martedì 15 gennaio 2013

Rifatte senza glutine: Plumcake del buon mattino

Eccomi insieme alle amiche rifatte a casa di Anna, blog "Un po' di briciole in cucina", a preparare il suo Plumcake del buon mattino, rigorosamente gluten-free. Di certo lo stamo a cuore non dà l'idea del plumcake, ma lo è a tutti gli effetti :))  Io ne ho fatto mezza dose, ......pentendomene :))
Riporto le note trovate nel blog di Anna:
Note Personali:
controllate e modificate la ricetta in base alle vostre esigenze alimentari, alcuni alimenti a rischio per essere consumati devono essere presenti nel prontuario dell'AIC o contrassegnati con il simbolo della spiga sbarrata, o certificati dalla Ditta Produttrice.
Ecco come ho fatto io
  • 110gr Mix di farina: (30gr farina di kaki, 20gr di amido di riso, 20gr di cacao, 40gr di grano saraceno)
  • 40gr di burro
  • 40gr di zucchero vanigliato
  • 70ml di latte
  • 6gr di lievito per dolci
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 45ml di succo d'arancia
Con il macinacaffè ho sfarinato finemente le bucce di kaki che avevo precedentemente fatto seccare.
In una ciotola ho mescolato il mix di farine con lo zucchero vanigliato. Ho fatto sciogliere il burro ed il lievito per dolci nel latte tiepido. Ho montato l'uovo con un pizzico di sale, a questo ho aggiunto il latte col burro continuando a frullare con le fruste elettriche. Ho unito le farine setacciate in piccole dosi facendole inglobare all'impasto (dato che le farine usate da me hanno assorbito subito i liquidi, ho aggiunto il succo filtrato di un'arancia). Ho fatto amalgamare il tutto fino a che l'impasto è diventato omogeneo.
L'ho travasato in uno stampo a forma di cuore ben imburrato e infornato a 180°C per 30 minuti circa. Fatto prova stecchino.
Appena tiepido l'ho sformato e cosparso la superficie di zucchero a velo.
Non è molto alto perché lo stampo era troppo grande per la quantità dell'impasto, sarebbe servita dose intera :)))
Il sapore è ottimo, l'odore di arancia ben si sposava con tutti gli altri sapori.
Noi l'abbiamo mangiato a merenda, accompagnato da una fumante tazza di caffè all'americana addolcito da zucchero di canna grezzo.

Questa ricetta è per le
rifatte senza glutine di gennaio 2013
15 Febbraio: da Marcella con il minicrumble di banane

21 commenti:

  1. Buongiorno. Avevo appena visto una ricetta simile in un'altro blog, cioè di questo "plumcake del buon mattino" ma anche senza glutine, si vedono così buoni che anche se non sono celiaca mi viene voglia di prepararli :)

    RispondiElimina
  2. la farina di bucce di kaki?!?!
    ma tu sei davvero un pezzo avanti, anna!
    bellissimo così rustico!

    RispondiElimina
  3. farina di kaki!!!

    incredibile anna cosa riesci a fare spinta solamente dalla voglia di essere dei nostri e di regalare un buon dolcettino ad un celiaco

    ma ci sono i celiaci in Giappone?? è una nostra curiosità

    grazie ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaia, Rifatte,
      a me piace fare esperimenti, a prescindere dal creare sfarinati sglutinati ♥♥♥
      Qui le bucce secche dei kaki (sono quelli allappanti che si fanno secchi), ma anche dei mandarini, e di altra frutta e verdura, si conservano sotto crusca di riso (ぬか-nuka) per farne dei gustosi sott'aceto da mangiare col riso bollito. Ma si usano anche per insaporire la salsa di soia, o nel misoshiru, ecc.
      Come vedete, non ho inventato niente :))
      A chi piacciono i kaki, piacerà anche il sapore della sua farina ;-)

      In Giappone, più che celiaci, ci sono intolleranti al grano saraceno perché si mangia tantissima "soba", spaghetti di grano saraceno.

      Elimina
  4. che stranezza! sembra una delizia! lo vorrei provare proprio ora!

    RispondiElimina
  5. ma che bell'ideaa "farina di Kaki.."
    ma grazie mi sento davvero onorata e felice...
    grazie mille ^.^

    RispondiElimina
  6. ciao, che bella questa iniziativa, conosco nuovi amici e ingredienti mai sentiti, come la farina di kaki, ti seguo

    RispondiElimina
  7. Chapeau!
    Eccezionale, davvero.
    Un abbraccio con il mare in mezzo :)

    RispondiElimina
  8. senza parole sempre più per come ti "arrangi" in mancanza delle farine gf

    farina di kaki... pazzesco

    :-)

    RispondiElimina
  9. Un cuore golosissimo Anna cara! La farina di kaki dev'essere buonissima, chissà se ci sono questi frutti là in quelle zone fredde ;-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Sei la prima da cui passo e ti faccio i miei più sinceri complimenti: sei geniale! La farina di kaki: grandissima!!!

    RispondiElimina
  11. Farina di kaki?! E' incredibile le farine che tiri fuori ogni volta...anche senza trovarne di senza glutine certificate come in Italia, sei favolosa! Sisi!

    Che devo dire?
    Wow, tanto di cappello e controcappello!!!!
    Chissà il sapore... divino immagino.
    ciao Jè

    RispondiElimina
  12. Molto interessante il tuo mix di farine. Mi piace molto anche l'idea di aggiungerci del cioccolato. E di scrivere un commento ad un blog redatto a migliaia di km.
    A presto, Ellen

    RispondiElimina
  13. Ringrazio tutti quanti per la graditissima visita e per l'apprezzamento per la mia fatica :)
    Vi chiedo scusa se ancora non sono passata a vedere tutte le versioni delle amiche rifatte, lo faccio al più presto (lo giuro!!) :)))))

    RispondiElimina
  14. Ciao Anna,
    squisito questo cuor di plumcake!!!
    Un abbraccio triplo

    RispondiElimina
  15. ciao Anna ho attraversato il ponticello e sono venuto a farti visita mi piace quello che presenti nel blog sono sono un goloso è assaggiò un po tutto complimenti verro a trovarti ancora
    buona domenica.

    RispondiElimina
  16. pure la farina di kaki...da non credere, sei unica...immagino sarà buonissima, non l'avevo mai sentita e mi piacerebbe assaggiarla, avrà un buon sapore...un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Grazie a tutti voi che siete passati a salutarmi:)))

    RispondiElimina
  18. MIx di farine speciali, come sempre da te... questo appuntamento con le rifatte non sono stata di compagnia.... ero influenzata e ieri è stato il primo giorno di rientro...quindi anch'io ho approfittato poco ma sarà per la prossima volta...a presto e grazie!

    RispondiElimina
  19. L'avrei mangiato volentieri con una fumante tazzina di caffé ristretto all'italiana. Qui in Francia quando ne prendo uno al bar sono costretto a precisare "serré", altrimenti è troppo lungo. Buonanotte, anzi, buona mattina.

    RispondiElimina
  20. ...vengo da lontano, mi fermo un po' per riposare, tenerti un po'stretta e poi riparto...
    Un "ponte" di baci!
    Antonella

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)

Cuochini e Cuochine nel mondo

fukuoka

Fukuoka google map

Visualizzazioni totali