martedì 1 giugno 2010

Lemon marmalade


Tantissimo tempo fa ho trovato su un forum la ricetta della marmellata di agrumi di Reginette ed è diventata la mia ricetta preferita. E' infallibile.
Con l'andar del tempo ho modificato un tantino le quantità ed il procedimento, pur lasciando come base la ricetta originale.
Con questo metodo ho fatto varie marmellate di agrumi: mandarini, kumquat, yuzu (bergamotto giapponese), arance amare, ecc. e sono venuti fuori sempre dei grandi successi. I miei amici ne sanno qualcosa ^-^!

Questa è la volta della marmellata di limoni

Sull'albero di limoni del mio giardino stazionano una certa quantità di frutti (non mi piace rimanere senza) ma, dato che ci sono già i fiori per la produzione autunnale, l'altro giorno ne ho raccolti tre.
Con questi ho rifatto la mia buonissima marmellata di limoni.

Ho usato
3 limoni medi
1 ciotolina di zucchero semolato
1 ciotolina d'acqua


Il procedimento è facilissimo, non si pesa niente, non serve la bilancia.
L'unità di misura, per le quantità degli ingredienti, è il contenuto della ciotolina:
Togliere la parte rovinata della buccia dei tre limoni (dato che sono biologici, hanno sempre delle parti scure), tagliarli a metà e togliere i semi. Con l'apposito attrezzo, affettarli sottilmente.
Riempire una ciotolina con le fettine di limone e un'altra con la stessa quantità di zucchero semolato (è necessario usare tutto questo zucchero. Non farsi tentare di diminuirne la quantità. Se si teme che sia troppo dolce, cambiare ricetta, ce ne sono tantissime in giro nel web)

Mescolare zucchero e limoni e lasciar riposare per 12 ore (adesso che fa caldo, io lo metto nel frigo a riposare). Passato questo tempo, aggiungere una ciotolina di acqua, mescolare e lasciare riposare almeno per altre 12 ore.

Dopo aver fatto riposare per 24 ore, mettere a cuocere a fuoco lento in una pentola di acciaio.
Far sobbollire dolcemente per 45~50 minuti. Nel frattempo, mettere un piccolo piatto in freezer.

Per evitare che la marmellata diventi troppo dura, controllare la cottura versandone una cucchiaiata nel piattino preso dal freezer, in modo che con la bassa temperatura la marmellata si raffreddi subito, e saggiarne la sua consistenza. Dato che quando si raffredda diventa più solida, è preferibile bloccare la cottura quando è ancora un tantino liquida.
Bisogna sterilizzare i vasetti di vetro con un certo anticipo, io li metto in un grande pentolone con acqua fredda che porto ad ebollizione (in questo momento metto anche i tappi nell'acqua bollente), faccio raffreddare quel tanto che basta per poterli maneggiare, e li capovolgo su un panno pulito.
Appena la marmellata è pronta, riempire i vasetti, chiuderli e capovolgerli per far creare il sottovuoto.

E' buona!!!
Basterà solo questo per spiegare com'è questa marmellata di limoni??
E' diversa dalla solita, pur avendo un leggerissimo sottofondo di sapore amarognolo, è dolce al punto giusto. Ma la cosa più strepitosa è che non ha quel sapore acidulo che rilasciano le altre marmellate di limoni.

P.S. Ci sta bene sia sul dolce: crostate, pane, biscotti, ecc, che con il salato: formaggi, insaccati, ecc.

Alcuni anni fa avevo fatto la marmellata di limoni che fanno tutti (chiamata, credo, impropriamente alla siciliana), cioè: limoni affettati, tenuti in acqua un numero indefinito di ore, acqua sostituita 2~3 volte per togliere l'amarognolo, e quindi fatta cuocere.
Ho dovuto buttarla tutta, era amarissima e acidula.

27 commenti:

  1. Buonaaaaaaa! Adoro le marmellate di agrumi e di limone è favolosa ;) Un bacione

    RispondiElimina
  2. Cara Anna, se lo avessi saputo!! Sta proprio cucinando adesso! E' la prima volta che provo a fare la marmellata di limoni, dato che me ne sono arrivate a casa 2 borse piene raccolte in un giardino...spero venga almeno mangiabile! Mi scrivo la tua ricetta per la prossima volta grazie, bacioni!

    RispondiElimina
  3. Non ho mai provato questa ricetta, e dato che le marmellate di agrumi sono le mie preferite lo aro' senz'altro!!!

    RispondiElimina
  4. La segno subito, non ho capito però bene una cosa: lo zucchero deve essere lo stesso peso dei limoni?
    Grazie

    RispondiElimina
  5. Che belli i tuoi limoni! e anche questa marmellata mi sembra perfetta e mi piace il metodo, dovrò provarlo l'anno prossimo coi mandarini, perchè qui di limoni non ne ho mai visti. E che idea quella di raffreddare il piattino! Ciao, buonanotte

    RispondiElimina
  6. @Federica
    Grazie tesoro! Bacioni anche a te!

    @ornella
    Ornella, vedrai che anche la tua sarà buonissima!
    Buona la marmellata di agrumi, vero?
    Baci!

    @arabafelice
    Stefania, davvero????
    Eppure questa marmellata impazzava in quel forum ^-^!
    Ti dirò, sono felice di aver trovato alcune cose buone da quelle parti... ahahahahahha

    @Milla
    Carissima, mi dispiace che sia poco chiaro, ho fatto un'annotazione in rosso nella ricetta: non si pesa niente, basta riempire le ciotoline (di agrume, zucchero e acqua) tutte sino allo stesso punto.

    @Chamki
    Strano, in India niente limoni??
    Questa ricetta va bene per qualsiasi agrume.
    L'idea del piattino in freezer, purtroppo non è la mia, l'ho letta in qualche posto ^-^!
    Ciao carissima!

    RispondiElimina
  7. No carissima solo lime lime lime .. . un bacione!

    RispondiElimina
  8. buonaaa, conoscevo la ricetta ma non l'ho mai provata...mi mancano i limoni bio...appena prendo lo stipendio vado all'azienda agricola di fiducia e ne faccio scorta, d'estate mi piacerebbe proprio fare colazione con questa marmellata. un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Io ho fatto la marmellata classica che tu chiami alla siciliana (e io siciliana, comunque, sono...), ma mi è venuta benissimo ed è piaciuta a tutti... Io ho messo il limoni a bagno interi ma bucati con i rebbi di una forchetta, per tre giorni, cambiando ogni giorno l'acqua e poi le quantità sono 1 kg limoni, 1 kg di zucchero e una mela... Devo dire che al principio ero scettica ma poi l'ho docvuta rifare tre vvolte per la grande richiesta!
    Baci
    Stefania

    RispondiElimina
  10. Anna, nel tuo blog ho trovato un sacco di ricette interessanti! da quale comincio ???

    RispondiElimina
  11. @chamki
    Che ne dici della marmellata di lime......? Io l'ho fatta con yuzu (bergamotto giapponese) ed è venuta molto buona, la trovi qui. Le altre sono tra le "marmellate"
    Abbracci continentali!

    @Cristina
    Hai ragione cara, solo agrumi bio, anche se hanno macchioline sulla buccia!
    Baci!

    @fantasia
    Stefania, ho scritto "la marmellata di limoni che fanno tutti (chiamata, credo, impropriamente alla siciliana)" non sono io che la chiamo così.
    Non volevo dire che quella siciliana non sia buona (anzi, credo che voi siete quelli che la sanno fare più buona visto che è la regione degli agrumi), ma che quella fatta da me non dovrebbe essere quella siciliana..^-^!
    Mi riferivo a quanto trovi scritto in questo forum: vedi il commento 21 e 26, tarantina sono io.
    Come ho scritto, l'ho fatta ma non mi è piaciuta, anzi l'ho dovuta buttare, purtroppo!
    Le proporzioni di questa fatta da me non sono a peso (niente bilancia), viene preso come considerazione il volume della ciotolina.
    Ho provato a pesare il contenuto delle ciotoline, che questa volta (perché era pienissima) era:
    - Limoni affettati 450 gr
    - Zucchero 370 gr
    - Acqua 330 gr
    Spero di essere stata chiara cara Stefania. Un abbraccio!

    @Valeria
    Grazie carissima, con calma riuscirai a vedere quello che ti interessa.

    RispondiElimina
  12. Bella questa lemon marmalade!!!
    Ottima l'idea di farne non in quantità industriali... io che amo variare!!! :)

    RispondiElimina
  13. Qualche anno fa anche Moreno ha fatto una marmellata di limoni; non so se era la ricetta "siciliana" ma a lui non è venuta né amara né acidula. Penso che comunque molto dipenda dalla qualità dei limoni.
    Proveremo anche la tua ricetta che ci stuzzica alquanto!

    RispondiElimina
  14. Ma con le quantità che hai scritto quanti vasetti ne vengono? Noi amiamo molto la marmellata di agrumi, soprattutto limoni e arance, che sono le marmellate che prepariamo ogni anno. Siamo curiosi di sperimentare la tua, non amiamo il sapore eccessivamente dolce, ma se non la proviamo non possiamo sapere se fa per noi o meno!
    Baciotti e grazie per la ricetta
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  15. @terry
    Grazie cara! Ho visto le tue bellissime marmellate, buone!!!
    Io, purtroppo, vado sempre sul classico ^_^!

    @Jul e Mo
    Penso che tu abbia ragione Mo, potrebbe essere dipeso dai limoni.
    Solo dopo tantisimo tempo mi sono decisa a riprovarla con questo metodo e mi ha dato delle belle soddisfazioni. Penso che difficilmente cambierò ricetta.
    Baci carissimi!

    @Luca and Sabrina
    Grazie carissimi!
    Con 3 limoni (450gr), 370gr di zucchero e 330gr di acqua sono venuti 4 vasetti: 1 medio e 3 piccolini.
    Da parte mia, devo ringraziare tantissimo Reginette.
    Baci, baci!

    RispondiElimina
  16. credo proprio che andrò a razziare l'albero di limoni di mia suocera
    ^-^

    non mi sembra poi di vedere tracce di glutine... è perfetta per me!!

    grazie Anna

    affettuosità

    Vale

    RispondiElimina
  17. Mio marito adora la marmellata di limoni e adesso, con le tue istruzioni non ho più scusanti per non fargliela!

    RispondiElimina
  18. peccato averla trovata solo adesso,ne ho fatta un'altra ma mi sa che ho sbagliato la cottura!

    RispondiElimina
  19. @Milla
    Grazie a te carissima.
    Un abbraccio!

    @Vale
    No, glutine non ce n'è per niente.
    Non so se ti interessa, ma se vedi il penultimo commento della ricetta dei "Savoiardi rigati di nonna Maria", un'amica ha spiegato come si possono fare anche per i celiaci.
    Baci e abbracci!

    @BARBARA
    Ed ha ragione, la marmellata di limoni è buonissima, specialmente quella fatta home made.
    Buon fine settimana!

    @marsettina
    non ti è venuta dolce? oppure troppo cotta e duretta??
    Dai, succede!! Non prendertela, la prossima volta verrà meglio ^-^!
    Baci!

    RispondiElimina
  20. Ciao, Anna. Ti seguo sempre per le ricette con il licoli(l'ho fatto anch'io grazie ai consigli tuoi e di Manu); ora vorrei provare questa marmellata,ho già i limoni, regalati da un'amica, biologici, ma mi viene un dubbio: devo usare anche la parte bianca? Spero che mi risponderai prima che io la inizi, domani forse, tempo permettendo.Intanto ti saluto con un bacio lungo un ponte.Annalisa

    RispondiElimina
  21. Annalisa, che bello che ti sei fatta sentire!
    Licoli è favoloso, vero?
    Ma tu hai fatto la conversione oppure l'hai fatto con farina e yogurt?

    Per la marmellata, dei limoni non si buttano niente, solo i semi ed il picciolo (il rametto di collegamento con l'albero). Non ti preoccupare, affetta e cuoci tutto!
    Attenta solo a non farla cuocere troppo, ad un certo punto si addensa di botto ^-^!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  22. Grazie, Anna per aver risposto così presto! Sono riuscita ad organizzarmi e, letta la tua risposta, ho già affettato i limoni e messi in frigo con lo zucchero; domani sera cuocio la marmellata e ti dirò. Il licoli l'ho convertito dal lievito madre; ora uso entrambi, non ho il coraggio di sbarazzarmi della madre che pure mi dà soddisfazione.Anzi, di recente ho avuto un problemino con quello liquido che rinfrescato dopo un mese, sembrava non volesse saperne più di lievitare; ho chiesto aiuto a Manu che mi ha consigliato di fare tre rinfreschi invece di due prima del poolish. Comunque ora è tutto a posto ed io mi diverto molto a usarlo. Accidenti, quanto ho scritto!!! Scusami per questa risposta chilometrica e grazie ancora. Ti bacio di nuovo come prima, Annalisa

    RispondiElimina
  23. Wow! Faccio un salto qui e cosa vedo? Una delle mie marmellate preferite!!!
    Sei sempre bravissima.
    Perdonami per la mia poca costanza ma quando la piccina è sveglia ho occhi solo per lei, quando dorme i lavori di casa mi rincorrono :-D
    Un bacione
    Chiara

    RispondiElimina
  24. Ciao, Anna; ho fatto la marmellata e stamattina l'ho mangiata a colazione sulle fette biscottate. E' buonissima, mi piace la sua consistenza, molto spalmabile e il suo profumo particolare. La ripeterò senz'altro perché ne ho fatta poca. Grazie per questa ricetta. Un bacio dall'altro lato del ponte, Annalisa

    RispondiElimina
  25. @Annalisa, sono felice che ti piaccia!
    A me sembra una ricetta favolosa, sarò di parte? ^-^
    Grazie per averla voluta provare.
    Baci dal di qua del ponte.

    @Cmdd
    Chiaretta, non ti preoccupare, ci mancherebbe!
    Sono stata felice di vedere le foto della piccola, è bellissima!
    Aspetto di vedere le altre.
    Bacioni a tutti
    anna

    RispondiElimina
  26. Ciao,

    il contest de LA CUCINA ITALIANA di questo mese è dedicato a DESSERT A BASE DI FRUTTA FRESCA.

    Partecipa anche tu!
    Aspettiamo le tue ricette!

    Per maggiori info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

    Scade il 10/07/10

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)