domenica 1 marzo 2015

Focaccia barese con licoli

Come ha detto recentemente una mia amica, la mia pugliesità torna spesso fuori. Ne sono più che convinta, le origini restano ben salde anche se si vive da una vita in un'altra realtà moooolto diversa :)
Certamente la focaccia tarantina (mia città di nascita) ha un impasto simile a questa barese, ma il condimento è molto più vario. A me piacciono entrambe, in questi giorni ho rifatto la famosissima focaccia barese ma a modo mio, cioè con il lievito naturale in coltura liquida (licolfico)

1 patata bollita (100gr circa)
100gr di licoli rinfrescato alcune volte
200gr di acqua tiepida
300gr di farina debole
2 cucchiai di olio evo
sale e olio  qb
pomodori e origano

Ho fatto bollire la patata, l'ho sbucciata e schiacciata con una forchetta e lasciata raffreddare. Nel tardo pomeriggio ho sciolto licoli (che avevo rinfrescato due volte) con l'acqua tiepida, aggiunto la farina setacciata e fatto compattare quindi ho lasciato riposare per 30 minuti (autolisi).
All'impasto ho unito la patata schiacciata, 2 cucchiai d'olio evo e il sale e fatto incordare, ho travasato in una ciotola appena unta, coperto con pellicola per alimenti e un canovaccio e lasciato in un ambiente caldo per un paio d'ore, quindi ho spostato la ciotola in una stanza fresca (in estate va messo in frigo) e lasciato per tutta la notte.
La mattina successiva ho riportato l'impasto a temperatura ambiente per 3 ore circa, ho coperto con carta forno una teglia da 28cm circa in cui ho versato un poco d'olio e adagiato l'impasto che ho allargato con le mani, ho coperto con pellicola per alimenti ed un canovaccio e fatto lievitare in ambiente caldo sino al raddoppio.
Ho tagliato i pomodori e li ho lasciati sgocciolare in un colino, li ho sparpagliati sull'impasto, ci ho sbriciolato dell'origano secco, versato un paio di cucchiai di olio evo ed un poco di sale.
Ho preriscaldato il forno a 220° e fatto cuocere per 10 minuti, ho diminuito la temperatura a 200° e lasciato cuocere sino a doratura (in tutto circa 30 minuti)
E' ottima appena sfornata, ma è buonissima anche da fredda. Se avanza per oltre due giorni la si può far tornare come appena sfornata avvolgendola nell'alluminio e fatta riscaldare in forno a 200° per 6~7 minuti. Provare per credere ;)


 ******************************* 
Altri link relativi al lievito liquido (licoli) 
*******************************


6 commenti:

  1. Chissà quanto sarà soffice questa focaccia. . . ^_^ !

    RispondiElimina
  2. Cara Socia, ci riteniamo molto fortunate che la tua pugliesità torni spesso fuori e condivida queste meraviglie!! Se ne avessi qui anche solo una briciola..:-) Baci, buona domenica!

    RispondiElimina
  3. mamma che bella!!! mamma che profumo...me lo immagino così vividamente!
    E io ho pensato sia a te sia ad Ornella e ho impastato i maritoszzi di Silvia, sperem ben.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  4. Wauuu Anna che bella chissà che buona !!!!!!!
    Un bacione :-))))

    RispondiElimina
  5. Ti ho scoperta da poco, dopo delle ricerche sul licoli (non sai quanto mi sei stata di aiuto)... Questa sera sono venuta a guardare meglio il tuo blog, ed ho letto pure quel "qualcosa" che hai scritto su te stessa... Devo dire che mi hai molto incuriosita, vivi così lontano eppure ti impegni oggi giorno per far conoscere ed apprezzare la cultura italiana... Dal telefonino non riesco a scrivere agevolmente, ma penso ci saranno altre occasioni per conoscerci meglio... Complimenti di vero cuore per tutto quello che fai!!!

    RispondiElimina
  6. Grazie Faustina, sei molto gentile :)
    Ringrazio anche Mariagrazia, la mia Socia Ornella, Fabiana e Nadia. Grazie mille carissime, siete sempre molto carine. Baci

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)