sabato 17 novembre 2012

Panzerotti con l'impasto base nr.3 della Cuochina

Ancora una mia "fatica" con l'impasto base nr.3 della Cuochina, con gli stessi piccoli cambiamenti che ho fatto per il pane con le olive, impasto collaudatissimo che utilizzo veramente spesso. Se qualcuno è interessato agli impasti della Cuochina, sono tutti nella sua màdia
Questa volta ho fatto dei panzerotti sia fritti che al forno, è difficile dire quali siano migliori.


Ingredienti
  • 210 gr di farina di forza
  • 90 gr di licol-frutta
  • 105 gr di acqua
  • un cucchiaio di olio evo
  • sale
Procedimento
Nella planetaria sciogliere licol-frutta con l'acqua e l'olio evo, aggiungere la farina setacciata e mescolare con un cucchiaio, coprire con un canovaccio e far riposare per 30 minuti (autolisi).
Aggiungere il sale e far andare con il gancio ad elica fino a quando l'impasto non si incorda.
Trasferire in una ciotola appena unta d'olio, coprire con carta forno e inserire in una busta di plastica.
Far lievitare per 2 ore, dopo ogni ora fare due pieghe a tre: prendere in mano l'impasto, allungarlo e piegarlo come si fa per la pasta sfoglia. La prima volta: dopo un'ora; la seconda volta: dopo un'altra ora, quindi tenere in frigo per tutta la notte. Togliere dal frigo e lasciare a temperatura ambiente. Dividere in pezzi da 60 gr, fare tante palline, coprire col canovaccio e far lievitare per un paio d'ore.
Stenderne una per volta con le punta delle dita, mettere al centro un cucchiaio di pomodoro (fatto asciugare in una padella con pochissimo olio, uno spicchio d'aglio e sale), un poco di formaggio filante e dell'origano. 
 Chiudere in due e premere bene i bordi perché non fuoriesca il sughetto dall'interno. Quindi, cuocere in forno preriscaldato a 230°C  per 10~15 minuti, oppure friggere in abbondante olio caldo.
Questo è l'interno di un panzerotto al forno


Anche questi sono per la
*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)
*******************************

9 commenti:

  1. Le tue "fatiche" carissima Anna diventano, per me e la màdia dei lieviati, un'immensa gioia!!!Grazie mille per questi golosissimi panzerotti!!! Tanti baci e buona domenica :-)

    RispondiElimina
  2. Me ne ha lasciato almeno uno quella golosona della Cuochina?? Anna cara quanto buoni sono questi panzerotti? Vado in cucina a rinfrescare licolmela e poi li preparo :-)
    Un abbraccio e buona domenica

    RispondiElimina
  3. Carissime "SOCIE", appena li rifaccio vi chiamo per mangiarli insieme, in allegria :))
    Bacionissimissimi :))

    RispondiElimina
  4. Snif snif... sentivo un profumino che mi chiamava!!!
    Uhm...senza parole. Cuochina, passane uno anche a me, anzi tre!
    Un abbraccio triplo e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella monella della Cuochina è veramente golosa, non n'è rimasto neanche uno :)))
      Appena li rifaccio, chiamo anche voi ;-)

      Elimina
  5. che bello i panzerotti con il licoli! il pane mi fa invidia! i blinis alla zucca una bella idea senza glutine! complimenti! io sono n po' ferma con la panificazione, vorrei ricominciare speriamo :) ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vicky cara, tu sei un fulmine ad ideare e fare le tue ricette. E che ricette!!!!
      Il pane ha bisogno di tempo, ma dà tante soddisfazioni e lo sai, vero?
      Siamo alle prese con i mostaccioli, che buoni!!
      Baci

      Elimina
  6. Che bontà! ma se volessi sostituire il licol che non ho con del lievito di birra??? Son stata re-infettata dal germe panificatorio...ma mai arriverò ai vostri livelli! Un abbraccio grandissimo cara Anna♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabiana,il germe panificatore quando attacca non dà tregua ;-)
      In sostituzione di licoli, va benissimo un lievitino idratato al 100% (2 gr di lievito+45 gr di acqua+45 gr di farina)fatto lievitare sino al raddoppio. Ma, in questo caso, la lievitazione dell'impasto è più veloce.
      Baci!

      Elimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)

Cuochini e Cuochine nel mondo

fukuoka

Fukuoka google map

Visualizzazioni totali