giovedì 12 febbraio 2009

Pranzo studio del 12/2/09


Il proseguimento di questa etichetta lo si può trovare nel blog "anna, solo anna", mi sembra la sede più appropriata

Ed eccoci riunite a tavola!!!!
Anche oggi, come ogni secondo e quarto giovedì del mese (a meno che non insorga qualche contrattempo), ci siamo riunite a casa mia per pranzare.
Certamente dopo ci toccherà studiare ma, davanti ai piatti pronti in tavola si pensa solo a gustarli.
Siamo in sei, e le mie ospiti hanno tutte la passione per qualsiasi cosa concerne l'Italia.
Con l'ausilio del computer, collegato e sintonizzato sulla radio italiana (RadioRai2), ci è facile avere un sottofondo musicale che non disturba affatto il nostro chiacchierio.
Dovendo studiare (le signore vogliono imparare a parlare bene in italiano), il vino non viene preso neanche in considerazione, si beve del te verde freddo.

Il menu di oggi comprendeva
- Tagliatelle ai tre colori in salsa vellutata e pesto di basilico
- Quenelle di patate americane e ricotta
- Insalata mista
- Pane (due tipi: farine miste, con sesamo nero)
- Canestrelli (i mitici di Morena).
Asako-san ha portato una squisita Torta di mele
e Michina dell'ottimo Prosciutto crudo
E' scontato che abbiamo spazzolato tutto, ormai fare la scarpetta è diventata un'abitudine.





Tagliatelle ai tre colori in salsa vellutata e pesto di basilico
(per le tagliatelle)
150 gr di farina 00
150 gr di semola rimacinata
1 uovo
un cucchiaio di pesto di basilico
1 carota bollita e ridotta a pesto
sale
(per la salsa vellutata)
2 cucchiai di olio evo
1 scalogno
2 cucchiai di farina
300 ml di brodo vegetale
sale, noce moscata

Mescolare le due farine con un poco di sale, impastare una parte con l'uovo, e la rimanente parte: metà con il pesto di basilico e l'altra con il pesto di carota.
Con la macchina della pasta tirare la sfoglia e fare le tagliatelle, farle essiccare per una notte.
In una padella far imbiondire nell'olio evo lo scalogno affettato; aggiungere, a fuoco spento, la farina e mescolare per farla assorbire, rimettere sul fuoco e far cuocere per 1 o 2 minuti, aggiungere il brodo vegetale caldo e, con una frusta, mescolare energicamente per non far formare grumi. Passare al colino la salsa, schiacciando le fette di scalogno, e continuare a cuocere per 10 minuti. Unire della noce moscata ed aggiustare di sale.
Cuocere in acqua bollente salata le tagliatelle, scolarle e condirle con la salsa vellutata ed un poco di pesto di basilico.
Servire subito.

Per la ricetta delle quenelle, la posterò appena possibile!
Nonostante l'ora pomeridiana e la pancia piena, dopo il pranzo, abbiamo studiato come da programma.

Il prossimo mese questa etichetta verrà trasferita qui, mi sembra la sede più giusta

Post menzionato anche su "Il Blog di Enjoy My Meal"

6 commenti:

  1. Che bella questa tradizione di pranzare e studiare tutti insieme! Poi con un menù così...ancora più facile dire di no!!
    davvero brave alle cuoche!
    bacioni

    RispondiElimina
  2. (^_^) ciao Anna ,wow!!!! che bel pranzo che peccato che ci sia di mezzo un intero continente ihihihi!!!! perchè un bel branzetto così me lo gusterei volentieri (-_^) un abbraccio baci baci

    RispondiElimina
  3. Queste tagliatelle colorate sono bellissime!!!

    RispondiElimina
  4. che meraviglia Anna!! e quante cose buone!!! un bacione!

    RispondiElimina
  5. @manu e silvia...Grazie carissime!
    Ci divertiamo sia quando mangiamo che quando studiamo!
    Bacioni!

    @may26... Anch'io penso che sarebbe bello incontrarsi, mangiare, ecc!
    Ma, non si puo` mai sapere!
    Ciao carissima!

    @Mirtilla... Grazie bella!
    Baci, baci!

    @Jelly... Come va il pancione carissima?
    Ciao, ciao!

    @ღ Sara ღ... Ciao Sara, grazie!
    Bacioni!

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)