venerdì 17 maggio 2019

Pane nel mondo: Bolo do caco (Madeira, Portogallo)

Ho rifatto "Bolo do caco (Madeira, Portogallo)" ma ho usato 1/4 degli ingredienti originali, per il resto è identico alla ricetta riportata nel post dalla Cuochina pubblicata nel blog "Quanti modi di fare e rifare" con la tag "il pane nel mondo" nella quale c'è anche una spiegazione sintetica della storia di questo pane:
Il bolo do caco (letteralmente "pane di coccio") è un pane di grano tipico dell'arcipelago di Madera (in portoghese Madeira) che si può trovare sia sull'isola di Madeira che su quella di Porto Santo. Viene consumato come antipasto, contorno o piatto principale. È composto da farina di frumento, patate dolci, lievito, acqua e sale.
Per altre notizie, rimando al blog della Cuochina.

Grazie Cuochina, i tuoi suggerimenti sono sempre eccellenti!

Bolo do caco (Madeira, Portogallo)

Ingredienti 
50 g patata dolce
80 g farina forte (12% di proteine)
20+20 g acqua tiepida
1 g lievito di birra secco
poco sale

Preparazione
Ho sbucciato il pezzo di patata e l'ho tagliata a tocchetti che ho messo in una casseruola con acqua fredda, portato a bollore e fatto cuocere per circa 20 minuti, deve diventare morbida.
Ho scolato la patata e schiacciata con la forchetta. In una ciotola ho fatto la fontana alla farina ed ho versato 20 g di acqua tiepida e il lievito secco, ho mescolato con una spatola e lasciato riposare per 10 minuti circa. Ho unito la patata schiacciata e mescolato, aggiunto l'acqua restante ed impastato.
L'ho trasferito sopra il piano lavoro e impastato bene fino a farlo diventare morbido ed omogeneo. Ho unito il sale e continuato ad impastare. Formato una palla e l'ho messa in un contenitore leggermente infarinato. L'ho chiuso col coperchio e riposto in frigo per 3 giorni. Tolto dal frigo l’impasto si presenterà pieno di bolle anche nella parte inferiore.
L'ho trasferito sul piano infarinato e degassato. Ho formato 2 palline da 80 g circa e le ho appiattite con le mani fino ad ottenere uno spessore di circa 2 cm. Le ho infarinate sopra e lasciate riposare, coperte da un canovaccio, per mezz'ora.
Dopodiché ho cotto il pane sul gas, usando una padella antiaderente con il fondo spesso, a medio-alta temperatura finché non si è formata una crosta abbastanza dura, quindi l'ho fatto cuocere dalla parte opposta.  E' ottimo sia caldo che tiepido.


1 commento:

  1. Viene l'acquolina in bocca solo a vederlo!! Quante stupende ricette ci fa conoscere la nostra Cuochina! Un abbraccio cara Socia

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)