mercoledì 31 dicembre 2008

La cena della vigilia di capodanno

Qui, in Giappone, ormai siamo abbondantemente nel 2009!
Ci siamo entrati 2 ore fa circa.
La nostra cena della vigilia è stata molto tradizionale,
abbiamo mangiato questo piatto:
TOSHI-KOSHI-SOBA
(piatto di soba che si mangia alla vigilia di Capodanno)
La ricetta è quella tradizionale della famiglia di mio marito,
ogni famiglia prepara questo piatto in modo diverso.
In questo caso, nella zuppa ci sono:
soba, gamberi in tempura, kamaboko, porro e spezie varie.
Un poco di Sushi.
Ed infine, una torta al cioccolato stracolma di panna montata ed ananas.
Buon anno nuovo!!!

L'anno del BUE

Il TOPO lascia il passo al BUE
Il 2009, nel calendario cinese, è l'anno del BUE.
***********
Eccoli tutti e 12

- Topo (鼠 Shu) - I nati sotto questo segno sono dotati di fascino ed hanno notevole capacità di attrarre il sesso opposto; son anche grandi lavoratori.
- Bue o Toro o Bufalo (牛 Niu) - I nati sotto questo segno sono pazienti e poco loquaci, ma ispirano grande fiducia.
- Tigre (虎 Hu) - I nati sotto questo segno sono sensibili ed hanno una notevole profondità di pensiero, ma sono anche indecisi.
- Coniglio o Lepre (兔 Tu) - I nati sotto questo segno hanno molto talento e sono ambiziosi; dimostrano notevole capacità negli affari.
- Drago (龍 Long) - I nati sotto questo segno godono di buona salute e dispongono di grandi energie, ma sono alquanto testardi.
- Serpente (蛇 She) - I nati sotto questo segno parlano poco, sono molto saggi e generosi.
- Cavallo (馬 Ma) - I nati sotto questo segno sono simpatici e molto gioiosi, ma rischiano di parlare un po' troppo.
- Capra o Pecora (羊 Yang) - I nati sotto questo segno sono eleganti ed hanno notevoli capacità artistiche.
- Scimmia (猴 Hou) I nati sotto questo segno imprevedibili: inventivi, abili, e flessibili.
- Gallo (雞 Ji) - I nati sotto questo segno sono sempre affaccendati e ritengono di avere sempre ragione, anche se qualche volta sbagliano.
- Cane (狗 Gou) - I nati in questo segno sono fedeli e leali, talvolta anche egoisti ed eccentrici
- Maiale o Cinghiale (豬 Zhu) - I nati sotto questo segno sono coraggiosi e cavallereschi, non arretrano mai e si dimostrano gentili con il prossimo.

***********
Per scoprire in quale anno si è nati, vedere Calendario zodiaco cinese
(tratto da Wikipedia)
2008 anno del Topo

2009 anno del Bue


BUON ANNO DEL BUE

lunedì 29 dicembre 2008

Finalmente, tutti insieme!

Natale qui non si festeggia, è un giorno qualsiasi.
Ma, strano a dirsi, la vigilia di Natale ha una parvenza di festa.
C'è chi ha preparato gli addobbi natalizi, chi si scambia i regali, chi compra la torta di Natale e chi prepara il pollo intero al forno come se fosse il tacchino del ringraziamento americano.
Noi non abbiamo fatto niente di simile, prima di tutto perché è passato troppo poco tempo dalla morte di mia suocera, poi perché eravamo solo in due: io e mio marito.
Per questo non ho preparato niente se non le solite cose.
Ma ieri è tornata la nostra "bimba" che ad aprile prossimo inizierà l'ultimo anno di Università a Tokyo (incrocio le dita perché sia l'ultimo anno!!!!), e la casa si è improvvisamente riempita.
Yurica (la "bimba") è arrivata domenica pomeriggio tardi e, per cena, ho cercato di preparare le cose che piacciono a lei.
Il menu prevedeva
Pizza
(fatta con il rinfresco della pm)
Affettati, mozzarella, parmigiano ed olive
Salsiccia di carne mista
(manzo, maiale e becon)
Panettone

Avevo programmato di cuocere la salsiccia sulla brace, ma siamo rientrati alle 19:00 ed il fuoco non aveva intenzione di prendere fiato, mi si è slogato il gomito a furia di soffiarci sopra.
Alla fine ho dovuto desistere ed ho usato la griglia di ghisa, è venuta un poco troppo cotta in alcune parti, ma era molto buona!!
Ho preparato il panettone di Manuela, lo stesso preparato nel cucinare insieme internazionale, anche stavolta ne ho fatto mezza dose, e me ne sono venuti 2 da 650 gr.
Il primo si è cotto appena in tempo per l'ora del dessert, non c'è stato quasi tempo per farlo raffreddare attaccato agli spedini.
L'ho tenuto capovolto per 10 min. appena e quindi all'assalto.
Ancora caldo si sbriciolava ed il sapore non era completamente di panettone, ma noi non siamo molto fiscali davanti a queste cose.
Per la fretta di mangiare il panettone, abbiamo saltato la frutta!!!!

Potrei dire che per noi questa è stata la cena della festa!
Ma il piacere maggiore è stato ritrovarsi tutti insieme allegramente!
Ho rifatto la salsiccia, ma pur avendo comprato il tritacarne e l'insaccatrice della Kitchen Aid, anche questa volta l'ho tagliata a punta di coltello ed insaccata a mano con l'imbuto dell'insaccatrice.
Ancora non riesco ad usare bene questi accessori, la carne viene tutta spappolata e per insaccarla ci vuole più tempo che a farlo a mano.
Il risultato finale è apprezzabile!
Questa volta volevo fare un panettone alto e, per lo stampo, ho preso spunto dall'idea postata da Adriano di "Profumo di Lievito"
Il secondo panettone è venuto proprio bene, ha avuto il tempo di raffreddare capovolto e si è compattato. Non l'ho ancora tagliato, se ci riusciamo a non mangiarlo prima, vorrei usarlo per il pranzo di capodanno
Con questo auguro a tutti buone feste di fine ed inizio anno nuovo.
Ma l'augurio che serve veramente a tutti è che la grossa nube, che si è addensata sul mondo, si dissolva lasciando a noi pace, serenità, salute, ecc!
Buon Anno!!!

martedì 23 dicembre 2008

Caro Babbo Natale

........ questa è la prima volta che ti scrivo, anche se da casa mia ti sono arrivate varie letterine inviateti da mia figlia.
(Albero di Natale in un albergo di Pechino)
*******

Non so se ti ricordi i biscotti ed il bicchiere di latte che ti lasciava la mia bimba (tanti anni fa) vicino all'albero di Natale, lei diceva che tu di sicuro saresti stato stanco a girare per le case dei bambini del mondo, e che ti avrebbe fatto bene mangiucchiare e bere quel po' di cose che ti lasciava.

E quanto era contenta la mattina di Natale quando vedeva la forma dei tuoi denti (ma che strano, sembrava coincidere con il calco dentario di papà! Boh!!!) sulla parte mancante del biscotto, ed anche il bicchiere di latte lasciato a metà per la fretta di continuare il giro delle consegne.
Che bei ricordi!!!!

Adesso che la mia bambina è diventata "GRANDE" mi ritrovo io a scriverti questa lettera grazie al gioco ideato da Anna Paola (vedere le regole del gioco) ed a me girato da Morena.

Ecco, io non vorrei chiederti niente per me, mi sembra che in questo periodo di grossi problemi chiederti anche solo una caramella potrebbe distoglierti dal tuo obiettivo primario che è quello di far felice i bimbi e .............................(non voglio pronunciarmi).
Mi fa paura il cambiamento repentino che sta avvenendo in questo periodo, ieri guardando la TV ho sentito che a causa della crisi delle aziende automobilistiche, persone che vivevano una vita accettabile si ritrovano a dover dormire per strada dentro cartoni ed a elemosinare un piatto di minestra calda. Lo so che i poveri ci sono sempre stati, ma questi li sento ancora più vicini a me, nel senso che potrebbe capitare anche a me o ai miei cari!

E poi ti prego di dare una mano a chi soffre per persecuzioni, torture, maltrattamenti, malattie ed altro.
Ti prego di donare a questa gente tutto quello che ti è possibile!
Ecco, Babbo Natale, vedi un po' tu quello che riesci a fare.

Questa mia letterina la metto sotto l'albero della foto di questo post.

Dovrei passare ad altri blogger amici il testimone di questo gioco, ma penso che sia meglio lasciare liberi chi passa da queste parti di prendere e continuare questa idea che mi sembra meritevole.

Buon Natale!!!

giovedì 18 dicembre 2008

Cucinare insieme internazionale per il panettone Papum


Incredibile ma vero! Questo sublime panettone è il frutto della collaborazione internazionare svoltasi tra: Trento, Napoli, Vicenza ed il Giappone.
La grande maestra del panettone Manuela, meglio conosciuta come "Manu63" da Trento, ci ha dirette magistralmente, il suo passo passo ci è stato di grande aiuto e lo si può trovare nel suo blog.
Le sue allieve, rigorosamente in ordine alfabetico: io, conosciuta come Anna dal Giappone, Marcella (alias Marcy72) da Napoli e Morena (detta anche Minny67) da Vicenza.
Il nostro mezzo di comunicazione è stata la chat di MSN che ci ha dato la possibilità di dialogare senza dissanguarci con le spese telefoniche.

Io ho avuto l'ardire di preparare mezza dose, cioè 1,500 Kg di impasto, pur non avendo stampi idonei (i miei erano 18 cm di diametro per 5,5 cm di altezza, questo è stato quanto sono riuiscita a trovare in vendita qui che del panettone se ne sa veramente poco).
I 5,5 cm sono stati deleteri per l'altezza del panettone, la pasta si rifiutava di arrivare sino ai bordi dello stampo.
Ma posso dire che sono veramente soddisfatta della grande riuscita.
Io, con 8 ore di anticipo sulle colleghe della bella impresa (tra l'Italia ed il Giappone ci sono appunto 8 ore di differenza), e con l'amorevole sostegno della grande maestra Manuela, ho fatto da battistrada.
Abbiamo iniziato lunedì alle 20:00 con i dovuti rinfreschi della pasta madre, e sfornato mercoledì (io) verso mezzanotte.

Qui la mia opera tagliata a metà, e quindi imbustate per essere regalate

Queste due metà le ho regalate a due amiche che ho incontrato oggi e con le quali sono stata a pranzo fuori.
Uno intero è finito nelle fauci dei ragazzi della mia vicina, mentre l'altro lo sto mangiando io sforzandomi di dilazionarlo nel tempo, ma la voglia di mangiarlo tutto in una volta è molto forte!!!
*******
Auguro un felice Natale ed Anno Nuovo a tutti voi,
in modo particolare alle mie compagne di avventura.
Auguri!!!!!

martedì 16 dicembre 2008

Pane focaccioso con pm


Avevo della pasta madre in esubero
oltre a quella che ho sempre parcheggiata in frigo.
Mi son chiesta come usarla (era circa 150 gr.), alle 9:30 l'ho rinfrescata con 150 gr di farina e 75 gr di acqua e ci ho aggiunto delle olive nere che ho snocciolato, dei pomodori secchi sott'olio tagliati a listarelle e, dopo aver impastato bene, un cucchiaino scarso di sale.
L'ho fatto lievitare come si fa con la pm, circa 3 ore e mezzo e, verso le 13:00, l'ho infornato:
10 minuti a 220° e
25 minuti a 180°
Bello, vero????
Ma più che altro buono!!!!!!

C'è un piccolo difetto: non ci si riesce ad allontanare,
sintanto che non finisce!!

giovedì 11 dicembre 2008

Salsiccia di maiale "home made"

Ci ho provato e.........

questo è quanto sono riuscita a fare


Avevo comprato un bel pezzo di maiale (non so il nome della parte), circa 400 gr. ed avevo alcune fette di pancetta congelate. Ho tagliato tutto a punta di coltello (sarà esatta questa espressione..??)


Ho comprato il budello di maiale sotto sale, avevo i semi di finocchio.

Ho mescolato la carne, la pancetta, i semi ed una bella manciata di sale grosso.


Ed eccomi mentre preparo fisicamente le salsicce.

E' stato un tantino difficile perché il budello si è strappato alcune volte e la carne ficcata nella sacca faticava ad uscire. Ma alla fine mi son venute delle salsicce da fare invidia ad un macellaio.


Le ho cotte sulla griglia di ghisa ed offerte alle amiche con contorno di peperoni arrosto e melanzane all'aceto ed anice.

E' stato un successono!!!! Ma che fatica!!!!!
Ed allora, dato che avevo in mente di comprarmi la planetario della Kitchen Aid, ho preso anche il tritacarne con l'insaccatrice.
Adesso, chi mi ferma più!!!!!

domenica 7 dicembre 2008

Kaki secchi (Hoshi gaki)

Tempo di kaki
Sono kaki allappanti (che legano) che non si possono mangiare come frutta,solo dopo questo procedimento diventano dolci e mangiabili.Serve il freddo e, possibilmente, il sole!
Eccoli fuori ad essiccare.
Qui dopo 10 giorni, inizia a diventare morbido anche l'interno,
si vede dal segno della pressione del mio dito.
E` pronto!!!!!! Si può mangiare!!!!!
Qui dopo averlo addentato....... Che buono!!!!!!!!
Giusto in tempo per le feste d'inverno!!!!!!!!
Perché diventassero dolci ci sono voluti 20 giorni circa.
****************************


Ieri ho comprato un sacchetto di kaki allappanti,
saranno stati circa Kg. 3,500.
Li voglio far essiccare per capodanno, serviranno 10-15 giorni, ma se piove sono costretta a metterli dentro ed il tempo per essiccare si prolunga.
Qui, in Giappone, ci sono tantissimi tipi di kaki (albero originario del Giappone), anche di quelli allappanti ce ne sono vari tipi.
Quest'anno ho comprato questo tipo rotondo, mentre l'anno scorso erano allungati.

Bisogna sbucciarli delicatamente per non spezzare il picciolo che serve come appiglio per legarli
Appena sbucciati

Qui li sto legando con dello spago a cui ho fatto un piccolo cappio da stringere intorno al picciolo

Eccoli tutti legati e tenuti dallo stendino piccolo, stasera è una bella serata e li ho lasciati sul balcone.
Ma devo stare attenta che se piove, per non farli bagnare, devo rientrarli.
Altro problema sono gli insetti che accorrono per posarvici sopra. Meno male che adesso fa abbastanza freddo e, di insetti, se ne vedono pochi. Altrimenti mi tocca coprirli con un velo.

Questi sono i kaki dello scorso anno, erano già abbastanza secchi ma è servita più di una settimana per essere mangiabili.

Uno dello scorso anno.
Quando toccandoli si sente la morbidezza della polpa, sono pronti da mangiare.
Non vedo l'ora che siano pronti, mi piacciono tantissimo!!!

Premi, premi! Tanti premi!

Un po' di tempo fa ho ricevuto questi bellissimi premi, ma solo adesso sono riuscita a prenderne possesso materialmente!


Questo criceto goloso l'ho ricevuto dalla carissima Tatiana



mentre Award 2008 Premio Brillante WebMWS ed il Premio blog de Oro me lo ha consegnato la mia carissima e dolcissima amica Manuela.

A causa del mio ritardo nel prendere questi bellissimi premio, quasi tutti i bloggini a cui avrei potuto regalarli li hanno già ricevuti.
Pertanto li lascio a chi, passando di qua, li vede e li gradisce, prego prendete pure quello che più vi piace. Mi farete felice!
Un sentito ringraziamento a Tatiana ed a Manuela per aver pensato a me anche in questa occasione.

Cuochini e Cuochine nel mondo

fukuoka

Fukuoka google map

Visualizzazioni totali