martedì 8 dicembre 2009

Marmellata di mandarini


Ho comprato un bel sacchetto di mandarini, ma ne avevo altri in casa (questo è il periodo migliore per i mandarini, sono dolcissimi), allora ho deciso di fare la marmellata.
Se fossero stati di produzione controllata, avrei utilizzato anche la buccia, invece erano di supermercato. Il sacchetto con i mandarini pesava circa 1,600 Kg

Questo tipo somiglia moltissimo alle clementine, facili da sbucciare e senza semi.
Dopo averli sbucciati, ho tolto tutti i filamenti bianchi e li ho divisi a metà (nel caso ci fosse stato qualche seme). Così puliti pesavano circa 1,100 Kg.
Con tutti questi spicchi ho riempito 3 tazze che ho versato in una capiente pentola.

Ci ho aggiunto 2 tazze e mezza di zucchero (contenuto di una tazza: 230 gr) ed ho lasciato macerare per 12 ore.

Quindi, ho aggiunto 2 tazze e mezza di acqua (contenuto di una tazza: 320 gr) ed ho lasciato ancora per altre 12 ore.
Dopo le 24 ore di macerazione, ho fatto cuocere per 2 ore circa a fuoco medio. Ho versato una cucchiaiata di marmellata in un piattino, precedentemente fatto freddare in freezer, per vedere se la consistenza fosse ottimale.
Ho riempito dei vasetti che avevo sterilizzato in acqua bollente. Ne sono venuti 3 e mezzo.

Ottima! Sia per consistenza che per sapore!

Spero, la prossima volta, di riuscire ad usare i mandarini non trattati, mi piace il gusto di buccia nella marmellata.

In tal caso si procede in questo modo:
Marmellata di mandarini con buccia
Lavare i mandarini con uno spazzolino, asciugarli, tagliarli a metà e togliere gli eventuali semi.
Affettarli sottilmente, aggiungere lo stesso volume di zucchero (se i mandarini stanna in una tazza, aggiungere una tazza di zucchero) e lasciare macerare per 12 ore circa.
Quindi aggiungere lo stesso volume (dei soli mandarini) di acqua e far macerare ancora 12 ore. In tutto deve macerare per 24 ore (un giorno intero).
Le quantità sono: 1 tazza di mandarini, 1 tazza di zucchero ed 1 tazza di acqua.
Far cuocere a fuoco medio fintanto che si addensa.
Fare prova piattino freddo per vederne la consistenza.

9 commenti:

  1. Buoooonaaa!!! Le marmellate di agrumi sono buonissime. Mai provato a farle però... Devo rimediare assolutamente! Grazie per la spiegazione dettagliatissima. Bacio.

    RispondiElimina
  2. Cri, è facilissima da fare!
    Basta avere frutta sicura (senza antiparassitari), ed il gioco è fatto ^-^
    Baci!

    RispondiElimina
  3. Meravigliosa. Con tutti gli agrumi che abbiamo qui in Sicilia, la farò al più presto!
    Stefania

    RispondiElimina
  4. Ciao Anna! Ma che bella ricetta, quasi quasi... ma lo sai che non ho mai fatto una marmellata? I tuoi vasetti da quanto sono? E per quanto si conservano?
    Bacioni!

    RispondiElimina
  5. ma che delizia!!!
    ed e'anche una bellissima idea regalo ;)

    RispondiElimina
  6. @fantasie
    Buona la marmellata di agrumi.
    Beata te che ne hai tanti a disposizione.
    Ma anch'io mi reputo fortunata, ho ricevuto dalla vicina un sacchetto di arance amare ed ho già fatto due tipi diversi di marmellate ^-^
    Ciao, cara!

    @Sarachan
    Saretta, ti conviene farne un pochino ed assaggiarla, dopo ti regoli tu.
    I mie vasetti contengono circa 280 gr di marmellata, ma io l'ho lasciata un poco morbida, la preferisco così. Se cuoce di più, potrebbe diventare un poco più scura.
    Per quanto tempo si conserva: quella di arance amara che ho fatto l'anno scorso è ancora buonissima.
    Baci!

    @Mirtilla
    Non è proprio male la tua idea, potrebbero andare benissimo come regali home made! Grazie carissima!

    RispondiElimina
  7. Anna, i mandarini sono qui che mi aspettano, il nostro "besagnino" ne aveva di bellissimi non trattati! Secondo te è più buona con o senza buccia? E come si fa con la buccia?
    Grazie!

    RispondiElimina
  8. Sara, ho aggiunto sotto il procedimento della marmellata di mandarini con la buccia.
    Per quanto riguarda il gusto, è soggettivo.
    Senza buccia è dolcissima, con la buccia è un poco amarognola.
    Io ti consiglierei di fare separatamente entrambi i tipi: una tazza con buccia ed una tazza senza buccia e poi scegli tu.
    Bacioni cara, e buona marmellata!


    PS. arrivo in Italia il 19 genn. ci sentiamo in merito.
    Baci!

    RispondiElimina
  9. Ecco fatto: due terzi senza buccia e un terzo con la buccia, stasera aggiungo l'acqua e domani si cuoce. Speriamo in bene... ;)
    Bacioni!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)