mercoledì 12 giugno 2013

La mia terza proposta di impasto base nr XX per la Cuochina

Ed eccomi con la terza proposta di impasto base XX per la Cuochina, ne approfitto dato che è stata prolungata la scadenza della presentazione fino al 30 giugno c.a.
In questo impasto ho messo del passato di fagioli bianchi che ha dato un sapore incredibilmente buono ai vari lievitati che ho realizzato. Questa volta, la mia proposta è relativa al pre-impasto, dopo si può aggiungere tutto quello che si vuole, io l'ho fatto e mi sono venuti fuori degli ottimi lievitati dolci e salati. Oggi ne presento solo uno, questo:
PANE IN CASSETTA con pre-impasto con fagioli e segale.
  Impasto base: pre-impasto
  • 180 g di passato di fagioli bianchi cotti
  • 120 g di licolfico attivo
  • 100 g di segale non raffinata
  • 20 g di acqua di cottura dei fagioli (se necessario)
Ho messo in ammollo dei fagioli bianchi per una notte, il giorno dopo li ho fatti cuocere a fuoco dolce fino a cottura (4 ore circa). Da tiepidi, li ho passati col passaverdure.
In una ciotola ho unito a 180 g di fagioli, licolfico rinfrescato 2 volte con gli pseudo rinfreschi, la segale e l'acqua di cottura (in questo impasto è servita tutta). Ho mescolato con un cucchiaio, coperto con pellicola per alimenti ed un canovaccio, e ho lasciato a temperatura ambiente per 1 ora circa. Quindi ho messo la ciotola in frigo sino al giorno dopo.
La mia proposta per l'impasto base è "il pre-impasto" presentato fin qui

Il giorno dopo si può aggiungere quello che si vuole, io, per fare questo PANE IN CASSETTA  ho usato:
impasto
  • 320 g di preimpasto
  • 10 g di olio evo
  • 12 g di strutto home made
  • 50 g di latte
  • 30 g di zucchero
  • 200 g di farina debole (9% di proteine)
  • 1 cucchiaio di aroma arancia
  • poca cannella 
  • 40 g di mirtilli rossi essiccati
  • 10 g di latte condensato
  • sale
per farcire
  • 25 g di burro morbido
  • zucchero di canna qb
  • miele ed acqua per spennellare
Nella planetaria ho messo gli ingredienti dell'impasto, nell'ordine riportato, ed ho fatto incordare. Ho travasato il tutto in una ciotola appena unta e coperto con un canovaccio e lasciato lievitare, fino al raddoppio, a temperatura ambiente.
Quindi l'ho steso con le mani sul piano lavoro leggermente infarinato, ho spalmato il burro morbido e sopra ho sparpagliato lo zucchero di canna grattugiato (era a pezzi abbastanza grandi), l'ho arrotolato e ne ho fatto un bel salsicciotto che ho tagliato in tanti pezzi. Li ho allineati nello stampo da plum cake (era leggermente grande per queste quantità, ne serve uno più piccolo) appena imburrato, ho fatto lievitare fino al raddoppio e fatto cuocere in forno preriscaldato a 220°C per 10 minuti e a 200°C fino a cottura.
Tolto dal forno e spennellato con miele ed acqua
Non ho resistito e l'ho tagliato ancora caldo...... buonoooooo!! 

Al preimpasto che è avanzato ho aggiunto altri ingredienti ed ho fatto: 
dei cracker
 dei grissini 
ed oggi, sempre con lo stesso impasto base, ho sfornato questa focaccia ai pomodori secchi ed olive verdi siciliane. La ricetta è qui.



Per la sfida della Cuochina

*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*******************************



8 commenti:

  1. Cara Anna non ho parole davvero che meraviglia il pane in cassetta mi fa una gola.....
    I grissini e i cracker poi li mangerei tutti !!!!!!
    Buona serata un abbraccio :))))

    RispondiElimina
  2. Cara Anna, secondo me sei la sorella della Fata di Cenerentola:-):-) che brava!

    RispondiElimina
  3. Non saprei da dove iniziare ad assaggiare! Sono tutti di mio altissimo gradimento:-) Poi così belli lucidi fanno una gola! Stiamo viziando proprio la Cuochina con queste delizie irresistibili! Grazie per il pane che mi hai inviato oggi me lo sono pappata tutta tranne qualche fettina che ho inserito nel mio blog :-D Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. io comincerei dal pane e finirei con la pizza, un impasto strepitoso, devo provarlo con i fagioli mai fatto, sui lievitati sei un vulcano di idee carissima, davvero brava, lo provo sicuramente...un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Carissima,
    in effetti mi sono scottata un poco le dita nel prendere la fetta di dolce ma con il tè era perfetta!
    Carpiatissimo con giravolta!!!

    RispondiElimina
  6. Caspita che bell'impasto!
    Ammetto di non aver mai provato i fagioli in questo tipo di ricette, mi tocca provare :)

    P.s. Scusami non avevo visto i commenti nel mio blog

    RispondiElimina
  7. STO ACENDO UN Pò DI CONFUSIONE. MA SPERO DI RIUSCIRE PRIMA DI SERA AD CAMBIARE IL MIO PROFILO.
    uN ABBRACCIO.
    DANIELA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniela, hai visto che ci sei riuscita?
      Ho cancellato io le altre due prove.
      Se scrivi con le minuscole si legge meglio :)
      Un abbraccio

      Elimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)