie, di festa, di attesa..quante meravigliose versioni dei mostaccioli napoletani, una più golosa dell'altra!! Nel ringraziarti per il tuo bellissimo, prezioso contributo alla nostra iniziativa, ti auguriamo di cuore un sereno Natale ed un fantastico 2013!
    A ritrovarci il 6 di gennaio con i Baci di dama
    Un abbraccio
    La Cuochina :-)

    RispondiElimina
  4. Grazie per la meravigliosa voglia di fare che avete tu ed Ornella...siete molto coinvolgenti e adorabili.
    Il vassoio dei tuoi mostaccioli in tutte le loro varianti sono davvero stupendi!!

    Ti auguro un natale sereno...un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. che bella versione Anna, bella copertura e bei ripieni, ognuno ha messo qualcosa in più e questo è il bello del nostro incontrarci...un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Mamma mia che piatto ricco Anna! Sono tutti golosissimi!!! :)
    Un acione!!!

    RispondiElimina
  7. che belli i tuoi Anna, purtroppo io tra fiere e feste e compleanni non ce l'ho fatta a prepararli, ci vediamo il 6 gennaio!

    RispondiElimina
  8. che belli!! e che buoni!! preferisco i tuoi :D pomodorini? si usano anche bianchi sono semplici da realizzare e anche veloci! grazie cara!!

    RispondiElimina
  9. Ma che bontà e come sono belli ^_^
    Ciao Anna, bacione, Mela.

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che fantasia! Da dove parto: dal cioccolato bianco, dai pomodorini, le albicocche, i semi di papavero... GENIALE! Tanti Auguri!

    RispondiElimina
  11. Pomodorini? :-) Sempre originali e golosissime le tue versioni cara Anna!! E poi che meraviglia con la glassa una diversa dall'altra! Un bacione e grazie di cuore

    RispondiElimina
  12. Caspita che golosità che è quel ripieno.

    RispondiElimina
  13. Ma che belli ....mi sa che faro` quelli bianchi....e questa dei pomodorini canditi e` tutta da provare!
    Francesca

    RispondiElimina
  14. bellissimi...anche tu li hai riempiti e leggo con i pomodori canditi...(ma dai chissà che buoni), molto carina anche la decorazione con la frutta secca...bravissima! baci

    RispondiElimina
  15. Carissima,
    golosissimi mai assaggiati i pomodorini canditi, immagino che bontà!
    Sei troppo forte...
    Ma che cosa vedo che fa capolino... un piccolo melograno che porta con sè l'augurio di ogni bene e felicità.
    Un abbraccio triplo e triplo bacio!

    RispondiElimina
  16. che belli mamma mia complimenti

    RispondiElimina
  17. Ciao Anna, ma che belli i tuoi mostaccioli e che varietà e mi stuzzicano i pomodorini nel ripieno! Sei stata bravissima, a presto un bacione

    RispondiElimina
  18. Tutte e tre le versioni sono golosissime!
    Io la prima volta li ho fatti cuocere a 180°C (non avevo visto bene la temperatura consigliata) e sono venuti addiritura croccanti! Ma poi,una volta coperti con il cioccolato sono diventati abbastanza molli...
    Buone Feste cara!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  19. OHHH Anna,
    che trissss!!
    e preparati con forme da riconoscere i tre sapori.
    BELLI!! BELLI!!
    Grazie per tutto e bellissime giornate di festa
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  20. Golose anche le tue versioni sono talmente tante e diverse he ogni versione merita di essere rifatta felice weekend Luisa

    RispondiElimina
  21. Che bella versione la tua... come sempre ci hai messo qualcosa di originale, anzi stavolta più di un semplice qualcosa :) Pur non amando i canditi i tuoi, in modo particolare quelli di albicocche e pomodorini (mai sentito che si potessero ottenere, sei una fonte inesauribile di idee) mi ispirano parecchio... dovrò decidermi a farli da sola per vedere se supero questo mio non amarli, forse quelli industriali, dolcissimi fino a nausearmi, non hanno niente a che vedere con questi tuoi.

    Colgo l'occasione per augurarti un buon Natale ♥

    RispondiElimina
  22. Standing ovation come sempre, originalità e bontà sono di casa da te! Bravissima Anna. Arrivederci a casa di Artù per le Quantiste ma a prestissimo!

    RispondiElimina
  23. ti sei sbizzarrita vedo, uno più goloso dell'altro, ma rubo quelli con le noci sopra!

    RispondiElimina
  24. Grazie mille a tutte, i mostaccioli "erano" (sono finiti velocissimamente) buonissimi!!!
    Grazie mille Vicky per l'ospitalità e la bellissima ricetta, li rifaccio prima di Natale ;-)
    Un abbraccio, e per la nostra cucina aperta ci vediamo da Artù per fare tutti insieme i "Baci di dama"

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)