domenica 13 gennaio 2019

Quanti modi di fare e rifare: Ciambelle di zucca, noci e tofu.

Che bello ritrovarsi insieme con la nostra cucina aperta anche quest'anno, ed è ancora più bello con il nuovo menù 2019 di "Quanti modi di fare e rifare" con le ricette "made in Japan (Giappone)" e "made in Norway (Norvegia)". 
Oggi è la volta di una ricetta giapponese: (Doughnut) Ciambelle di zucca, noci e tofu.
La mia versione è simile a quella della Cuochina, ho solo cambiato la forma a una parte dell'impasto ed usato tre diversi tipi di dolcificanti per spolverare le ciambelle (Qui per la ricetta del menù).

Ingredienti
300 g di zucca
200 g di farina per dolci auto lievitante
200 g di kinugoshi tōfu (tōfu seta)
50 g di noci
olio per friggere qb
olio di semi (per rendere le ciambelle lisce) qb
① 3 cucchiai di zucchero semolato
① ½ cucchiaino di cannella in polvere
① 1 cucchiaio di cacao in polvere
① 1 cucchiaio di kinako (soia essiccata e polverizzata)

Preparazione
- Tostare le noci in forno a 180°C per 4 minuti circa e mettere da parte. Spezzettarle grossolanamente. - Sbucciare la zucca e tagliarla in pezzi da 1 cm circa di spessore, mettere in un contenitore adatto al microonde e coprire con pellicola per alimenti, far cuocere a 600W per 8 minuti.
- Ancora calda, schiacciare la zucca a purè.
- Unire insieme la zucca, il "tōfu seta" sbriciolato, la farina per dolci auto lievitante e le noci spezzettate e amalgamare con la spatola.
- Utilizzando metà impasto dividere in pezzi da 50 g circa e, inumidendosi le mani con dell’olio di semi, allungarli e formare delle ciambelle. Con l'impasto avanzato formare delle palline da 40 g circa. Friggere in olio di semi a 160 °C fino a quando diventano dorate, quindi estrarre dall'olio e far sgocciolare su carta assorbente.
- Con gli ingredienti contrassegnati con ①
mescolare 1 cucchiaio di zucchero e la cannella,
mescolare 1 cucchiaio di zucchero con il cacao,
mescolare 1 cucchiaio di zucchero con kinako.
Dividere le ciambelle in tre parti e spolverare ognuna di essa con uno dei dolcificanti
Eccole pronte da gustare.

**************************
Il prossimo incontro con i "Quanti" sarà per il 10 febbraio 2019 alle ore 9:00
con la seconda ricetta del Menù 2019 "Ricette dal mondo"
(Kikertsalatmed eggerøre) Insalata di ceci con uova strapazzate 

***************************
Ricordo che il blog della Cuochina è "Quanti modi di fare e rifare"
il suo indirizzo di posta elettronica è: quantimodidifareerifare@gmail.com
che gli incontri dei "Quanti modi" avvengono la seconda domenica del mese, alle 9:00
e che ci si può incontrare su Facebook
e su Twitter







6 commenti:

  1. Buonissime ciambelle, ma poi io vado pazza la zucca, non potevano non piacermi!! Grazie per tutto cara Socia ♥

    RispondiElimina
  2. Che buona idea farle con il buco in mezzo...le mie sono risultate un po crude nel mezzo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, non restano assolutamente crude al centro. Se vedi la ricetta presentata dalla Cuochina il 21.01.2018, c'è una ciambella aperta a metà, lo puoi vedere da te qui.
      Il tuo problema e di alcune altre amiche può essere dipeso da: zucca troppo umida, tofu non sgocciolato bene, ma io credo che sia stato per la temperatura dell'olio. La Cuochina dice di friggere a 160°C, caloria abbastanza bassa.
      Per quanto riguarda l'insipidità (cosa che hai scritto nel tuo blog), tutto dipende dalla dolcezza della zucca, ed anche questo lo dice la Cuochina! E poi, non sono classificati dolci, ma ciambelle. Riprova, modificando questi punti, e vedrai che ti verranno benissimo.
      Al prossimo mese cara Paola, la ricetta è un'ottima insalata, non creerà nessun problema, ne sono sicura.

      Elimina
  3. Che bontà con i diversi spolveri, buon anno e un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. ciao Anna
    buon Anno
    ma Anna ne hai fatte per tutti i gusti..con e senza buco cacao,cannella e kinako
    che bontà!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  5. Grazie della vostra gradita visita, care amiche. Arrivederci al 10 febbraio!
    Un grande abbraccio

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)