domenica 8 febbraio 2015

Quanti modi di fare e rifare la Minestra trovata

Bentrovati a tutti! Oggi è la seconda domenica di febbraio, domenica dedicata alla ricetta di Quanti modi di fare e rifare, propostaci dalla Cuochina, la nostra mascotte che rappresenta me ed Ornella. Il menù completo per il 2015 si trova qui.

A gennaio sono stata io la padrona di casa con gli onigiri, oggi siamo in Campania da Anisja per la sua "Minestra trovata" (qui per la ricetta originale), ricetta presa dai ricordi della madre e della zia.
Una minestra piena di profumo di casa, fatta con ingredienti semplici e genuini. Io ho usato questi:

- una manciata di erbette del mio giardino e una di cime di rape
- una tazza di fagioli lessi
- 1 cucchiaio di strutto e 1 di olio evo
- peperoncino e aglio
- sale
- alcune fette di biscotto di granone con semi di sesamo neri

Le erbette selvatiche le ho prese dal mio giardino, a queste ho aggiunto delle cime di rapa, ho nettato e lavato tutte le verdure. In una capiente padella ho fatto sciogliere lo strutto con l'olio e soffritto l'aglio ed il peperoncino a fuoco dolce. Ho unito le verdure spezzettate e fatto insaporire, quindi i fagioli (che avevo già lessato in precedenza) con la loro acqua di cottura e continuato a cuocere per 15 minuti circa. Ho unito le fette di biscotto a pezzi ed aggiustato di sale. Continuato la cottura a fuoco basso per altri 15 minuti.
Ecco il risultato:
***************************
Biscotto di granone con semi di sesamo neri
Per completare la ricetta della minestra trovata, mi sono cimentata nel biscotto di granone di Agerola, comune in provincia di Napoli, non avendo mai assaggiato il biscotto originale non so se questo fatto da me ha qualche somiglianza, so solo che è buonissimo. 
Leggendo la ricetta del biscotto ho visto che serviva acqua, crescito, farina di mais e farina di frumento, per questo ho usato metà dose dell'impasto base nr.3 della Cuochina, logicamente invece del crescito ho utilizzato il mio licoli 

105 gr tra farina di mais e farina di frumento
45 gr di licoli molto attivo
60 gr di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio evo
1/2 cucchiaino di sale
una manciata di semi di sesamo neri

Ho sciolto licoli con l'acqua tiepida, ho unito le farine setacciate, mescolato e fatto riposare 20 minuti. Ho unito l'olio, il sale e il sesamo nero e fatto impastare sino ad incordare. Ho messo a lievitare sino al raddoppio, ho dato la forma del filone e lasciato lievitare ancora sino al raddoppio. Ho fatto cuocere a 200°C, fatto raffreddare, tagliate a fette e fatte biscottare a bassa temperatura per lungo tempo, girandole ogni tanto.
Appena fredde ho messo le fette di biscotto in una scatola di latta, sono ottime. Per farle ritornare fragranti, le avvolgo in carta di alluminio, le lascio 10 minuti circa nel fornetto riscalda pane, basta scartarle per sentire tutto il loro profumo.

***************************
La ricetta del prossimo mese ce la propone Silvia
L'8 marzo 2015 prepareremo un classico
dolce laziale i Maritozzi
 
 Vi aspettiamo
************************** 
Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com
da settembre gli incontri dei "Quanti modi" avvengono
la seconda domenica del mese, alle 9:00
Qui per vedere la lista di tutte le ricette
ci si può incontrare su



11 commenti:

  1. Che sana invidia per le erbette che hai raccolto nel tuo orto! Qui pure i laghi sono tutti ghiacciati :-) Anch'io, non conoscendo i biscotti di Agerola, ho usato l'impasto della Cuochina nr. 3..ma mi sono completamente dimenticata di tenere memoria dei tipi e delle dosi di farine che avevo usato! Smemorata totale:-) Grazie di cuore anche oggi carissima Socia, siamo sempre in sintonia perfetta! Buon pomeriggio un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. un vero confort food questa minestra, anche io con l'ho preparata con le verdure del mio orto, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. Anche il biscotto di Agerola!! Avrei voluto cimentarmi pure io, senza glutine, ma mi mancava il tempo.
    Brava!!

    RispondiElimina
  4. Cara Anna, stupenda la tua minestra con biscotto home made, alla prossima e baci!!!

    RispondiElimina
  5. Che versione stupenda, hai perfino preparato il biscotto secco! Sei unica!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  6. Ottima Anna e che buoni i tuoi biscotti!

    RispondiElimina
  7. ciao Anna,
    sei troppo meravigliosamente avanti...
    biscotto di granone con semi di sesamo neri fatto
    in casa...immaginiamo la sua bontà e quella della
    tua minestra.
    BRAVISSIMA!
    Un bacio e sempre grazie dalle 4 apine

    RispondiElimina
  8. Carissima Anna, sei sempre un passo avanti!! E certo non ti sei lasciata sfuggire questa occasione per panificare un pò!!! Appena arriva la primavera, e temperature più miti, riprovo a fare i licoli!!!

    RispondiElimina
  9. Carissima Anna, sei sempre un passo avanti!! E certo non ti sei lasciata sfuggire questa occasione per panificare un pò!!! Appena arriva la primavera, e temperature più miti, riprovo a fare i licoli!!!

    RispondiElimina
  10. Caspita hai fatto anche il biscotto di Agerola. Complimenti come sempre.

    RispondiElimina
  11. Ma hai fatto i biscotti di granone!!!! sono molto difficili da fare!!! ma la Cuochina può questo e altro!!!
    E sono proprio loro!!! si vede della consistenza della minestra, è perfetta!!!
    E stato un onore averti nella mia cucina e cucinare con te, alla prossima ...

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)