domenica 8 gennaio 2012

Quanti modi di fare e rifare i "Cantucci"

Buon Anno Nuovo a tutti/e
Ed eccoci nel 2012, ma quanto passa velocemente il tempo! Sembra avvenuto ieri il primo incontro nelle nostre cucine aperte di "Quanti modi di fare e rifare", una simpatica condivisione di ricette, metodi di preparazione e altro, invece è passato quasi un anno. Abbiamo preparato tante bellissime ricette e tante altre ne abbiamo in programma per quest'anno.
Tutto quello che abbiamo fatto lo si può trovare qui
"Quanti modi di fare e rifare"

(Qui per la presentazione e guida)


Vi ricordiamo che
ci si può incontrare su

Il pdf con tutte le ricette del 2011
Per sfogliare (Qui)
Per scaricare (Qui)
****
Ed anche quest'anno io ed Ornella, in compagnia di tante carissime amiche che ci accompagnano ogni giorno 6 del mese (solo oggi ci ritroviamo l'8 per non accavallare la data con l'Epifania) abbiamo intenzione di continuare la nostra condivisione culinaria, mai stanche di mettere le mani in pasta. Oggi, primo incontro del 2012, entriamo nella cucina di Tiziana del blog Cucinando e Assaggiando per preparare i suoi favolosi "Cantucci". Classici biscotti toscani alle mandorle, ma io ci ho messo anche una manciata di pistacchi.

Da me siamo solo in due, ed ognuno di noi vorrebbe eliminare i propri chili superflui senza rinunciare completamente ai peccati di gola (~.*) [non che ci riusciamo sempre, anzi.... ;-) ], per questo motivo ne ho fatti 1/3 della quantità riportata nella ricetta di Tiziana (tra parentesi ed in rosso le mie variazioni).

INGREDIENTI:
  • 1 kg di farina 00 (300 gr)
  • 700 gr di zucchero (180 gr zucchero vanigliato)
  • 1 bustina di lievito per dolci (5 gr)
  • 7-8 uova (2 uova)
  • succo e scorza di un limone (succo di1 limone e 1 cucchiaino di aroma arancia)
  • 1/2 kg di mandorle non spelate (140 gr mandorle + 20 gr pistacchi)
  • latte q.b. (niente)
  • un tuorlo per spennellare (poco)
  • zucchero semolato per spolverizzare (poco)
PREPARAZIONE (dal blog di Tiziana):
Sulla spianatoia (in una ciotola) formare una fontana con la farina, lo zucchero e il lievito ( la quantità di zucchero potrà sembrare esagerata, ma vi assicuro che i biscotti non sono affatto dolci ). Aggiungere la scorza del limone (aroma arancia) e impastare poi con le uova. Unire le mandorle (ed i pistacchi) e il succo di limone e continuare ad impastare. Se serve aggiungere un po' di latte (non è servito). Si dovrebbe ottenere un impasto denso e omogeneo.

Con l'aiuto di un cucchiaio o di una spatola, modellare l'impasto in 4 o 5 filoncini (2 filoncini) di circa 3 cm di larghezza, sulla placca del forno foderata di carta forno.
Spennelarli con un (poco) rosso d'uovo sbattuto con poca acqua e spolverizzarli con zucchero semolato. Cuocerli in forno già caldo a 180 gradi (190°C) non ventilato per 15 - 20 minuti. Poi togliere dal forno e tagliare i filoncini in diagonale, formando i cantucci.
Rimetterli in forno per una ventina di minuti a 140 gradi per farli asciugare.
E' superfluo dire che sono buonissimi, basta provare a farli! Grazie Tiziana per aver condiviso con noi questa meravigliosa ricetta dei cantucci dal corso di pasticceria. E grazie per averci accolto con tanta disponibilità, sei stata molto gentile ad aprire la tua cucina.

Oltre la mia, queste sono le altre versioni di questo mese

Versione di Federica......Versione di Ornella

Versione di Stefania ..........Versione di Libera

Versione di Vale............. Versione di Fr@

Versione di Dauly.............Versione di Emanuela

Versione di Stella.............Versione di Elena

Versione delle Apinelaboriose ............Versione di Solema

Versione di Barbara...............Versione di Tiziana

Versione di VickyArt........ Versione di Antonella

Versione di Barbara...... Versione di Lidia



Versione di Giulia e Antonella



***************************************************

Ricetta del 6 febbraio 2012

Per festeggiare insieme il primo anno della nostra divertentissima
cucina aperta, il 6 febbraio andremo da Fr@
(Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri)

per preparare dei dolci di carnevale: le Fettuccine dolci

Vi aspettiamo

***************************************************
***************************************************

25 commenti:

  1. Sono davvero belli. Ti metto il link:
    http://www.nonnasole.blogspot.com/2012/01/quanti-modi-di-fare-e-rifare-i-cantucci.html

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna! Tutti molto belli! :)
    http://paneburroealici.blogspot.com/2012/01/i-cantucci-per-quanti-modi-di-fare-e.html
    Un bacione!

    RispondiElimina
  3. Ciao Anna buon giorno ,ti ho postato all'altro post,devo anche qui?Bacioni
    http://cucinaefimo77.blogspot.com/2012/01/i-cantucci-quanti-modi-di-fare-e-di.html

    RispondiElimina
  4. Ma ciao, son contenta di poter tornare sul tuo blog, ho avuto qualche problema in settimana. Anch'io ho fatto una versione con i pistacchi, ma li ho inseriti "in purezza"(come si dice nel vino!!!), mi sono proprio piaciuti! baci

    RispondiElimina
  5. Ho corretto il post spostandoti la foto.Mille grazie....

    RispondiElimina
  6. Anna cara quante amiche hanno cucinato con noi!! Che bello a dopo :-*

    RispondiElimina
  7. posto anche qui

    http://myitaliansmorgasbord.wordpress.com/2012/01/08/cantucci-traditional-tuscan-biscotti/

    poi commento con calma, ancora non sono sveglia :)

    RispondiElimina
  8. un trionfo di cantucci!!

    volevo mettere anche io i pistacchi, poi, temendo lo spatascio con le mie farine, ho desistito... ma li rifarò di sicuro perchè son veramente buoni buoni buoni

    ho spostato le foto come hai chiesto :-)

    adesso, pian pianino mi faccio un giro inseguendo il profumo di questi cantucci :-)

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia Annina anche con i pistacchi :)
    Ecco il mio link
    http://notedicioccolato.blogspot.com/2012/01/uno-sgranocchioso-inizio-danno.html
    Un bacione e buona domenica

    RispondiElimina
  10. Bella questa iniziativa per la prossima partecipo e.....
    bello il tuo blog e` vero che la cucina unisce lo sperimento aanche io tutti i giorni.
    francesca

    RispondiElimina
  11. stupendi i tuoi cantucci con i pistacchi... e che divertente questo gruppo!
    grazie per esserti fermata dalle mie parti :)
    buona domenica!

    RispondiElimina
  12. buoni con i pistacchi!
    ora mi preparo psicologicamente per il prossimo mese.
    e comunque l'iniziativa mi piace assai :)

    RispondiElimina
  13. Per il tuo stesso motivo, anch'io ho diminuito le dosi. Mi piace la tua versione pistacchi e mandorle insieme.

    Buon anno. :)

    RispondiElimina
  14. che buona anche la tua versione con i pistacchi!! deliziosa!! io non li trovo qui mannaggia!! ciao tesoro!

    RispondiElimina
  15. che buona anche la tua versione con i pistacchi!! deliziosa!! io non li trovo qui mannaggia!! ciao tesoro!

    RispondiElimina
  16. Adoro i pistacchi e penso che hai avuto proprio una bellissima idea ad aggiungerli. Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Ciao Anna, ma questo mese siamo tantissime! Buon anno anche da me!

    RispondiElimina
  18. Scusate, non ho capito bene, ma entro quando si può inviare la ricetta? comunque la Mia ricetta per i biscotti di Prato è questa, già pubblicata. Se va bene aggiungo il banner sul mio blog. Fattemi sapere.
    http://lacucinadiziasimonetta.blogspot.com/2010/12/cantuccini-o-biscotti-di-prato.html

    RispondiElimina
  19. i miei kili in più sono ancora tutti belli ancorati e non hanno nessuna intenzione di andarsene, ma come si fa a privarsi di certe delizie??

    RispondiElimina
  20. questi sono proprio da provare! gnamm

    RispondiElimina
  21. Mi son pesata stamattina :-) mamma santissima :-O
    Però come si fa a dire di no a queste golosità?
    Sono veramente ottimi e voglio proprio provare anche le versioni salate!
    Un abbraccio cara Anna :-*

    RispondiElimina
  22. E io, da Firenze, dovrei venire fin qui per mangiarmi i "hanticcini di Praho?"
    Non ho parole...
    ...ma tanti baci! Ciao dolcissima Annina.

    RispondiElimina
  23. Grazie a tutti ;-)
    La ricetta di questi cantucci è spettacolare tanto che la ripeterò con i miei allievi della cucina casalinga italiana di lunedì prossimo.
    Ringrazio ancora Tiziana.
    Baci baci

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)