domenica 27 marzo 2011

Zenzero marinato in agrodolce


Non lo avevo mai preparato, ma lo mangio sempre quando ordiniamo o-sushi. Lo zenzero marinato in agrodolce è sempre ammonticchiato di lato nei grandi piatti che contengono o-sushi.
E' un agrodolce molto sfizioso che, secondo me, nella cucina occidentale può accompagnare sia carne che pesce preparati con poco condimento.
L'altro giorno Vale mi ha chiesto come mai quello che fa lei non diventa rosa, ho fatto delle ricerche ed ho capito che serve un tipo particolare di zenzero per avere questo colore e questa morbidezza, lo zenzero comune resta chiaro ed un poco legnoso ma è ugualmente buono.

Si chiama shin-syouga (vuol dire "zenzero novello"), è morbido e profumato, ma quando il fusto della pianta si allunga, diventa legnoso. A questo che ho usato io ho dovuto eliminare buona parte di quello con il fusto lunghetto perché si spezzettava, mentre quello con l'occhietto rosa si è tagliato facilmente.

Per la preparazione ho usato la ricetta di questo forum giapponese adeguando le quantità allo zenzero che avevo comprato (in rosso).

500 gr di zenzero (80 gr)
400 gr di aceto di riso (60 di aceto di mele)
160 gr di zucchero ( 25 gr)
2 cucchiai di miele (1 cucchiaino)
1 cucchiaino di sale (un pizzico)


Lavare bene con uno spazzolino lo zenzero, senza sbucciarlo, asciugarlo ed affettarlo sottilmente con la mandolina, stando attenti a non rovinare l'occhio rosa sulla cima. Aggiungere un poco di sale (fuori degli ingredienti) e mescolare ogni tanto, tenendolo da parte.

Per la marinata: in una pentola unire l'aceto, lo zucchero, il miele ed il sale e far sobbollire a fuoco medio per 5 minuti. Versarla in un vasetto ben sterilizzato ed asciutto e tenere al caldo.

In un'altra pentola far bollire dell'acqua e far cuocere per 3 minuti le fette di zenzero con il sale, quindi scolarlo ben bene e mettere le fette nel vasetto con la marinata bollente. A questo punto cambierà di colore diventando rosa.
Si può mangiare da subito, ma se rimane nell'aceto per 4~5 giorni il sapore se ne gioverà moltissimo.
Chiudere bene il coperchio e tenere in frigo.
L'autrice della ricetta continua a dare altri piccoli consigli:
- Per dare un gusto più deciso consiglia di far bollire bene ed a lungo la marinata.
- Per attutire un poco il sapore forte dello zenzero, farlo bollire più a lungo nell'acqua, tanto resta sempre croccante.
- L'aceto è un ottimo conservante.
- Con le quantità di questi ingredienti il buon sapore è assicurato.
- La quantità di zucchero può essere modificata a secondo dei gusti.

Io ne ho fatta una bella scorpacciata, è difficile dire basta quando si ha il vasetto davanti.
Per certi versi è come dire basta quando si ha un bel cestino di ciliege davanti.



Con questa partecipo alle raccolte
....zenzer(i)amo?
...zenzer(i)AMO?
................................................................La cucina etnica




26 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Amo lo zenzero, è al top delle mie spezie preferite. Ho visto i vasetti di zenzero amrinato nei negozi etnici, ma non ho mai azzardato a comprarlo. Ti dirò che questa ricetta mi tenta e parecchio...
    Ho anche piantato in vaso lo zenzero. Se crescesse potrei approfittare di quello novello.
    Un bacione, buona serata

    P.S. come va?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mio figlio ogni tanto lo compra ed io nn so resistere, è favoloso

      Elimina
    2. Nicoletta, ma hai visto quanto è facile farlo?

      Elimina
  3. Ciao Fede, qui abbastanza bene.
    Speriamo che si risolva il problema delle radiazioni, sta dando molte preoccupazioni.
    Lo zenzero fatto così mi piace da morire (ma si potrebbe anche obiettare con: ma cosa non ti piace??)
    Devo ringraziare Vale che mi ha dato la la spinta a prepararlo.
    Baciotti tesorina

    RispondiElimina
  4. Cara Anna, ti ammiro tanto, specie la tua sensibilità e la forza di andare avanti. Non passa giorno che non ti pensi specie quando ascolto il telegiornale. Grazie per questa delizia, io lo zenzero lo amo moltissimo......

    RispondiElimina
  5. Grazie grazie grazie Anna, che meraviglia, ne ho appena comprato un vasetto che viene dall'Inghilterra e avevo anche pensato di farlo, avrei dovuto cercare le dosi esatte e mi sei arrivata perfettamente a fagiolo; devo pero` aspettare i monsoni perche` sia bello tenero, adesso e` proprio legnoso.
    Ho appena letto delle scuse della Tepco che ha sbagliato i calcoli!? Anyway ho una grande fiducia nel popolo giapponese che amo tanto e mi auguro con tutto il cuore che questa terribile situazione si risolva presto e si possa iniziare a ricostruire. A te e a tutto il beautiful Nihon un abbraccio amoroso.

    RispondiElimina
  6. caspita è una ricetta per me nuovissima.. infatti non amo il sushi e quindi... non sapevo neppure che ersistesse ^_^
    Posso chiederti se anche la varietà di cui parli tu resta molto piccante?

    RispondiElimina
  7. Grazie tesoro, grazie mille ^__^ Inserita al volo.
    Anzi, scusami se stamani non ti ho detto nulla ma proprio non ci ho pensato col magone che avevo a pensarti da quelle parti.
    Un bacione e grazie ancora, a presto

    RispondiElimina
  8. Buongiorno cara Anna! Ma che bello lo zenzero novello!! Il guaio è che qui arriva solamente quello secco e pieno di filamenti..comunque sia credo si possa tentare anche con quello vero? Un abbraccio e buon inizio settimana, sperando in buone notizie per voi tutti!

    RispondiElimina
  9. Ciao Anna, già, da noi si trova quello più "coriaceo", io ho comperato un vasetto di quello marinato..appena trovo la materia prima mi dò all'agrodolce :-)
    Come va il resto?

    RispondiElimina
  10. Ciao Anna cara!
    Grazie mille per la tua ricetta, appena l'ingegnere svuota il vasetto del gari appena fatto, lo rifaccio con la tua ricetta.
    Mi è capitato di vedere anche qua lo zenzero novello: quando lo ritrovo no me lo faccio scappare.
    Pensavo fosse lo shiso che dà il rosa, invece!
    Tante tante grazie e un bacione :-)

    Val

    RispondiElimina
  11. Un piatto raffinato e originale! Io ho difficoltà a trovare lo zenzero... magari sarà meglio ordinarlo on line!

    RispondiElimina
  12. ciao!!=)
    complimenti per il blog è magnifico pieno di buone ricette e di cosucce utili!!
    mio papà adora lo zenzero, molto spesso me lo porta a casa!!=) mi sa che la prossima volta ci provo!!
    mi ha consigliato Ornella del giardino dei sapori e dei colori di passare da te per avere più informazioni sul licoli e in effetti hai + che soddisfatto ogni mia curiosità, interrogativo, info che desideravo e mi hai levato ogni dubbio......
    ora non vedo l'ora di avere 3 giorni per potermi dedicare alla conversione di un pezzetto di pm in licoli!!!=D
    grazie mille!!
    a presto vale s eti va passa a trovarmi e tra un pò troverai sicuramente un piccolo licoli anche da me!!=D
    ps.ho già addocchiato il pane sofficissimo col licoli!!!=D
    ps. una cosa,nei vari post ho trovato un sacco di pregi del licoli ma mi chiedevo, almeno un difettuccio ce l'avrà sto licoli rispetto alla pm oppure no?!

    RispondiElimina
  13. ah già quasi mi dimenticavo (che cafona che sono)...
    ... G R A Z I E ! ! =D

    RispondiElimina
  14. questo zenzero mi piace moltissimo. dici che il tipo di zenzero che bisogna utilizzare per farlo da noi si trova oppure no?

    RispondiElimina
  15. @memmea
    Grazie mille! Anche a me piace molto lo zenzero!
    @chamki
    Ciao cara,sai che qua shin-syouga si vende sempre? Costa di piu` dell'altro, penso sia coltivato in serre.
    Grazie per gli auguri. Un abbraccio!
    @Erica
    Purtroppo si, resta piccante.
    Ma, secondo l'autrice della ricetta, basta farlo bollire piu` a lungo per attutire il piccante.
    Io direi che se si fa bollire per 3~4 volte, cambiando ogni volta l'acqua, dovrebbe diventare meno piccante. Ciao!
    @Federica
    Appena torno a casa metto il banner.
    Baci e grazie
    @Mirtilla
    Grazie
    @ornella
    Forse quello secco rimane stopposo in bocca, tentar non nuoce.
    Baci mia cara
    @accantoalcamino
    Ciao Libera, come va?
    Qui, ancora tutto confuso, speriamo bene! Baci!
    @Avalon
    Vale, per shiso bisogna spettare ancora qualche mese. E' solo la giovane eta` dello zenzero che da` questo effetto.
    Tanti baci
    @More
    Ma penso che si trovi facilmente anche in Italia.
    Ciao
    @Imbini Pasticcini
    Vedrai quante soddisfazioni ti dara` licoli.
    Il suo piu` grande difetto e` che si diventa dipendenti. Si ha sempre voglia di panificare e sperimentare.
    Un abbraccio
    @La Gaia Celiaca
    Penso che si trovi anche in Italia, in fondo e` lo zenzero giovane quello non legnoso.
    Un abbraccio cara e grazie.

    RispondiElimina
  16. Grazie di questa ricetta! Ci piace moltissimo e finalmente potremo farlo in casa!
    Un abbraccio...

    RispondiElimina
  17. Buonissimo! Io personalmente lo adoro!! ^^ Anche se non sono mai riuscito a descriverne il sapore...io di solito dico che 'sa di profumo', ma lo intendo come cosa buona! Mi chiedo, ma lo zenzero novello è semplicemente dello zenzero raccolto prima del tempo oppure una varietà particolare?
    Chiedo perchè me lo stò coltivando, e la prospettiva di farlo in agrodolce... yum!

    RispondiElimina
  18. @Jul e Mo
    Carissimi, grazie.
    Penso che lo zenzero novello sia la parte giovanissima dello zenzero.
    Infatti non deve essere legnoso e, possibilmente deve avere l'accenno di germoglio rosa.
    Hai ragione: sa di profumo. E con il sapore agrodolce il profumo è ancora più intenso.
    Baci!

    RispondiElimina
  19. Veramente interessante questa ricetta, anch'io quando vado al ristorante giapponese, adoro mangiare lo zenzero marinato, grazie per le spiegazioni così dettagliate. A presto, Giancarla, a proposito io mi occupo di cucina marocchina.

    RispondiElimina
  20. @Cuoche a casa tua
    Ciao Giancarla, piacere di conoscerti.
    Ho visto il tuo blog, molto interessante.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Ciao Anna,
    non c'è problema se con questa ricetta partecipi anche ad altri contest; l'ho inserita nel mio contest nella categoria Asia e Oceania.
    Ti chiedo solo di aggiungere il banner del contest all'interno del post.
    In bocca al lupo e buona Pasqua.
    NB: Ho mangiato una volta lo zenzero così ed è straordinario; ti ringrazio per averci fatto partecipi di questa ricetta

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia! L'ho sempre comperato pronto, è difficile da reperire e costa una botta!!! Non so se troverò lo zenzero novello, però....certo che inizierò a guardarmi intorno, ne vale proprio la pena!!!

    RispondiElimina
  23. @Gianni Senaldi
    @Bucaneve
    ;-) ;-) ;-)

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)

Cuochini e Cuochine nel mondo

fukuoka

Fukuoka google map

Visualizzazioni totali