venerdì 6 luglio 2012

Quanti modi di fare e rifare: Mini ciambelline demodè con giulebbe

Anche oggi, come ogni 6 del mese, nonostante il caldo, siamo state indaffaratissime ad impastare, dare la forma, ecc. sotto la guida della cara Emanuela di "Pane, burro e alici", per preparare le Mini ciambelline demodè con giulebbe per "Quanti modi di fare e rifare", il nostro cucinare insieme.

Che divertimento fare le ciambelline, preparare la glassa, tanti tipi di glassa..... quanta fantasia ed estro che hanno le nostre amiche blogger che ci accompagnano.
Eravamo un poco tristi perché per un mese non ci incontreremo, ma ad agosto: cucina mia non ti conosco :D fa troppo caldo!!!!
Tutti in vacanza a svagarsi e ritemprarsi per poter affrontare un altro anno di fatiche e solita vita. Ci incontreremo nuovamente il 6 settembre 2012 alla stessa ora.

Queste sono le mie ciambelline con giulebbe, le ho fatte una piccola quantità (ma per ben due volte :)))) e con pochissime modifiche. Per le quantità proposte da Emanuela ed il suo procedimento, rimando al suo blog.

Impasto
  • 1 uovo
  • 5gr di strutto home made
  • 100gr di farina debole
  • un pizzico di lievito per dolci
  • 1/3 di cucchiaino di aroma limoncello
  • Nell'acqua di bollitura: 1 stella di anice stellato
Giulebbe
Ho setacciato la farina con il lievito per dolci e li ho impastati con strutto, uovo e aroma limoncello. Dopo aver fatto un bel panetto morbido al tatto, ho diviso in pezzi da 10gr l'uno, li ho allungati e chiusi in forme diverse.

Messo a bollire l'acqua con la stella di anice stellato e fatto cuocere metà delle ciambelline per 5 minuti e dopo averle scolate, l'altra metà per lo stesso tempo. Fatte asciugare su un panno di cotone.
Ho fatto preriscaldare il forno a 170° e lasciate cuocere per 30 minuti circa.
Nel frattempo ho messo a riscaldare, a fuoco lento, l'acqua e lo zucchero per il giulebbe. Appena si è ristretto a poco meno della metà, ho messo tutte le ciambelline e l'aroma limoncello, ho mescolato con una spatola di legno e fatte asciugare sul tagliere ricoperto da carta forno. Si sono asciugate subito.
Le ho rifatte aggiungendo all'impasto un poco di cannella oltre all'aroma limoncello, i loro profumi si sposavano benissimo. Sono degli ottimi bocconcini coccolosi.

***************************************************
Vi ricordo che il blog della Cuochina è
"Quanti modi di fare e rifare"
che il nuovo indirizzo di posta elettronica è:
quantimodidifareerifare@gmail.com e che
ci si può incontrare su

Il pdf con tutte le ricette del 2011
Per sfogliare (Qui)
Per scaricare (Qui)
***************************************************

Il prossimo 6 agosto 2012, tutti in vacanza.

Ci riincontreremo il 6 settembre 2012,
a casa di Maria Vittoria del blog "Semplice semplice"
per preparare La focaccia della sciùra Maria


Vi aspettiamo in tante/i

18 commenti:

  1. Che invitante profumo si sprigiona stamattina nelle cucine delle amiche Cuochine! Ma sono le ciambelline demodè con giulebbe!! Una versione più bella e golosa dell'altra, complimenti e grazie di cuore per aver sfidato anche il “terribile Caronte” per realizzarle!
    Ti auguro di trascorrere una splendida estate, rilassante, divertente e serena.. e appuntamento a settembre nelle nostre cucine aperte!!
    Un abbraccio
    La Cuochina

    RispondiElimina
  2. I nodini sono fortissimi :)
    Ora dimmi tu se siamo telepatiche: quadrate tutte e due con la torta di mele, te il limoncello e io il succo di limone nel giulebbe...non ci posso crede' :)) Poi ho fatto casino ma è un'altra storia!!! Baciotti, buon we

    RispondiElimina
  3. Bellissime Anna! Annodate, profumate con limoncello e anice stellato...sempre una "marcia" in più tu carissima!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. ottima l'idea di aromatizzare impasto e acqua di cottura! ti copierò la prossima volta.

    RispondiElimina
  5. quante forme sfiziose...

    io, sbagliando, misi la buccia del limone grattugiato direttamente nel giulebbe e vennero molto profumate, ma l'idea del limoncello va copiata ;-)

    RispondiElimina
  6. Golosissimecosì aromatizzate! grazie mille per cura con cui scegli le ricette da rifare, sono sempre strepitose ciao Luisa

    RispondiElimina
  7. che belle le tue ciambelline specialmente quelle dalla forma creativa. Mi scuso per il ritardo nella pubblicazione, ma ieri sera sono finita senza connessione e solo stamani tardi sono riuscita a scrivere il post. Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. ma che idea magnifica quella di variare le formine, sono davvero bellissime...e vogliamo parlare della bella idea delle spezie aggiunte nell'acqua e nell'impasto..molto interessanti. +1 anche per te!

    RispondiElimina
  9. :-) ciao Anna
    te lo scrivo anche qui...

    per i ritocchini alle foto uso questo programma http://www.picmonkey.com/

    aribacioni

    RispondiElimina
  10. Le tue devono essere profumatissime. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  11. ciao Anna,
    stupenda l'idea dell'anice stellato
    (lo amiamo moltissimo)e si sente anche la gioia nel prepararle!!
    Grazie Anna e buona estate
    un bacio le 4 apine

    RispondiElimina
  12. Carissima Anna, sei insuperabile!
    Chissà che buone con l'anice...
    Un abbraccio doppio

    RispondiElimina
  13. Grazie Anna per questa bellissima occasione di incontro! Complimenti per le tue ciambelline! :)
    A presto!

    RispondiElimina
  14. Ma quante varianti...
    l'anice mi prende.. è un idea ottima...un bacione e buone vacanze!

    RispondiElimina
  15. Questa delle buccie del limoncello e` geniale.....copiero` e bellissimi i nodini!
    francesca

    RispondiElimina
  16. Ciao Anna!
    Che buone le tue ciambelline! Buona idea l'anice stellato la prossima volte lo provo anch'io!
    Baci!

    RispondiElimina
  17. Grazie a voi tutte ragazze, queste ciambelline hanno preso tutte noi, vero?
    Adatte alla stagione: facili da fare e facili da mangiare :))
    Buona vacanza a tutte/i ed a settembre ;-)

    RispondiElimina
  18. Anna san tutto bene?
    Ho sentito che nella zona di Fukuoka ci sono state piogge forti e tanti danni, persone evacuate, campi e case rovinate... state bene tu e le persone a cui tieni? Marito, gli allievi, gli amici?
    Mi auguro tanto che sia tutto a posto per voi, vi penso. Quando succedono queste cose mi sento distante e impotente e mi angoscio per il mio paese... spero sia tutto ok...
    Un grosso abbraccio

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)

Cuochini e Cuochine nel mondo

fukuoka

Fukuoka google map

Visualizzazioni totali