martedì 7 dicembre 2010

Ciabatta con licoli e gli albumi del panettone


Preparando il panettone che collega il mondo con le mie amiche Libera, Manu, Ornella e Tamara (in assoluto ordine alfabetico), mi si è creato il problema sia di licoli che degli albumi in esubero.
Manu con gli albumi ha fatto uno stupendo torrone morbido, io invece avevo già fatto questo pane con lievito liquido (licoli), ed è stata una piacevole scoperta.


140 gr di lievito liquido (licoli) molto attivo (rinfrescato con pseudo-rinfreschi, quello avanzato dal panettone)
100 gr di albumi (3 uova circa)
10 gr di olio evo
60 gr di latte
150 gr di semola rimacinata
100 gr di farina di forza
4 gr di sale

Nella planetaria ho sciolto il lievito con gli albumi, l'olio evo, il latte ed ho aggiunto le farine setacciate, ho lasciato riposare l'impasto per 30 minuti circa (autolisi).
Quindi, ho aggiunto il sale e fatto impastare ancora per qualche minuto. Ho spostato l'impasto in una ciotola unta d'olio, che ho avvolto in una coperta di pile, e fatto riposare per 2 ore circa. In questo periodo, con l'aiuto di una spatola, ho fatto per due volte delle pieghe all'impasto, anche se risultava alquanto idratato.
Ho spolverizzato di semola rimacinata un panno di cotone e ci ho avvolto l'impasto che ho chiuso in una busta di plastica.
L'ho messo in una stanza molto fresca, senza nessuna fonte di calore (va bene anche il frigo), a lievitare per tutta la notte. L'indomani era bello gonfio e lievitato.
L'ho trasferito in una teglia ricoperta da carta forno ed ho dato dei tagli.
Ho infornato a 250°C e subito ho diminuito a 200°C. Ho fatto cuocere per 30 minuti circa

E' un pane che rimane morbido anche per più di 2 giorni, se lo si rinchiude in una busta di plastica per alimenti. E dopo questo tempo, se fatto scaldare un poco nel forno, ridiventa come appena sfornato.
Questa ciabatta mi ha dato la possibilità di usare una buona parte delle rimanenze del panettone: licoli ed albumi.


*************************************
Altri link relativi al lievito liquido (licoli)

*************************************

19 commenti:

  1. Che aspetto invitante la tua ciabatta piena di sentimento :-)Io con gli albumi ho preparato i biscottini di Nigella per le amiche di Trieste...
    Un bacione :-)
    Sono felice per lo zenzero, lo rifrò anch'io, il mio tubero era più "anziano" e meno "prepotente ;-)

    RispondiElimina
  2. ottima idea l'uso degli albumi!!!si vede che è riuscita una meraviglia!

    RispondiElimina
  3. Cara Anna vedo che hai risolto il problema albumi magnificamente! Io invece non ho ancora fatto nulla...ho usato tutto il licoli che avevo in più e stavo appunto ricominciando con i rinfreschi. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. che meraviglia ha un aspetto cosi soffice e alveolato che deve essere uan delizia!baci imma

    RispondiElimina
  5. che delizia!!morbidissima, si vede :)

    RispondiElimina
  6. ciao,Anna^;^ sono felice di conoscerti...siamo della sressa citta'!!questa ciabatta e' splendida!!sei bravissima:))buona festa dell'Immacolata,cara!!torno presto..voglio leggere bene la ricìetta del panettone qui sotto!!^;*un bacio e grazie per la visita!;0))

    RispondiElimina
  7. Complimenti è davvero bella e perfettamente lievitata!!! bacioni e buona serata

    RispondiElimina
  8. La consistenza di quel pane è meravigliosa, mi basta guardarlo per averne voglia di mangiarne una fettona, ti è riuscito al meglio, meglio di quelli che si trovano dal fornaio, che purtroppo sembrano fatti di gomma ed è anche per questo che abbiamo smesso di comprare il pane, preferendo prepararcelo in casa. Purtroppo non abbiamo i licoli e quindi sappiamo già che il risultato non potrebbe essere identico al tuo!
    Baciotti
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  9. Anna queste sono le ciabatte di cui ti parlavo l'altro giorno e che io non riesco a fare, mi vengono buone, leggere ma non alveolate come queste...che devo fare? posso solo copiarle...ho la casa piena di pane, mi sembro la signora Fantozzi quando si era innamorata del panettiere, ho pane dappertutto e il peggio è che lo mangio e come dice Ornella "non capisco come mai i vestiti si restingono? sono i tessuti poco buoni o altro??? un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Tu lo sai che mi hai fatto venire una gran curiosità sul lievito liquido... ma tu sei troppo brava e fai cose troppo difficili... certo il tuo panettone lo mangerei tutto in sol boccone... se solo potessi!
    Baci mia cara

    RispondiElimina
  11. Dev'essere squisito!

    complimenti

    Sonia di
    http://www.cosebuoneditalia.com/

    RispondiElimina
  12. semplicemente perfetto: complimenti!

    RispondiElimina
  13. Sono le ore 12,04 (italiana) del 9 dicembre e ho sfornato in questo momento la ciabatta con licoli ed albumi....non ho parole...dopo il mio toscano (per ovvii motivi) è il pane più buone in assoluto, era quello che cercavo di fare con i buchi tipici della ciabatta...Anna grazie sei una fonte di sapere...sai contento mio marito stasera che ama la ciabatta...un grande abbraccio

    RispondiElimina
  14. La ciabatta ha un aspetto ottimo! Solo una cosa...ho sempre pensato che il pane,per lievitare bene,avesse bisogno di un ambiente caldo...è un'invenzione mia? Oppure per la ciabatta si segue una lievitazione particolare?

    RispondiElimina
  15. @accantoalcamino
    Liby, lo zenzero è proprio buono, se non sto attenta, lo faccio fuori prima di usarlo come si deve.
    Ciao cara ;-))

    @Federica
    Mi premeva usarli, ne avevo una vagonata ^-^!

    @ornella
    Cara, bisogna far fumare la testa per evitare sprechi. Come vanno gli esperimenti?
    Un abbraccio ;-)

    @dolci a ...gogo!!!
    Grazie Imma. Eh, sì, è venuto molto bene.
    Baci, baci!

    @Mirtilla
    Grazie carissima. Kiss!

    @marsettina
    Grazie grazie!

    @Elisabetta
    Ciao mia conterranea, sì che ci si incontra ancora ;-)

    @Luciana
    Grazie cara, un abbraccio!

    @Luca and Sabrina
    Quanto avete ragione, con tutta la roba soffisticata di cui si sente in giro.
    Oggi sono andata a comprare un grosso pezzo di parmigiano e mi è venuto in mente che sono stati trovati posti dove fanno i formaggi con scarti scaduti anni e anni fa. Ero quasi tentata di non comprarlo più.
    Fate bene a fare il pane a casa, ci mettiamo al sicuro almeno per il pane.
    Baci carissimi!

    @Tamtam
    Tamara, non ho fatto in tempo a risponderti che già l'avevi sfornata ;-) Buona, vero???
    Baci, baci carissima.

    @Lucia
    Grazie!

    @fantasia
    Stefania, tesoro. Mi dispiace farti venire queste voglie che non fanno bene alla tua salute.
    Bisogna studiare il metodo per fare il panettone con le farine senza glutine, bisogna farlo, bisogna farlo ^-^!
    Bacioni dolcezza, meno male che il tuo cucciolotto si stia ristabilendo abbastanza velocemente.
    Ciao tesoro.

    @sonia
    Sì, Sonia, è proprio buono.
    Vengo a trovarti.
    Ciao cara!

    @Marjlou
    Grazie grazie.

    @Jul e Mo
    Ecco, se la lievitazione si protrae per molto tempo, è meglio tenere l'impasto in luogo fresco oppure in frigo, la lievitazione continua anche in frigo.
    Logicamente deve prima partire la lievitazione e poi si può mettere in luogo fresco.
    Questo metodo non lo uso solo con la ciabatta, ma con qualsiasi lievitato.
    Bacioni tesorucci!

    Un grazie caloroso a tutti e tanti bacioni che vi arrivano dall'altra parte del mondo ;-))))))

    RispondiElimina
  16. Ciao Anna
    Hai avuto una grande idea...così non si butta niente...mi riferisco agli albumi!questa e' la seconda volta che faccio la ciabatta,l'ho lasciata nel forno stavolta e mi e' venuta perfetta!E' cresciuta ma senza esagerare e la mollica dentro era davvero aerata!grazie mille per le tue ricette sempre molto originali ,a presto Daniela

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)