domenica 9 agosto 2020

Pane nel mondo:Tiger bread (Olanda)


Tiger bread (Olanda)

Come si fa a resistere alle tentazioni che ci elargisce la nostra Cuochina? Recentemente ci ha mostrato un pane maculato conosciuto come "Tiger bread (bellissimo pane olandese) " pubblicandolo nel blog "Quanti modi di fare e rifare" con la tag "il pane nel mondo" corredato da una spiegazione sintetica di questo pane:
"Tiger bread (conosciuto anche come Dutch crunch o Giraffe bread) è il nome commerciale di un piccolo pane con la crosta screziata. 
Il pane ha un motivo sulla crosta superiore realizzato spennellando, prima della cottura, una pastella fatta con farina di riso. Durante la fase di cottura la pastella si asciuga e si screpola. La crosta di pasta di riso conferisce al pane il suo sapore caratteristico.".
Per altre notizie rimando al blog della Cuochina
Ero molto incuriosita da quella crosta a pelle di tigre e li ho fatti! Volevo preparare dei panini con licoli, per questo ho usato la mia ultra collaudata ricetta dei panini al latte, che è molto simile a quella originale. Per la pastella, ho copiata dalla Cuochina dimezzandone la quantità, è stata sufficiente. Consiglio di non far asciugare la pastella prima della cottura, se si asciuga scoppia molto di meno. Basta spennellarla, al più presto, 30 minuti prima.  

Grazie Cuochina, i tuoi suggerimenti sono sempre eccellenti!


Topping (guarnizione)
34 g farina di riso
1 g lievito secco
6 g zucchero
1 g sale
6 g olio extravergine
30 g acqua a temperatura ambiente
Procedimento 
Unire tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolare con una frusta fino a ottenere un composto liscio e cremoso. Lasciarlo a temperatura ambiente per un'ora poi in frigo sino al momento di usarlo sui panini.

Ingredienti per 10 panini
100 g di licolfico (lievito naturale in coltura liquida)
160 g di latte tiepido
10 g di zucchero
1 tuorlo
200 g di farina di forza
100 g di farina debole
15 g di burro
poco sale
farina per spolvero
topping da spennellare
Procedimento
Nella planetaria mescolare il lievito liquido con il latte tiepido, lo zucchero, il tuorlo e le farine setacciate. Far amalgamare il tutto e far riposare 30 minuti circa, quindi aggiungere il sale ed il burro. Impastare sino ad incordatura e trasferire l'impasto in una ciotola appena unta. Dopo circa 30 minuti fare una piega a tre, dopo altri 30 minuti ancora una piega a tre. Lasciar lievitare fino al raddoppio (se non si ha tempo: far lievitare per 1 ora a temperatura ambiente poi in frigo fino per tutta la notte. L'indomani, far lievitare sino al raddoppio) quindi, dividere in 10 pezzi da 60 g circa.
Piegare in tre ogni pezzo e poi ancora in tre e quindi arrotondare. Allinearli in una teglia ricoperta da carta forno e far lievitare fino al raddoppio. 
30 minuti prima di cuocerli spennellarli col topping (non serve farlo con molto anticipo, altrimenti la crosta fatica ad aprirsi). Infornare a 190°C e far cuocere per 30 minuti circa.





*******************************
******************************


1 commento:

  1. Questo pane mi ha sempre ispirato ma finora non ho avuto occasione di farlo! Bellissima la tua versione con licoli e uno dei meravigliosi impasti base della Cuochina!Un abbraccio

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)