domenica 6 gennaio 2013

Quanti modi di fare e rifare i Baci di Dama


Ed eccoci arrivati al 6 gennaio 2013, incredibile come vola veloce il tempo :)))) Oggi è anche l'ultimo giorno delle lunghe festività d'inverno, la fatidica "Befana" (ogni allusione a questa fantastica vecchietta verrà rimandata al mittente ;-))). 
E noi della felice brigata di "Quanti modi di fare e rifare" (io, Ornella e tantissimi amici di avventura culinaria), abbiamo approfittato di quest'ultimo giorno festivo per andare a Casa di Artù, nella sua meravigliosa contea, ed invadere la sua cucina per fare tutti insieme i suoi favolosi "Baci di dama" da mettere nella calza, simbolo di quest'ultima festività. Missione compiuta ;))
Avevo una piccola quantità di nocciole (non so se sono piemontesi !!) comprate tempo fa in Italia, solo (50 gr) ed ho provato a farne 1/5, sono venuti benissimo.
Ho fatto copia incolla dal blog di Artù, mettendo in rosso le mie variazioni.

 
Ingredienti
250 (50) gr di nocciole Piemonte (??), tostate e sminuzzate frullate finemente
300 (60) gr di farina bianca debole
250 (50) gr zucchero semolato vanigliato
200 (40) gr di burro
cioccolato fondente qb
Procedimento
In una ciotola impastare tutti gli ingredienti. Formare le palline (io le ho fatte da 13g ognuna) e disporle in una teglia ricoperta da carta forno.
(Suggerimento di Artù) Vi consiglio di farle piccole e di lasciarle un poco distanziate perchè in cottura si allargano.

Cuocere a 170°C per circa 20~25 minuti. Lasciarli raffreddare. Far sciogliere  a bagnomaria o nel microonde il cioccolato fondente ed accoppiare le calottine a due a due, utilizzando il cioccolato fuso come "collante".
Inutile decantarne la bontà, si intravede dalle foto. Questi miei baci di dama sono un poco scuri per l'utilizzo delle nocciole, li ho rifatti con le mandorle al posto delle nocciole ed il colore era decisamente più chiaro. Ma, secondo me, questi sono molto più buoni di quelli con le mandorle.

°°°°°°°°°°°°°°
Il prossimo 6 febbraio faremo un lungo viaggio per fare i

 Sockerbullar o Pariserbullar,
andremo in Svezia, da Barbara del blog My Italian Smörgåsbord
Vi aspettiamo in tanti

°°°°°°°°°°°°°°

Ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
  il suo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com 
e che ci si può incontrare su
E... scaricate, scaricate i pdf 2011 e 2012
Qui per le ricette 2012-seconda parte   
Qui per le ricette 2012- prima parte  
Qui per le ricette 2011 completo

23 commenti:

  1. Ciao Anna,
    perfetti i tuoi bacetti!
    Un abbraccio e... baci nocciolosi, mandorlosi e cioccolatosi!!!

    RispondiElimina
  2. “ La Cuochina vien di notte con le scarpe tutte rotte, col grembiule da Befana per portarsi via i Baci di dama... :-D” Buongiorno cara Anna!
    Gnam, gnam che buoni e che belli i tuoi dolcetti, grazie di cuore per averli sfornati per la nostra cucina aperta!!
    Appuntamento al 6 di febbraio con i Sockerbullar o Pariserbullar
    Un abbraccio!
    Cuochina

    RispondiElimina
  3. che belle foto complimenti!!!

    RispondiElimina
  4. belli Anna, una bella presentazione e belle foto...un abbraccio e buona befana

    RispondiElimina
  5. Grazie Anna, sono da vero felice che ti siano piaciuti, e soprattutto che la cuochina abbia scelto la mia ricetta per inaugurare il nuovo anno e per festeggiare l epifania!

    Concordo con te con le nocciole vengono più scuri, ma sono così belli!! Io purtroppo come dicevo ripiego per l uso delle mandorle perché sono allergica alle nocciole....ed è una tal tristezza per una piemontese!

    Baci baci .... Ed ancora grazie!

    RispondiElimina
  6. Bellissimi Anna ed è vero l'osservazione sul colore non ci avevo pensato...hai fatto assaggiare ai giapponesi queste delizie? Apprezzano?
    Tanti auguri di buon anno!
    elena

    RispondiElimina
  7. Hai ragionissimo sul colore, l'ho notato anche io. Li hai realizzati perfettamente nel senso che anche dalla forma sono bellissimi! Auguri.

    RispondiElimina
  8. Ciao anna bellissimi questi baci e ....ho anche io da qualche parte questo cestino ad alberello....le mie nocciole sono andate in fumo...provero`appena ne compro altre!
    Auguri....in giappone si festeggia la befana?
    Farncesca

    RispondiElimina
  9. Eccomi qui cara socia :-) mi si è guastata la scopa durante il viaggio :-D Quante belle versioni vero? Che emozione, che bello!!! Io li ho preparati con le mandorle ma se non fossi allergica ne te ne ruberei volentieri uno con le nocciole...sono perfetti!! Baci

    RispondiElimina
  10. Ma quanti bel baciotti :) Sai che adesso sono curiosa di provarli con le mandorle? Mi dovrò sacrificare a rifarli :D Pazienza :)) Un bacione, buona domenica

    RispondiElimina
  11. Che belli. Mi piace molto l'aspetto bruno e machiettato :-)

    RispondiElimina
  12. tu hai dovuto ridurre di molto le dosi... io devo rifarli :D a grande richiesta perchè sono stati buonissimi! ciao cara!

    RispondiElimina
  13. ciao Anna,
    buoni..buoni..buoni
    la tua piccola quantità di nocciole è stata utulizzata per una bellissima occasione.
    Sempre più allegre e numerose le cuochine/i dei
    quantimodi!
    Auguri belli per tutto e grazie per il tuo tempo
    per l'impegno per seguire i quantimodi.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  14. Ciao Anna, sono contento che, per una volta, non si parli di "licoli" (che qui non trovo assolutamente) "lol". Ho visto che hai cambiato il sistema nell'altro blog e quind aspetto il 21 gennaio (o più tardi) per contattarti.
    La ricetta è ottima e qui in Francia, i Baci di Dama, si chiamano "Macarons". Un amichevole abbraccio.

    RispondiElimina
  15. Ciao Anna, con questi baci ci siamo riempiti di dolcezza e amore.... è stato proprio bello iniziare l'anno così! Bacio a presto

    RispondiElimina
  16. ciao Anna, bellissimi i tuoi baci di dama e tutti gli altri davvero. una versione piu' bella dell'altra! non ce l'ho fatta a farli in tempo, ma sicuramente saro' con voi il mese prossimo. buona settimana

    RispondiElimina
  17. Ti sono venuti molto bene. Li proverò sia con le nocciole che con le mandorle.
    Buon anno!

    RispondiElimina
  18. Cara Anna buon anno di cuore! Io sono rimasta piacevolmente impressionata dai baci, e proverò tutte le versioni!
    una domanda tecnica: per il prossimo mese mi sono fatta la traduzione della ricetta, giusto? Non esiste altra versione che quella in inglese?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Silvia, adesso c'è la versione in italiano :)
      Abbiamo dato noi una mano a Barbara (io ed Ornella) a fare la traduzione in italiano. Se vedi nel blog di Barbara, in fondo, troverai anche la ricetta nella nostra lingua.
      Effettivamente i baci di dama di Artù sono piaciuti a tutti e noi ne siamo contentissime.
      E' bello vedere che le scelte vengano apprezzate.
      Ci vediamo il 6 febbraio con questo nostro bellissimo evento.
      Un abbraccio

      Elimina
  19. Ringrazio tutti per la graditissima visita.
    Siamo felicissime per il grande successo che hanno riscosso anche questi squisiti baci di dama di Artù, è stato bellissimo vedere alla stessa ora tanti blog con lo stesso titolo ed il web profumatissimo di mandorle e nocciole.
    Questo ci ripaga di tutto l'impegno che io ed Ornella dedichiamo a questa bellissima nostra creatura.
    E ringraziamo anche tutti voi che vi adoperate a farla crescere nel migliore dei modo con piacere ed allegria.
    Un abbraccio grandissimo che unisca tutto il mondo di noi cuochini.
    Grazie ;))))

    RispondiElimina
  20. Anna scusami per il ritardo con cui passo, ma come ben ai questi giorn sono un pò frenetici per me. Qualunque sia la provenienza delle tue nocciole devo dire che hanno dato dei bellissimi frutti anzi baci. complimenti cara, un bacione e apresto, farò di tutto per esserci al prossimo appuntamento

    RispondiElimina
  21. Anch'io passo in ritardo, ieri non avevo il collegamento ...
    Buonissimi anche i tuoi baci cara Anna. Io li ho fatti sia con le mandorle che con le nocciole, ambedue veriosni buonissime, sono spariti in un batter d'occhio!
    Buon Anno e alla prossima!

    RispondiElimina
  22. Purtroppo ultimamente non sono riuscita più a partecipare, ma quest'iniziativa è sempre stratosfericamente fantastica! Belle tutte queste versioni dei baci di dama! Speriamo che per questo nuovo anno riesca a rifarmi e a partecipare nuovamente!
    Felice 2013
    Spery

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)