domenica 6 ottobre 2013

Quanti modi di fare e rifare il Pane allo zafferano

Con la nostra bellissima iniziativa mensile "Quanti modi di fare e rifare" capitanata da Ornella e da me, e con la partecipazione dei nostri stupendi amici blogger che ci accompagnano ogni mese, siamo arrivati in Inghilterra a casa di Euan per preparare il Pane allo zafferano, ottimi panini profumatissimi. Ricetta prettamente dell'Europa del nord ma che piacciono veramente a tutti.
Ecco quanto scrive Euan nel suo blog "Signor BiscottiIl pane allo zafferano è una specialità della Cornovaglia, la contea, anche ducato, che si trova nell'estremità della stretta penisola sud-occidentale della Gran Bretagna (read more)

Io ho usato il mio licoli ed ho dovuto modificare leggermente la ricetta originale, ma il risultato è ugualmente eccellente.
Ingredienti
  • 1/2 cucchiaino di pistilli di zafferano
  • 1 cucchiaio d'acqua bollente
  • 75 gr di latte
  • 60 gr di burro non salato
  • 45 gr di zucchero semolato vanigliato
  • 1 tuorlo
  • 100 gr di licolfico
  • 250 gr di farina di forza
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 100 gr di mirtilli secchi
  • 1 cucchiaio di miele ed uno d'acqua (per la glassa)
Preparazione
Schiacciare i fili di zafferano in un mortaio quindi versarvi sopra l'acqua bollente. Lasciar riposare per almeno un'ora per far sciogliere il colore e il sapore dello zafferano.

Portare il latte ad ebollizione. Sciogliere il burro nel latte quindi far raffreddare.
Nel boccale della planetaria amalgamare licolfico con tuorlo, latte e burro, acqua con lo zafferano, zucchero e mescolare. Unire la farina e per ultimo il sale. Continuare ad impastare fino a che l'impasto non diventi liscio ed elastico.
Mettere l'impasto in una ciotola appena unta e far lievitare fino al raddoppio (6 ore circa).
Senza sgonfiare l'impasto, dividerlo in pezzi da 60gr, inserire una manciata di mirtilli spezzettati in ogni pezzo e formare i panini, allinearli in una teglia ricoperta da carta forno, coprire e far lievitare fino al raddoppio, i miei fino al mattino.
Cuocere i panini in forno preriscaldato a 220°C per 10 minuti, diminuire a 200°C e cuocere finché saranno ben dorati.
Per la glassa: Sciogliere il miele con l'acqua tiepida e spennellare due volte i panini appena tolti dal forno.
Anch'io come Euan ho fatto 3 formati di pane allo zafferano: i panini tondi, quelli a esse e il pane in cassetta. Qualsiasi sia la forma è sempre ultra buono.

**************************
Il 6 novembre saremo ospiti della nostra 
carissima amica Daniela, 
per preparare il suo
Vi aspettiamo in tanti
**************************
Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
  il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com

e che ci si può incontrare su
E... scaricate, scaricate i pdf 2011 e 2012
Qui per le ricette 2012-seconda parte   
Qui per le ricette 2012- prima parte  
Qui per le ricette 2011 completo
 ************************** 


*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*******************************

24 commenti:

  1. belli i tuoi panini, volevo prepararne anche io 2 a forma di esse ma poi quando li ho formati ho pensato che lievitando non mi sarebbero venuti bene insomma prima di Santa Lucia li farò sicuramente :-)

    RispondiElimina
  2. complimentisssimi!!!! buona colazione!!!!

    RispondiElimina
  3. bellissimi complimenti davvero

    RispondiElimina
  4. buongiorno Anna, belli i tuoi panini, io ho fatto il bauletto, ma adesso riattivo licolfico e li rifaccio...un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Davvero ben riusciti!!!
    A presto!!

    RispondiElimina
  6. bellissimi quelli ad s li faro` anche io per santa lucia...e davvero soffici i tuoi davvero ci sente un po` in Inghilterra per colazione!
    francesca

    RispondiElimina
  7. Bellissimi Anna complimenti proverò anch'io con i mirtilli !!
    Un abbraccio ^_^

    RispondiElimina
  8. Eccomi qui cara socia, sembra che la mia connessione si stia pian piano sistemando, almeno me lo auguro! Che meraviglia quante ricette, i nostri amici/che Cuochini sono fantastici e anche oggi sono riusciti ad emozionarci con le loro stupende versioni! I mirtilli rossi sono una variante da provare prestissimo! Grazie cara e un abbraccio grande

    RispondiElimina
  9. anche io l'ho trovato ottimo! con il licolfico?!? un misto di profumi!

    RispondiElimina
  10. Che belli! E che ideona metterci i mirtilli! Complimenti!!

    RispondiElimina
  11. Anche a me l'idea dei mirtilli mi piace proprio penso che con lo zafferano vadano a nozze!!!
    E' sempre un piacere partecipare a questa iniziativa!

    RispondiElimina
  12. Davvero buoni questi panini, e adesso andiamo di stracotto! Bacione a presto

    RispondiElimina
  13. Davvero belli e sai che profumo....complimenti!!!

    RispondiElimina
  14. Cara Anna,
    bellissimi i tuoi pani, che golosità con i mirtilli!!!
    Supercarpiato con giravolta ;-)))

    RispondiElimina
  15. Sento ancora il dolce sapore in bocca! Delizioso! Con il licolfico è davvero uno spettacolo!

    RispondiElimina
  16. Mi piace l'idea dei mirtilli.

    RispondiElimina
  17. bellissimi tutti i tipi di formati...infatti lo devo ripetere formando i panini...sono molto più graziosi! Un bacione!

    RispondiElimina
  18. Ottimi con il licolfico! Devo provare anch' io a preparare un licol-frutta!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. ciao! belli i tuoi panini! abbiamo avuto la stessa idea dei mirtilli eh!!! telepatia!!! ahahaa il licoli...ancora nn sono riuscita a prenderlo x le corna... prima o poi ci provo!!!! :-)
    ciao Dany

    RispondiElimina
  20. Un abbraccio a tutti voi, anche questa volta è stato bellissimo con tutte le belle versioni che siamo riusciti a fare.
    Alla prossima, con lo stufato di Daniela, non mancate ;))

    RispondiElimina
  21. Ottima ricetta da copiare al più presto, anche perché mia moglie va matta per lo zafferano. Sino ad oggi le preparavo solo il risotto, ma ora posso passare a questi bei panini. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  22. Mi piace tanto che hai fatto tutte e tre le forme. E sembrano tanto soffici!

    RispondiElimina
  23. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)