domenica 12 aprile 2015

Quanti modi di fare e rifare le Lasagne verdi emiliane

Anche oggi, come ogni seconda domenica del mese, siamo impegnate con la ricetta di Quanti modi di fare e rifare, propostaci dalla Cuochina, la nostra mascotte che rappresenta me ed Ornella.
Il menù completo per il 2015, della nostra bella iniziativa, si trova qui.
Oggi siamo in Emilia Romagna, ospiti della cucina di Susanna per preparare la meravigliosa ricetta delle Lasagne verdi emiliane che lei ha gentilmente condiviso con tutte noi. Qui per la ricetta originale di Susanna.
Io ho fatto così:
  
Per 4 porzioni
100gr di semola rimacinata
50gr di farina debole
1 uovo
3 cucchiai di purea di spinaci
acqua tiepida (non è stata necessaria)
sale qb
200gr di carne macinata (maiale e manzo)
carota e cipolla grattugiate
olio evo, vino bianco
2 foglie di alloro
1 scatola di pomodori a pezzettoni
40gr di burro
40gr di farina
500ml di latte
noce moscata, cipolla grattugiata
parmigiano grattugiato
Lasagne: ho impastato semola, farina, uovo, purea di spinaci e un pizzico di sale. Ho coperto con una ciotola e fatto riposare per 30 minuti circa. Con la macchina della pasta ho tirato la sfoglia non molto sottile (terzultima tacca), l'ho sagomata della grandezza delle terrine e l'ho fatta cuocere, per 2 minuti circa, in acqua bollente salata e con un cucchiaino d'olio. Ho messo le sfogliette ad asciugare su un canovaccio e tenute da parte.
Ragù: ho fatto soffriggere la carne macinata, la cipolla e la carota grattugiate, in 2 cucchiai d'olio evo, ho sfumato col vino bianco ed aggiunto i pomodori, le foglie di lauro ed il sale. Ho fatto cuocere a fuoco debole, per 1 ora circa.
Besciamella: ho messo il burro in una pentola a fuoco debole, quando si è sciolto ho unito la farina e fatta tostare, la cipolla grattugiata ed una generosa grattata di noce moscata. Appena diventato color oro ho aggiunto il latte ed il sale e fatto addensare.
Con questi ingredienti ho preparato due terrine monoporzioni ed una teglia per due. Ho versato nei contenitori un po' di ragù, (*) ho messo una lasagna, del ragù, parmigiano grattugiato ed un poco di besciamella. Ho continuato gli strati da (*) sino ad esaurimento degli ingredienti, sull'ultimo strato ho usato solo besciamella e abbondante parmigiano, omettendo il ragù. Ho fatto cuocere in forno a 200° per 20 minuti circa. 
Ne abbiamo mangiato una monoporzione a testa. La teglia per due è in freezer, la mangeremo quanto prima, dividendocela equamente ;)

***************************
La prossima ricetta ce la propone Solema
il 10 maggio prepareremo gli Gnocchi di fagioli
Uno strepitoso primo piatto vegetariano/vegano.
Vi aspettiamo in tanti
************************** 

Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com
che da settembre gli incontri dei "Quanti modi" avvengono
la seconda domenica del mese, alle 9:00
Qui per vedere la lista di tutte le ricette
e che ci si può incontrare su
E... scaricate, scaricate i pdf 2011, 2012 e 2013


9 commenti:

  1. Meravigliose cara Socia, avete già diviso equamente? Altrimenti corro subito a prendermene una cucchiaiata :-) Quella tovaglietta mi è familiare ;-)
    E anche oggi siamo state super, grazie ♥ ♥ ♥
    Buona domenica :-) Un abbraccio grandissimo

    RispondiElimina
  2. Complimenti, un paio di cucchiai anche a me o sono già finite? Mi prenoto per quelle in freezer 😉

    RispondiElimina
  3. Carissima Anna,
    Che fortuna avere quelle buonissime lasagne pronte in congelatore!!!
    E' stato un vero piacere poter ospitare le cuochine di Quanti modi di fare e rifare nella mia cucina e di questa opportunità ringrazio sia te che Ornella.
    Un abbraccio e alla prossima

    RispondiElimina
  4. Terrine invitanti... e che bella tovaglietta!
    Stracarpiato e alla prossima!!!

    RispondiElimina
  5. sto facendo il giro delle "lasagne" e sono soltanto alla seconda, mi è venuto già un languorino!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. Ciao Anna, davvero le lasagne sono state una bellissima scelta da parte vostra. Grazie e un bacione

    RispondiElimina
  7. Ma che carine le monoporzioni! la presentazione è deliziosa:-)
    Da Susanna abbiamo fatto una sorpacciata di lasagne!
    Ma quante cose ci fa scoprire la Cuochina :-)
    A presto ...

    RispondiElimina
  8. ciao Anna,
    è per noi quel meraviglio assaggio delle tue lasagne così morbide e invitanti??
    Non possiamo rifiutare e ci fermiamo!
    Grazie sempre e un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  9. buonissime vero? Non sono abituata ad utilizzare la semola nell'impasto, per tradizione familiare, ma immagino che ne giovi parecchio...ci proverò! un bacione!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)