domenica 15 novembre 2009

Risotto con kaki e asparagi


Ancora kaki????? Ebbene sì, ancora kaki!
Grazie alla prolificità dell'albero di kaki del nostro giardino, mi sono ingegnata ad usare in tanti modi questo squisito frutto.
Questa volta ne ho approfittato anche per riciclare del riso cotto a vapore che mi era avanzato.

Ingredienti

riso bianco cotto a vapore
kaki
asparagi
cipolla
formaggio tipo gruviera
olio evo
noce moscata, sale e pepe
vino bianco


Con poco olio evo ho fato soffriggere asparagi, cipolla e kaki. Ho salato, grattugiato della noce moscata e sfumato con poco vino bianco.

Ho aggiunto il riso e l'ho fatto amalgamare, unito il formaggio tipo gruviera a pezzi (io ho usato il formaggio olandese Gouda) e sfumato nuovamante con vino bianco.
Ho impiattato e spolverizzato con pepe nero.

Che dire... facilissimo e semplicissimo da fare, colori primaverili con alimenti prettamente autunnali.
In poche parole: buono, buono!

6 commenti:

  1. Ormai non mi stupisco più, i caki sono veramente versatili, ma certo al risotto non ci avrei mai pensato...

    RispondiElimina
  2. Oggi ho provato ad essiccare 2 kaki, poi ti farò sapere il risultato!

    RispondiElimina
  3. che accoppiataaaaaaaaaaa strepitosa!
    mi è venuta proprio voglia di provarla anche io!
    baci lalla

    RispondiElimina
  4. @Milla
    Vero che è una ricetta strana??
    Ma ti assicuro che il dolce dei kaki si sposa benissimo con il resto ^-^

    @caty
    Sì, aspetto notizie!
    Ma sono sicura che ti verranno benissimo!

    @Lalla
    Io l'ho mangiato di gusto!
    A me piacciono queste accoppiate strane.
    Baci

    RispondiElimina
  5. Spero che sia come dici , perchè ho paura che si formi la muffa.
    Ciao al prossimo aggiornamento!

    RispondiElimina
  6. Caty, parli dei kaki secchi, vero?
    Ai miei non è venuta la muffa!
    Devi solo stare attenta a non farli inumidire, quando sta per imbrunire mettili subito dentro casa. Ed anche se piove, non metterli fuori.
    Se li hai sbucciati e la parte esterna diventa biancastra, è lo zucchero contenuto nel frutto. La muffa è completamente diversa.
    Se non si seccano bene diventano marci da dentro ed emanano cattivo odore.
    Spero che i tuoi vengano superbuoni ^-^

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)