lunedì 30 aprile 2012

Satsumaimo pan (Pane con patate dolci)

Come ho detto in altre occasioni, in Giappone il pane più usato è quello semi-dolce, più vicino ai dolci che al nostro pane. Io non ho mai visto le forme di pane da 1 Kg come il tipo Matera o il toscano ecc. Quello più grande e senza zucchero è la baguette francese da 300 gr.
Probabilmenti ci sarà qualche panificio in cui fanno il pane italiano, ma io non ne ho mai visto uno.
Oggi vorrei presentare l'ennesimo pane dolce さつまいもパン "satsumaimo pan" (Pane con patate dolci, conosciute anche come patate americane).
Satsuma è l'antico nome di Kagoshima, città gemellata con Napoli per l'imponente vulcano che domina la città. Sembrerebbe che nel 17esimo secolo, monaci spagnoli provenienti dal sud America abbiano portato in Cina le patate dolci e da lì siano arrivate nella parte più a sud del Giappone, appunto Kagoshima, che in quel periodo si chiamava Satsuma. Da qui il nome in giapponese delle patate dolci.

Questo pane è molto gustoso, i ragazzi e le persone non giovani lo apprezzano molto.
La ricetta arriva sempre dal forum "CookPad". Ho usato il mio licoli con idratazione al 100%, ma non so che idratazione abbia il lievito naturale della ricetta. Con licoli il pane è venuto perfetto.

Ingredienti
  • farina di forza 200 gr
  • licoli 80 gr
  • purea di patate dolci 80 gr
  • zucchero 25 gr
  • burro morbido 16 gr
  • acqua+latte 110~115 gr
  • sale 4 gr
(*) 80 gr patate dolci
(*) 2 cucchiai di zucchero

facoltativo
- uovo o latte+acqua da spennellare
- sesamo nero
Affettare e cuocere in microonde le patate dolci degli ingredienti, frullarle con poco latte per la purea.
Tagliare in cubetti di 5 mm le patate dolci (*) e tenere in acqua per una ventina di minuti. Metterli in una piccola pentola e ricoprirli di acqua. Far cuocere a fuoco basso sintanto che si ammorbidiscono. Spostare le patate in una ciotolina e far restringere l'acqua di cottura, riportare le patate nella pentola ed unire i 2 cucchiai di zucchero (*) e far caramellare. Far raffreddare e tenere in frigo.

Nella planetaria, sciogliere licoli con 2/3 di liquidi, la purea, lo zucchero e la farina setacciata, mescolare e far riposare per 20 minuti (autolisi). Mescolare per almeno 10 minuti, e se necessario, aggiungere man mano la restante parte di liquidi.
Unire il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, ed il sale e continuare a mescolare ancora per 10 minuti. Fare una palla e mettere in una ciotola appena unta d'olio evo. Coprire con un panno e lasciare in luogo fresco per tutta la notte (in estate è meglio tenere in frigo).
L'indomani mattina, dividere in 6 pezzi, schiacciare e mettere al centro una parte dei cubetti di patate dolci caramellati. Arrotolare e formare dei panini ovali. Allineare, ben distanziati, in una leccarda ricoperta da carta forno. Far lievitare sino al raddoppio (3 ore circa).
Spennellare con latte ed acqua e cospargere i semi di sesamo neri. Con le forbici dare un taglio nella sommità e cuocere in forno preriscaldato a 190°C per 20 minuti circa (il tempo di cottura può variare, dipende dal forno).

La forma può essere modificata a proprio piacimento. Credo che i cubetti di patata dolce possano essere sostituiti egregiamente da mela, zucca, carota, ecc., con aggiunta di altro zucchero per il caramello.


*******************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)

*******************************

9 commenti:

  1. ma che meraviglia!!!originalissimo :)

    RispondiElimina
  2. Il tuo licoli è un portento!
    Bello questo pane e sicuramente squisito.
    A presto.

    RispondiElimina
  3. Che belli questi panini con le patate!

    RispondiElimina
  4. Questi nonli ho mai assaggiati, certo che con i licoli, chi ti ferma piùùù!!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutte ragazze, siete sempre super gentili ;-)

    Serena, bentornata in Italia!!! Com'è andato il soggiorno a Osaka?? Ormai sei di casa da queste parti.
    Baci!

    RispondiElimina
  6. Sinceramente non avrei mai pensato di fare un abbinamento del genere, ma penso che debba essere proprio valido. Lo proverò appena possibile. Mi è piaciuta anche la ricetta delle cassatelle. Un caro saluto.

    RispondiElimina
  7. bellissimi. ammiro la tua abilita' nel riuscire a dosare il lilcoli in modo perfetto. veramente da provare questo pane giapponese.

    RispondiElimina
  8. Questo sarebbe piaciuto a mio papà che adorva le patate americane! Segno la ricett! È sempre unnpiacere viaggiare virtualmente per il giappone grazie alle tue ricette!

    RispondiElimina
  9. Sto facendo il giro di tutte le golosità che mi sono persa e che vedo, un'altra meraviglia da copiare al più presto :-D..Sono veramente belli e sicuramente ottimi Anna cara :-)

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)