domenica 14 settembre 2014

Quanti modi di fare e rifare la Zuppa lombarda

Siamo tornate alla nostra bella iniziativa ideata dalla Cuochina di Quanti modi di fare e rifare, ben due mesi di vacanza! E per di più con una nuova collocazione temporale: da questo mese ci incontreremo sempre la seconda domenica del mese, alle 9:00 (qui per saperne di più).
E dopo tutto questo periodo è stato ancora più piacevole incontrarci per questo evento mensile. Io, Ornella e tutte le amiche che con gioia si uniscono a noi, ci siamo ritrovate a casa di Elena per preparare insieme una ricetta della sua nonna che ha voluto condividere con noi: La zuppa lombarda, semplice e genuina, adatta per questa stravagante estate ormai agli sgoccioli.
Io avevo dei fagioli già bolliti in freezer, per questo, ho impiegato appena 10 minuti per preparare questa ottima pietanza, rimando al blog di Elena per la ricetta originale. 
Invece del pane ho usato delle gallette del marinaio (qui per la ricetta), fatte durante la mia lezione di cucina di agosto, che avevo ancora in dispensa. Idea vincente!! 

Per 2 persone
250gr di fagioli già bolliti
2 cucchiai d'olio evo
1 spicchio d'aglio
1/2 peperoncino affettato sottilmente
sale e pepe
rosmarino, salvia, lauro
3 gallette del marinaio
brodo di verdure molto diluito
Prima di tutto il brodo di verdure: acqua, sedano, carota, pomodoro, cipolla e sale fatto bollire per un'ora e poi filtrato.
Ho riscaldato l'olio con lo spicchio d'aglio ed il peperoncino, ho aggiunto i fagioli, il brodo di verdure caldo e le erbe aromatiche (rosmarino e salvia) messe in un sacchetto-filtro per alimenti (quelli usati per le foglie di tè da infusione), per evitare che gli aghi di rosmarino e le foglie di salvia si disperdessero nella zuppa. Ho fatto sobbollire per qualche minuto, unito le foglie di lauro, sale e pepe.
Fatto insaporire ben bene ed impiattato: ho spezzettato 3 gallette del marinaio, che ho diviso equamente nei due piatti, ed aggiunto la zuppa, una bella grattata di pepe e via di cucchiaio.......
Come già detto, semplice e buona questa zuppa della nonna, grazie Elena!

**************************
Il 12 ottobre, domenica, alle 9:00 
saremo da Paola, blog Pinkopanino
per preparare i  Sos Pabassinos
Vi aspettiamo
**************************
Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com
che da settembre gli incontri dei "Quanti modi" avverranno 
la seconda domenica del mese alle 9:00
Qui per vedere la lista di tutte le ricette del 2014
e che ci si può incontrare su



11 commenti:

  1. Ma le gallette del marinaio sono già per mare verso la Norvegia??!! ;-) Ottima versione e come sempre le tue ricette danno tantissimi consigli e idee da copiare. Anche oggi è stato bellissimo cara Socia! E' un appuntamento che ogni mese ci regala emozione e felicità. E noi due riusciamo anche a prenderci quel tempo, che a causa di tanti motivi personali va calando sempre di più... per chiacchierare con calma, raccontarci le news..senza la solita fretta, insomma quello che una bella, preziosa ed affiatata amicizia come la nostra, può donare! Grazie ♥ e buona serata carissima ♥

    RispondiElimina
  2. Ciao cara Anna, bella la tua versione della zuppa e ottimo l' utilizzo del brodo vegetale. Ti rubo subito l idea di mettere le erbe aromatiche in un sacchettino, perché non mi piace trovare i pezzi nella zuppa.
    E come devono essere buone le tue gallette!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Sempre supergolose le tue preparazioni! Zuppa fantastica e gallette “una tira l'altra”. Stracarpiato!!!

    RispondiElimina
  4. Levogliopureiolegallette del marinaio ....bellissima versione...
    e mi piace un sacco la nuova collocazione dei quanti
    Francesca
    fra

    RispondiElimina
  5. Ciao Anna, bentrovata! Che bella l'idea delle gallette del marinaio, qui da me in Liguria si usano tantissimo, un abbraccio a presto

    RispondiElimina
  6. con le gallette è davvero stuzzicante! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. L'idea delle gallette del marinaio è ottima.

    RispondiElimina
  8. ciao Anna,
    la tua zuppa è una vera "gallata"
    Mai così vero e appropriato!
    Spiegazione: nel nostro alveare quando c'è qualche cosa di interessante, diverso, con una marcia in più diciamo proprio è una gallata.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  9. Ciao cara Anna!
    Saporitissima versione della zuppa lombarda, questa galetta del marinaio devo trovarla ed assagiarla!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  10. Cara Anna che bella versione ottime le gallette del marinaio ti rubo subito la ricetta !!!!
    Un bacione con abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  11. Ottima versione...le gallette sono davvero un tocco originale e gustoso!!!
    A presto!!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)