domenica 19 luglio 2009

Gelato fiordilimone


E' da tanto che cerco una ricetta di gelato al limone che sia gelato e non sorbetto.
Ho trovato delle ricette che si avvicinavano alla mia idea, ma non al 100%.


Pensa che ti ripensa, ho provato ad usare questi ingredienti e, per magia, si è concretizzato il gelato al limone che sognavo da tempo!


70 gr di zucchero semolato
70 gr di succo di limone
200 ml di panna da montare
4 cucchiai di acqua


Spremere il limone e metterlo da parte. In un altro contenitore mescolare i rimasugli di limone con lo zucchero semolato e lasciarli macerare per una mezz'oretta. Lo zucchero prenderà tutto l'aroma del limone.
Dopo questo tempo, aggiungervi l'acqua e far andare in microonde a 600W per 1 minuto per far sciogliere lo zucchero.


Filtrare con un colino (a maglia non molto stretta) il composto di limone, zucchero e acqua, premendo in modo che fuoriesca tutto il succo, quindi aggiungere anche il succo di limone, filtrandolo attraverso lo stesso colino. Avremo uno sciroppo profumatissimo.

Mentre lo sciroppo con il succo si raffredda, montare la panna, aggiungere lo sciroppo e mescolare delicatamente.
Lasciare riposare un paio d'ore in frigo.
Versare nella gelatiera, dopo aver mescolato (nel frigo, i due composti tendono a separarsi), e avviare lo start.


Con la mia gelatiera, una National BH-941 cordless, ci sono volute 2 ore circa per addensarsi.
Travasare il gelato in un contenitore di plastica per alimenti e rimettere in freezer
Prima di mangiarlo, tenerlo a temperatura ambiente per qualche minuto.
Anche il giorno dopo è molto buono, il profumo e la consistenza gelatosa rimangono invariati.

Considerazioni
Ho usato un solo limone del mio giardino. Sono molto grandi, tipo quelli di Sorrento, per questo è stato sufficiente utilizzarne solo uno.
Dopo averli passati nel colino, i pezzi di limone macerati nello zucchero sono ottimi da mangiare. Avevo intenzione di metterli in freezer ed usarli in un secondo momento, ma non ne è rimasto neanche un pezzettino, sono finiti tutti durante la preparazione del gelato (^_*)

Con questa ricetta partecipo alla raccolta organizzata da Tatiana di "I peccati di gola di.." Ricette brividose

18 commenti:

  1. ma è meraviglioso!!!!

    ciao anna, come stai?

    un baciotto

    Sere

    RispondiElimina
  2. Ne ho fatto uno simile ultimamente, ma con il lime. Mi piace molto la cremosità, senza rinunciare all'agro del limone.
    Ciao,
    Alex

    RispondiElimina
  3. (^_^) ciao Anna,wow!!! buonissimo e dalla tua spiegazione sembra anche molto semplice da fare (-_^) un abbraccio e buona domenica baci baci ♥

    RispondiElimina
  4. Uau Anna, credo proprio che proverò a farlo anche se non ho la gelatiera. Secondo te mescolando di tanto in tanto dovrebbe uscire lo stesso?

    Dopo la settimana del sorbetto al limone e frutti di bosco (ho provato questa ricetta
    e te la consiglio), passerò a quella del fiordilimone.

    Buona settimana Anna!

    RispondiElimina
  5. Che buono il gelato al gusto di limone , molto rinfrescante!

    RispondiElimina
  6. Certo io non ho i bellissimi limoni tipo Sorrento ...... con aria giapponesi quindi ancora più tosti ............. però lo proverò sicuramente

    Smack Manu

    RispondiElimina
  7. ti e'venuto benissimo davvero ;)

    RispondiElimina
  8. Chissa' perchè ho la sensazione che non mi segui più, quanto meno il mio blog: sbaglio?

    RispondiElimina
  9. bella ricetta Anna mi piace molto grazie di aver partecipato alla raccolta ;) baci :)))

    RispondiElimina
  10. @Sere
    Ciao tesoro, da quanto tempo!!!
    Io sto bene, e tu? Vedo che sforni sempre tante delizie.
    Bacioni!

    @Cuoche dell'altro mondo
    Ciao Alex, mi piace il sapore del lime, quasi quasi che ci provo anch'io.
    Ciao, ciao!

    @Federica
    Grazie cara, ne vuoi un poco?
    Baci!

    @May26
    Carissima, grazie della visita!
    Il gusto del limone va sempre bene, vero?
    Bacioni!

    @caty
    Hai ragione, anche senza gelatiera si può fare, basta girarlo di tanto in tanto.
    Buono anche il tuo sorbetto, lo provo di sicuro!
    Baci!

    @Mary
    Vero!!!! Anch'io lo preferisco agli altri gusti! Per me il massimo è limone e cioccolato!!!!
    Baci!

    @Manu
    Effettivamente il tipo Sorrento giapponese è tosto ^-°
    Manu, da leccarsi il cucchiaio!!!!
    Bacioni!!!

    @Mirtilla
    Effettivamente è stata una piaceviole realizzazione!
    Baci!

    @Luigi Morsello
    Ma no, Luigi! Vengo, ed abbastanza spesso! E' solo che sto usando il computer di mio marito, per questo non rimane la traccia del mio passaggio. Ma io ci vengo nel tuo blog, non potrei fare diversamente se voglio leggere dei veri articoli!!!
    Un abbraccio!

    @Tatiana
    Tati, sono contenta che ti piaccia!
    Bella la tua nuova raccolta!
    Baci!!!

    RispondiElimina
  11. oh ma che bello! Sai che ho la gelatiera da 2 anni ma non la uso perchè mi ha deluso alla grande?
    Mi stai facendo voglia di rispolverarla!
    Marty

    RispondiElimina
  12. ciao Anna!
    Questo tuo gelato Fiordilimone è davvero invitante!
    Faccio spesso gelati e sorbetti, usando la gelatiera, ed anch'io mi ci trovo benissimo!

    Provero' questa tua ricetta!
    Baci baci!

    RispondiElimina
  13. @clamilla
    Martina, dai rimettila in funzione, ne vale la pena!
    E' così buono il gelato fatto a casa!

    @Mela
    Ciao Mela, buoni i gelati, vero??
    Grazie della visita!
    Baci!

    RispondiElimina
  14. Ciao carissima
    chissà se in settimana riesco a provarlo con un po' di calma .......... lo che sono un po' latitante ultimamente ........... ho dei premi per te carissima amica mia

    smack Manu

    RispondiElimina
  15. Cara Anna scusa per le prox domande ma vorrei tornare al li.co .li che sto facendo in questi giorni, sono al 4° rinfresco e sta venendo da Dio ma mi sorge un dubbio:quando dovrò fare i rinfreschi per mantenere la coltura in frigo quale sarà la proporzione li.co.li-acqua-farina?
    E poi davvero si può rinfrescare anche ogni 2 settimane? Il rinfresco per la panificazone sempre 8 ore prima circa? Intanto grazie ti mando un bacio lulù

    RispondiElimina
  16. @Caralulù
    Ciao cara, non ti preoccupare per le domande, spero di poterti essere veramente d'aiuto.
    Sono contenta che ti stia venendo da Dio, stai facendo la conversione da pasta madre, vero?
    Per quanto riguarda i rinfreschi per mantenere la coltura in frigo ti dico che:
    - li.co.li. può rimanere in frigo per lungo tempo senza rinfreschi (il sig. Mari di coquinaria sostiene addirittura 3 mesi), io per il momento l'ho tenuto fermo per 2 settimane e non ha fatto una piega.
    - Quando ti serve li.co.li. per panificare, basterà prenderne una piccola parte (10 o 15 gr.) e rinfrescare solo quella. Io faccio 2 rinfreschi e poi il poolish, e da 10 gr mi diventa circa 260 gr di poolish.
    - Le proporzioni per il rinfresco sono: in inverno 1 + 1 + 1,3 (cioè lievito 10gr + farina di forza 10gr + acqua 13gr). Ma in questi giorni sto rinfrescando 1 + 1 + 1, con il caldo e l'umidità aveva difficoltà a fermentare.
    Il rinfresco per la panificazione: come ti ho detto prima, per panificare io faccio 2 rinfreschi (il primo: lievito 10gr + farina di forza 10gr + acqua 10gr e faccio fermentare 6-8 ore; il secondo: tutto il lievito che è 30gr + farina di forza 30gr + acqua 30gr e faccio fermentare 6-8 ore) e poi il poolishi con le stesse proporzioni ma in questa fase l'acqua può essere sostituita dal latte o dal latticello o altro liquido richiesto dalla ricetta ed anche la farina può essere diversa da quella di forza.

    Sto preparando un post fotografato con le istruzioni di come faccio io i rinfreschi ed il poolish, appena ho un poco di tempo lo posto.

    Bacioni e che ti venga un bellissimo e buonissimo pane
    anna

    RispondiElimina
  17. grazie Anna le tue spiegazioni sono come sempre molto chiare e mi sento più tranqilla grazie ancora bacio lulù

    RispondiElimina

Grazie per la vostra attenzione. Ogni messaggio è una parte di ponte che si costruisce, facciamolo diventare robusto usando parole costruttive.
有難うございます! (Arigatou-gozaimasu!)